Festival Venezia 2018: il programma

Spettacolo

Paolo Nizza

venezia-2018_poster-ufficiale

Ecco l'elenco completo del film selezionati alla 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia che si svolgerà dal 29 agosto all'8 settembre. Trai titoli in concorso ci sono Suspiria di Luca Guadagnino, Capri-revolution di Mario Martone, What you gonna do when the world is on fire?  di Roberto Minervini, Roma di Alfonso Cuaròn, e il western dei Fratelli Coen  The Ballad of Buster Scruggs

Il direttore Alberto Barbera ha annunciato il programma della 75.ma edizione della Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia che si svolgerà dal 29 agosto all'8 settembre. Come è noto sarà Michele Riondino a condurre le serate di apertura e chiusura del Festival. Quest'anno verranno assegnati due Leoni d'Oro alla Carriera, uno al regista visionario David Cronenberg e l'altro alla grandissima attrice Vanessa Redgrave. A questo proposito la star britannica ha dichiarato: "Sono sbalordita e straordinariamente felice di sapere che sarò premiata col Leone d’oro alla carriera dalla Mostra di Venezia. La scorsa estate stavo girando proprio a Venezia The Aspern Papers. Molti anni fa ho girato La vacanza nelle paludi del Veneto. Il mio personaggio parlava solo in dialetto veneziano. Scommetto di essere l’unica attrice non italiana ad aver recitato un intero ruolo in dialetto veneziano! Grazie infinite cara Mostra!”. Sempre Barbera in conferenza stampa ha dichiarato che mai come in questa edizione della Mostra di Venezia, le durate dei film presenti saranno estremamente lunghe. Forse in qualche modo la popolarità delle serie tv ha in qualche modo influenzato il cinema. E quindi prepariamoci a lunghe maratone di visione.

Festival del Cinema di Venezia 2018: Una mostra mostruosa

Basta solo scorrere i 21 titoli presenti quest'anno in concorso per capire che la 75.ma edizione della Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia è di una ricchezza e una varietà abbacinati. Da registi affermati a giovani promesse, la selezione è davvero eccezionale.Tra i film che combatteranno per conquistare il Leone D'Oro spicca la presenza di due titoli molto attesi. Il primo è Suspiria di Luca Guadagnino. Si tratta del remake del capolavoro di Dario Argento. Nel cast di questo horror anomalo spiccano la presenza di Dakota Johnson, Tilda Swinton, Mia Goth, Chloë Grace Moretz. Già dal trailer diffuso in rete un paio di mesi fa si intuisce che si tratta di un film molto differente dall'originale. L'altro italiano in concorso è Capri-Revolution di Mario Martone. Interpretato da Marianna Fontana, Reinout Scholten van Aschat, Antonio Folletto, Gianluca Di Gennaro, Eduardo Scarpetta, Jenna Thiam, Ludovico Girardello, Lola Klamroth, Maximilian Dirr, Donatella Finocchiaro, il film è ambientato nella Capri del 1914. La storia è quella di una comune di nordeuropei che ha trovato su quest'isola il luogo ideale per la propria ricerca nella vita e nell'arte. Ma l'isola ha una sua propria e forte identità, che si incarna in una ragazza, una capraia il cui nome è Lucia . Il film narra l'incontro tra Lucia, la comune guidata da Seybu (Reinout Scholten van Aschat) e il giovane medico del paese.

Il terzo film italiano in concorso è What you gonna do when the world is on fire di  Roberto Minervini. La pellicola racconta la storia di una comunità di afro-americani del Sud degli Stati Uniti durante l’estate del 2017. Una serie di brutali uccisioni di giovani uomini neri scuote l’intero paese esacerbando i conflitti razziali.

Martone, Guadagnino e Minervini dovranno vedersela con degli avversari di grande caratura. A cominciare dal film che aprirà il Festival di Venezia 2018. Si tratta di Il Primo Uomo (First Man). Alla regia c'è Damien Chazelle (che com La La Land ha conquistato 6 Oscar). La pellicola vede la presenza di Ryan Gosling, Jason Clarke e Claire Foy, mentre la vicenda ruota tutta intorno alla figura mito dell'astronauta Neil Armstrong, negli anni dal 1961 al 1969, al culmine di una delle missioni più pericolose dell'essere umano. Fra gli altri film presenti nel concorso ufficiale della Mostra ci sono anche The ballad of Buster Scruggs, bizzarro western diretto dai fratelli Coen e l'attesissimo Roma di Alfonso Cuaròn, storia di una famiglia della media borghesia messicana nella Città del Messico degli anni ’70 . Molto clamore anche intorno a 22 July di Paul Greengrass incentrato sulla figura del terrorista norvegese Anders Breivik. 

Tra i registi in concorso c'è anche un gradito ritorno, ovvero quello di Mike Leigh, vincitore del Leone nel 2003 con Il segreto di Vera Drake. Al Festival di Venezia 2018, il cineasta inglese porta Peterloo, il film che racconta la storia dell'omonimo massacro avvenuto a Manchester il 16 agosto 1819, quando, durante un pacifico comizio, convocato per chiedere al parlamento una riforma elettorale, la folla venne caricata dalla cavalleria, col risultato di provocare la morte di undici persone e il ferimento di altre centinaia. In concorso alla Mostra di Venezia torna anche Julian Schnabel (Leone d'argento - Gran premio della giuria nel 2000 per Prima che sia notte) con At eternity’s gate che vede Willem Dafoe nei panni di Vincent Van Gogh

Last but not least, Guadagnino, Martone e Minervini dovranno vedersela con The favourite di Yorgos Lanthimos. Il regista greco firma un dramma in costume ambientato nell'Inghilterra dei primi del Settecento che vede protagoniste Olivia Coleman, Rachel Weisz e Emma Stone.

Tra le pellicole fuori concorso, sicuramente quella che desta maggiore curiosità è A Star is born. S tratta dell’atteso debutto nella regia del quattro volte candidato al premio Oscar® Bradley Cooper (American Sniper, American Hustler, Il lato positivo), interpretato dallo stesso Cooper e dalla pluripremiata superstar della musica e candidata all’Oscar® Lady Gaga, nel suo primo ruolo da protagonista. n questa nuova rivisitazione della tormentata storia d’amore, Cooper interpreta il musicista di successo Jackson Maine che scopre, e si innamora della squattrinata artista Ally (Gaga). Lei ha da poco chiuso in un cassetto il suo sogno di diventare una grande cantante… fin quando Jack la convince a tornare sul palcoscenico. Ma mentre la carriera di Ally inizia a spiccare il volo, il lato privato della loro relazione sta perdendo colpi a causa della battaglia che Jack conduce contro i suoi demoni interiori. Molto interesse suscita anche la presenza della serie evento L'Amica Geniale, i cui primi due episodi saranno presentati fuori concorso alla Mostra. Tratta dal primo volume omonimo della quadrilogia bestseller di Elena Ferrante amatissima anche negli Stati Uniti, la seria tv è diretta da Saverio Costanzo. Altro titolo italiano fuori concorso è Una storia senza nome di Roberto Andò. Questa la trama del film Valeria (Micaela Ramazzotti) è la giovane segretaria di un produttore cinematografico, che vive appartata con una madre eccentrica (Laura Morante) e scrive in incognito per uno sceneggiatore di successo, Alessandro (Gassmann). Un giorno, la donna riceve un insolito regalo da uno sconosciuto (Renato Carpentieri): la trama di un film. Ma quel plot è pericoloso, la storia senza nome racconta infatti il misterioso furto di un celebre quadro di Caravaggio…

Altro evento da non perdere è ultimo film girato da Orson Welles, "The Other Side of the Wind', finito prima che morisse, ma montato solo in parte. La restante parte del montaggio è stata terminata basandosi sulle note di regia e i primi montaggi fatti dallo stesso Welles.


Nella sezione Orizzonti, uno dei film che si preannunciano più interessanti è il film di Alessio Cremonini 'Sulla mia pelle', dedicato alle ultime ore di Stefano Cucchi, con Alessandro Borghi, Jasmine Trinca e IL direttore della Mostra Alberto Barbera LO ha definito il film "un impressionante lavoro di regia e interpretazione", sottolineando in particolare la prova di Borghi, "capace di calarsi completamente nel ruolo e di reggere il film". Sempre nella sezione Orizzonti desta molta curiosità la presenza di La Profezia dell'armadillo tratto dalla famosa Graphic Novel di Zerocalcare. Nel cast del film Simon Liberati e Pietro Castellitto.

Nella sezione Sconfini (Ex Cinema in Giardino) da segnalare la versione estesa di Three of Life di Terrence Malick, Il Ragazzo più felice del mondo, il nuovo film di Gipi, a distanza di sette anni da L'Ultimo Terrestre.

Infine, tra i diversi capolavori restaurati di Venezia Classici della 75. Mostra, saranno presentati: La notte di San Lorenzo (1982) di Paolo e Vittorio Taviani, Il posto (1961) di Ermanno Olmi, il grande regista recentemente scomparso

La Mostra del Cinema di Venezia 2018 in numeri

I nuovi lungometraggi della Selezione Ufficiale sono 72

così suddivisi:

· 21 nella sezione Venezia 75 (Concorso)

· 22 nella sezione Fuori Concorso (di cui 12 documentari)  

· 19 nella sezione Orizzonti 

· 7 nella sezione Sconfini (di cui 2 documentari) 

· 3 nella sezione Biennale College - Cinema

I cortometraggi sono 15

così suddivisi:

· 12 nella sezione Orizzonti

· 1 nella sezione Orizzonti – Fuori Concorso

· 1 nella sezione Fuori Concorso

· 1 nella sezione Sconfini

Le serie TV sono 1

così suddivise:

· 1 nella sezione Fuori Concorso

Venezia Classici

18 lungometraggi restaurati

7 documentari sul cinema 

Virtual Reality

40 opere selezionate di cui 30 in Concorso

Numero dei titoli iscritti    

3311 di cui:

1650 lungometraggi (166 italiani)

1514 cortometraggi (174 italiani)

147 VR (7 italiani)

 

Ecco l'elenco completo di tutti i film in programma

Venezia 75

 

IL PRIMO UOMO-FIRST MAN – FILM D’APERTURA

di DAMIEN CHAZELLE

con Ryan Gosling, Jason Clarke, Claire Foy / USA / 138’

THE MOUNTAIN

di RICK ALVERSON

con Tye Sheridan, Jeff Goldblum, Hannah Gross, Denis Lavant, Udo Kier / USA /106’

DOUBLES VIES 

di OLIVIER ASSAYAS

con Guillaume Canet, Juliette Binoche, Vincent Macaigne, Nora Hamzawi, Christa Théret, Pascal Greggory / Francia / 100’

THE SISTERS BROTHERS 

di JACQUES AUDIARD

con Joaquin Phoenix, John C. Reilly, Jake Gyllenhaal, Riz Ahmed / Francia, Belgio, Romania, Spagna / 120’

THE BALLAD OF BUSTER SCRUGGS

di ETHAN COEN, JOEL COEN

con Tim Blake Nelson, James Franco, Liam Neeson, Tom Waits, Bill Heck, Zoe Kazan, Tyne Daly, Brendan Gleeson / USA / 132’

VOX LUX

di BRADY CORBET

con Natalie Portman, Jude Law, Raffey Cassidy, Stacy Martin, Jennifer Ehle / USA / 110’

ROMA

di ALFONSO CUARÓN

con Yalitza Aparicio, Marina de Tavira, Marco Graf, Daniela Demesa, Carlos Peralta, Nancy García / Messico / 135’

22 JULY

di PAUL GREENGRASS

con Anders Danielsen Lie, Jonas Strand Gravli, Jon Øigarden, Isak Bakli Aglen, Seda Witt, Maria Bock, Thorbjø Harr / Norvegia, Islanda / 133’

SUSPIRIA

di LUCA GUADAGNINO

con Dakota Johnson, Tilda Swinton, Mia Goth, Chloë Grace Moretz / Italia / 152’

WERK OHNE AUTOR (OPERA SENZA AUTORE)

di FLORIAN HENCKEL VON DONNERSMARCK

con Tom Schilling, Paula Beer, Sebastian Koch, Saskia Rosendahl, Oliver Masucci / Germania / 188’

THE NIGHTINGALE

di JENNIFER KENT

con Aisling Franciosi, Sam Claflin, Baykali Ganambarr, Damon Herriman, Harry Greenwood, Ewen Leslie, Michael Sheasby, Charlie Shotwell / Australia / 136’

THE FAVOURITE

di YORGOS LANTHIMOS

con Olivia Colman, Emma Stone, Rachel Weisz, Nicholas Hoult, Joe Alwyn / UK, Irlanda, USA / 120’

PETERLOO

di MIKE LEIGH

con Rory Kinnear, Maxine Peake, Pearce Quigley, David Moorst, Rachel Finnegan, Tom Meredith / UK, USA / 154’

CAPRI-REVOLUTION

di MARIO MARTONE

con Marianna Fontana, Reinout Scholten van Aschat, Antonio Folletto, Gianluca Di Gennaro, Eduardo Scarpetta, Jenna Thiam, Ludovico Girardello, Lola Klamroth, Maximilian Dirr, Donatella Finocchiaro / Italia, Francia / 122’

WHAT YOU GONNA DO WHEN THE WORLD’S ON FIRE?

di ROBERTO MINERVINI

con Judy Hill, Dorothy Hill, Michael Nelson, Ronaldo King, Titus Turner, Ashley King, Kevin Goodman, The New Black Panthers Party for Self Defense / Italia, USA, Francia / 123’

NAPSZÁLLTA (SUNSET)

di LÁSZLÓ NEMES

con Juli Jakab, Vlad Ivanov / Ungheria, Francia / 142’

FRÈRES ENNEMIS

di DAVID OELHOFFEN

con Matthias Schoenaerts, Reda Kateb, Adel Bencherif, Sofiane Zermani, Nicolas Giraud, Marc Barbe, Sabrina Ouazani, Gwendolyn Gourvenec / Francia, Belgio / 111’

NUESTRO TIEMPO

di CARLOS REYGADAS

con Carlos Reygadas, Natalia López, Eleazar Reygadas, Rut Reygadas, Phil Burgers / Messico, Francia, Germania, Danimarca, Svezia / 173’

AT ETERNITY’S GATE

di JULIAN SCHNABEL

con Willem Dafoe, Rupert Friend, Oscar Isaac, Mads Mikkelsen, Mathieu Amalric, Emmanuelle Seigner, Niels Arestrup / USA, Francia / 110’

ACUSADA

di GONZALO TOBAL

con Leonardo Sbaraglia, Mariana Espósito, Inés Estevez, Daniel Fanego, Gerardo Romano / Argentina, Messico / 108’

ZAN (KILLING)

di SHINYA TSUKAMOTO

con Sousuke Ikematsu, Yu Aoi, Tatsuya Nakamura, Shinya Tsukamoto, Ryusei Maeda / Giappone / 80’

 

Fuori Concorso

Sono presentate Fuori Concorso alcune opere significative dell’anno, per un massimo di 18 titoli. Tra queste, lavori di autori affermati che abbiano già partecipato in precedenza alla Mostra, documentari o film nei quali la dimensione spettacolare si accompagna a forme di originalità espressiva o narrativa. Nella fascia oraria di mezzanotte potranno essere inoltre ospitati alcuni film Fuori Concorso, le cui caratteristiche convengano a questo particolare orario di proiezione. Sono ammessi alla selezione solo i lungometraggi proposti alla Mostra in prima mondiale.

THE OTHER SIDE OF THE WIND

di ORSON WELLES

con John Huston, Oja Kodar, Peter Bogdanovich, Susan Strasberg, Norman Foster / USA / 122’

THEY’LL LOVE ME WHEN I’M DEAD

di MORGAN NEVILLE

USA / 98’

L’AMICA GENIALE

di SAVERIO COSTANZO

con Elisa Del Genio, Ludovica Nasti, Margherita Mazzucco, Gaia Girace / Italia, Belgio / 120’

IL DIARIO DI ANGELA – NOI DUE CINEASTI

di YERVANT GIANIKIAN

con Yervant Gianikian, Angela Ricci Lucchi / Italia / 90’

UNA STORIA SENZA NOME

di ROBERTO ANDÒ

con Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante, Alessandro Gassmann / Italia, Francia / 110’

LES ESTIVANTS

di VALERIA BRUNI TEDESCHI

con Valeria Bruni Tedeschi, Pierre Arditi, Valeria Golino, Noémie Lvovsky, Yolande Moreau, Laurent Stocker, Riccardo Scamarcio / Francia, Italia / 125’

A STAR IS BORN

di BRADLEY COOPER

con Lady Gaga, Bradley Cooper, Andrew Dice Clay, Dave Chappelle, Sam Elliott / USA / 135’

MI OBRA MAESTRA

di GASTÓN DUPRAT

con Guillermo Francella, Luis Brandoni, Raúl Arévalo, Andrea Frigerio / Argentina, Spagna / 100’

A TRAMWAY IN JERUSALEM

di AMOS GITAI

con Noa Ahinoamam Nini, Mathieu Amalric, Hana Laslo, Yael Abecassis, Pippo Delbono, Yuval Scharf, Karen Mor, Lamis Amar , Mustafa Masi / Israele, Francia / 90’

UN PEUPLE ET SON ROI

di PIERRE SCHOELLER

con Gaspard Ulliel, Adèle Haenel, Olivier Gourmet, Luis Garrel, Izïa Higelin, Noémie Lvovsky, Céline Sallette, Denis Lavant / Francia, Belgio / 121’

LA QUIETUD

di PABLO TRAPERO

con Martina Gusman, Bèrènice Bèjo, Graciela Borges, Edgard Ramirez, Joaquim Furríel, / Argentina / 117’

DRAGGED ACROSS CONCRETE

di S. CRAIG ZAHLER

con Mel Gibson, Vince Vaughn, Tory Kittles / Canada, USA / 159’

YING (SHADOW)

di ZHANG YIMOU

con Deng Chao, Sun Li, Zheng Kai, Wang Qianyuan, Wang Jingchun, Hu Jun, Guan Xiaotong, Wu Leo / Cina / 116’

A LETTER TO A FRIEND IN GAZA

di AMOS GITAI

Israele / 34’

AQUARELA

di VICTOR KOSSAKOVSKY

UK, Germania / 89’

EL PEPE, UNA VIDA SUPREMA

di EMIR KUSTURICA

con Pepe Mujica

Argentina, Uruguay, Serbia / 74’

PROCESS

di SERGEI LOZNITSA

Paesi Bassi / 125’

CARMINE STREET GUITARS

di RON MANN

Canada / 80’

ISIS, TOMORROW. THE LOST SOULS OF MOSUL.

di FRANCESCA MANNOCCHI, ALESSIO ROMENZI

Italia, Germania / 80’

AMERICAN DHARMA

di ERROL MORRIS

con Stephen K. Bannon/ USA, UK / 95’

INTRODUZIONE ALL’OSCURO

di GASTÓN SOLNICKI

con Gastón Solnicki / Argentina, Austria / 71’

1938 DIVERSI

di GIORGIO TREVES

Italia / 62’

NI DE LIAN (YOUR FACE)

di TSAI MING-LIANG

con Lee Kang Sheng / Taipei Cinese / 76’

MONROVIA, INDIANA

di FREDERICK WISEMAN

USA / 223’

 

Orizzonti

Concorso internazionale riservato a un massimo di 18 film, dedicato a film rappresentativi di nuove tendenze estetiche ed espressive del cinema mondiale, con particolare riguardo per gli esordi, gli autori emergenti e non ancora pienamente affermati, le cinematografie minori e meno conosciute, ma anche opere che si misurano con i generi e la produzione corrente con intenti d’innovazione e di originalità creativa. All’interno della sezione Orizzonti è ospitata una selezione competitiva di cortometraggi della durata massima di 20 minuti, scelti in base a criteri di qualità e originalità linguistico-espressiva. Sono ammessi alla selezione solo i lungometraggi e i cortometraggi proposti alla Mostra in prima mondiale.

SULLA MIA PELLE – FILM D’APERTURA

di ALESSIO CREMONINI

con Alessandro Borghi, Jasmine Trinca, Max Tortora, Milvia Marigliano / Italia / 100’

KRABEN RAHU (MANTA RAY)

di PHUTTIPHONG AROONPHENG

con Wanlop Rungkamjad, Aphisit Hama, Rasmee Wayrana / Thailandia, Francia, Cina / 105’

SONI

di IVAN AYR

con Geetika Vidya Ohlyan, Saloni Batra / India / 97’

OZEN (THE RIVER)

di EMIR BAIGAZIN

con Zhalgas Klanov, Eric Tazabekov, Zhasulan Userbayev, Ruslan Userbayev / Kazakistan, Polonia, Norvegia / 108’

LA NOCHE DE 12 AÑOS

di ÁLVARO BRECHNER

con Antonio de la Torre, Chino Darín, Alfonso Tort / Spagna, Argentina, Francia / 123’

DESLEMBRO

di FLAVIA CASTRO

con Jeanne Boudier, Hugo Abranches, Arthur Vieira Raynaud, Sara Antunes, Eliane Giardini / Brasile, Francia, Qatar / 105’

ANONS (THE ANNOUNCEMENT)

di MAHMUT FAZIL COŞKUN

con Ali Seçkiner Alici, Tarhan Karagöz, Murat Kiliç, Şencan Güleryüz / Turchia, Bulgaria / 95’

UN GIORNO ALL’IMPROVVISO

di CIRO D’EMILIO

con Anna Foglietta, Giampiero De Concilio, Massimo De Matteo, Lorenzo Sarcinelli Giuseppe Cirillo, Biagio Forestieri / Italia / 88’

CHARLIE SAYS

di MARY HARRON

con Matt Smith, Hannah Murray, Marianna Rendon, Suki Waterhouse, Odessa Young, Carla Gugino, Kayli Carter / USA / 104’

AMANDA

di MIKHAËL HERS

con Vincent Lacoste, Isaure Multrier, Stacy Martin, Ophélia Kolb, Marianne Basler, Jonathan Cohen, Greta Scacchi / Francia / 107’

YOM ADAATOU ZOULI (THE DAY I LOST MY SHADOW)

di SOUDADE KAADAN

con Sawsan Arsheed, Reham Al Kassar, Samer Ismael, Oweiss Moukhallalati, Ahmad Morhaf Al Ali / Siria, Libano, Francia, Qatar / 94’

L’ENKAS

di SARAH MARX

con Sandor Funtek, Sandrine Bonnaire, Virginie Acariès, Alexis Manenti / Francia / 85’

TCHELOVEK KOTORIJ UDIVIL VSEH (THE MAN WHO SURPRISED EVERYONE)

di NATASHA MERKULOVA, ALEKSEY CHUPOV 

con Evgeniy Tsiganov, Natalya Kudryashowa / Russia, Estonia, Francia / 105’

KUCUMBU TUBUH INDAHKU (MEMORIES OF MY BODY)

di GARIN NUGROHO

con Muhammad Khan, Raditya Evandra, Rianto, Randy Pangalila, Whani Darmawan / Indonesia / 105’

HAMCHENAN KE MIMORDAN (AS I LAY DYING)

di MOSTAFA SAYYARI

con Nader Fallah, Elham Korda, Majid Aghakarimi, Vahid Rad, Mohammad Rabbani / Iran / 73’

LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO

di EMANUELE SCARINGI

con Simone Liberati, Pietro Castellitto, Valerio Aprea / Italia / 99’

EROM (STRIPPED)

di YARON SHANI

con Laliv  Sivan, Bar Gottfried / Israele, Germania / 119’

JINPA

di PEMA TSEDEN

con Jinpa, Genden Phuntsok, Sonam Wangmo / Cina / 86’

TEL AVIV ON FIRE

di SAMEH ZOABI

con Kais Nashif, Lubna Azabal, Yaniv Biton, Nadim Sawalha, Maisa Abd Elhadi / Lussemburgo, Francia, Israele, Belgio / 97’

 

ORIZZONTI – CORTOMETRAGGI

KADO (A GIFT)

di ADITYA AHMAD

con Isfira Febiana, Anita Aqshary Thamrin / Indonesia / 15’

STAIRCASE

di MOHSEN BANIHASHEMI

con Sara Bahrami, Toomaj Danesh Behzadi, Faezeh Yousefi, Kamelia Ghazali / Iran / 20’

L’ÉTÉ ET TOUT LE RESTE

di SVEN BRESSER

con Marc Antoine Innocenti, Mickael Danguis Fasolo / Paesi Bassi / 18’

GLI ANNI

di SARA FGAIER

Italia, Francia / 20’

MANILA IS FULL OF MEN NAMED BOY

di ANDREW STEPHEN LEE

con Jon Norman Schneider, Rafael Roco Jr, Reynald Raissel Santos, Lou Veloso, Michael SJ Uy, Nel Estuya / Filippine, USA / 20’

LEOFOROS PATISION (PATISION AVENUE)

di THANASIS NEOFOTISTOS

con Marina Symeou / Grecia / 12’

LOS BASTARDOS

di TOMAS POSSE

con Malena Villa, Fernando Malfitano, Juan Ruax, Marta Cosetino / Argentina / 16’

ALL INCLUSIVE

di CORINA SCHWINGRUBER ILIĆ

Svizzera / 10’

SEX, STRAKH I GAMBURGERY (SEX, FEAR AND HAMBURGERS)

di ELDAR SHIBANOV

con Chingiz Kapin, Aissulu Azimbayeva, Victoria Mukhamedzhanova / Kazakistan / 19’

NINFE

di ISABELLA TORRE

con Isabella Torre, Franco Arduca, Koudous Seihon, Pantalone Lisotti, Francesca Raffa, Rocco Zito, Daniela Crea / Italia / 12’ 

NA LI (DOWN THERE)

di YANG ZHENGFAN

con Anqi Gu Angel, Wang Songhua, Chen Shaokai / Cina, Francia / 11’

STRANO TELO (FOREIGN BODY)

di DUŠAN ZORIĆ

con Marko Grabež, Dubravka Kovjanić /Serbia / 20’

 

ORIZZONTI – CORTOMETRAGGI – FUORI CONCORSO

BLU

di MASSIMO D’ANOLFI, MARTINA PARENTI

Italia / 20’

 

Venezia Classici

La sezione ospita in prima mondiale una selezione dei migliori restauri di film classici realizzati nel corso dell’ultimo anno da cineteche, istituzioni culturali e produzioni di tutto il mondo, impegnate nella conservazione e valorizzazione del patrimonio cinematografico e nella riscoperta di opere del passato trascurate o sottovalutate. A completamento della sezione, possono essere presentati documentari sul cinema e su singoli autori di ieri e di oggi, in grado di offrire innovativi elementi di valutazione storico-critica.

DER GOLEM, WIE ER IN DIE WELT KAM (THE GOLEM: HOW HE CAME INTO THE WORLD) [IL GOLEM - COME VENNE AL MONDO o BUG, L’UOMO D’ARGILLA] – FILM DI PREAPERTURA

di PAUL WEGENER (Germania, 1920, 90’, B/N)

restauro: Friedrich-Wilhelm-Murnau-Stiftung e Cinémathèque Royale de Belgique (Cinematek) 

THEY LIVE [ESSI VIVONO]

di JOHN CARPENTER (USA, 1988, 94’, Colore)

restauro: Studiocanal

IL PORTIERE DI NOTTE (THE NIGHT PORTER)

di LILIANA CAVANI (Italia, 1974, 120’, Colore)

restauro: CSC-Cineteca Nazionale e Istituto Luce – Cinecittà

THE NAKED CITY [LA CITTÀ NUDA]

di JULES DASSIN (USA, 1948, 96’, B/N)

restauro: Brook Productions e Torsten Kaiser -- TLEFilms, Master Licensing Inc. and Brook Productions

KHESHT O AYENEH (BRICK AND MIRROR)

di EBRAHIM GOLESTAN (Iran, 1964, 130’, B/N)

restauro: Ecran Noir production (Mitra Farahani) e Ebrahim Golestan in collaborazione con Cineteca di Bologna

AKASEN CHITAI (STREET OF SHAME) [LA STRADA DELLA VERGOGNA]

di KENJI MIZOGUCHI (Giappone, 1956, 86’, B/N)

restauro: Kadokawa Corporation

IL POSTO

di ERMANNO OLMI (Italia, 1961, 95’, B/N)

restauro: Cineteca di Bologna e Titanus

L'ANNÉE DERNIÈRE À MARIENBAD (LAST YEAR AT MARIENBAD) [L’ANNO SCORSO A MARIENBAD]

di ALAIN RESNAIS (Francia, Italia, 1961, 94’, B/N)

restauro: Studiocanal con il supporto di Centre National du Cinéma et de l’image animée e Chanel

EL LUGAR SIN LÍMITES (THE PLACE WITHOUT LIMITS) [IL LUOGO SENZA LIMITI]

di ARTURO RIPSTEIN (Messico, 1977, 110’, Colore)

restauro: Cineteca Nacional México e Imcine

ADIEU PHILIPPINE [DESIDERI NEL SOLE]

di JACQUES ROZIER (Francia, Italia, 1962, 103’, B/N)

restauro: Cinémathèque française e A17 con il supporto di Centre national du cinéma et de l’image animée. In collaborazione con Les Archives audiovisuelles de Monaco, La Cinémathèque suisse e Extérieur Nuit.

VOSKHOZHDENIYE (THE ASCENT) [L’ASCESA]

di LARISA SHEPITKO (Russia, 1976, 110’, B/N)

restauro: Mosfilm (produttore del restauro Karen Shakhnazarov)

THE KILLERS [CONTRATTO PER UCCIDERE]

di DON SIEGEL (USA, 1964, 102’, Colore)

restauro: Universal Pictures in collaborazione con The Film Foundation

THE KILLERS [I GANGSTERS]

di ROBERT SIODMAK (USA, 1946, 95’, B/N)

restauro: Universal Pictures in collaborazione con The Film Foundation

LA NOTTE DI SAN LORENZO (THE NIGHT OF THE SHOOTING STARS)

di PAOLO E VITTORIO TAVIANI (Italia, 1982, 107’, Colore)

restauro: CSC-Cineteca Nazionale e Istituto Luce – Cinecittà

KOI YA KOI NASUNA KOI (LOVE, THY NAME BE SORROW o THE MAD FOX) [LA VOLPE FOLLE]

di TOMU UCHIDA (Giappone, 1962, 109’, Colore)

restauro: Toei Company, Ltd.

MORTE A VENEZIA (DEATH IN VENICE)

di LUCHINO VISCONTI (Italia, Francia, USA, 1971, 130’ , Colore)

restauro: Cineteca di Bologna e Istituto Luce - Cinecittà in collaborazione con Warner Bros. e The Criterion Collection

NOTHING SACRED [NULLA SUL SERIO]

di WILLIAM A. WELLMAN (USA, 1937, 74’, Colore)

restauro: The Museum of Modern Art

SOME LIKE IT HOT [A QUALCUNO PIACE CALDO]

di BILLY WILDER (USA, 1959, 121', B/N)

restauro: Park Circus in collaborazione con Metro Goldwyn Mayer e The Criterion Collection

A completamento della sezione Venezia Classici, viene presentato un concorso di documentari sul cinema e i suoi autori.

 

VENEZIA CLASSICI DOCUMENTARI

 

In Concorso

THE GREAT BUSTER

di PETER BOGDANOVICH

USA / 102’

WOMEN MAKING FILMS: A NEW ROAD MOVIE THROUGH CINEMA

di MARK COUSINS

UK / 240’

HUMBERTO MAURO

di ANDRÉ DI MAURO

Brasile / 90’

LIVING THE LIGHT – ROBBY MÜLLER

di CLAIRE PIJMAN

Paesi Bassi, Germania / 86’

24/25 IL FOTOGRAMMA IN PIÙ

di GIANCARLO ROLANDI, FEDERICO PONTIGGIA

Italia / 50’

NICE GIRLS DON’T STAY FOR BREAKFAST

di BRUCE WEBER

USA / 90’

FRIEDKIN UNCUT

di FRANCESCO ZIPPEL

Italia / 106’

 

Sconfini

La sezione, non competitiva, prevede una selezione di opere senza vincoli di genere, durata e destinazione. Possono farne parte film d’autore e di genere, sperimentali e d’artista, serie televisive e produzioni crossover, sino a un massimo di 10 titoli, eventualmente preceduti o accompagnati da incontri e approfondimenti con autori, interpreti e personalità del mondo dell'arte e della cultura. Sono ammesse alla selezione solo opere presentate in prima mondiale alla Mostra.

BLOOD KIN

di RAMIN BAHRANI

USA / 26’

IL BANCHIERE ANARCHICO

di GIULIO BASE

con Giulio Base, Paolo Fosso / Italia / 82’

IL RAGAZZO PIÙ FELICE DEL MONDO

di GIPI 

con Gero Arnone, Davide Barbafiera, Francesco Daniele, Gipi / Italia / 90’

ARRIVEDERCI SAIGON

di WILMA LABATE

Italia / 80’

THE TREE OF LIFE (EXTENDED CUT)

di TERRENCE MALICK

con Brad Pitt, Sean Penn, Jessica Chastain, Hunter McCracken, Laramie Eppler, Tye Sheridan, Fiona Shaw / USA / 189’

L’HEURE DE LA SORTIE

di SÉBASTIEN MARNIER

con Laurent Lafitte, Luana Bajrami, Victor Bonnel, Emmanuelle Bercot, Pascal Greggory, Gringe / Francia / 94’

MAGIC LANTERN

di AMIR NADERI

con Monk Serrell-Freed, Sophie Lane Curtis, Robert Beltran, Jacqueline Bisset / USA / 93’

CAMORRA

di FRANCESCO PATIERNO

Italia / 70’

 

Venice Virtual Reality

È prevista la presentazione, in concorso e fuori concorso, di un massimo di 30 opere di VR Storie Immersive di qualsiasi durata e formato (Samsung Gear, Google Cardboard, HTC Vive, Oculus, SONY Playstation, dispositivi tattili, AR, MR; eventuali altri formati devono essere discussi preventivamente con la Direzione della Mostra), in prima mondiale e/o internazionale. Sono presentate Fuori Concorso le opere dei team che partecipano alla seconda edizione di Biennale College Cinema-VR e i film realizzati in precedenza dai team invitati a Venice Production Bridge.

MAKE NOISE

di MAY ABDALLA

con Nikki Amuka-Bird / UK / 8’ / installation

ECLIPSE

di JONATHAN ASTRUC, AYMERIC FAVRE

Francia / 35’ / installation

THE UNKNOWN PATIENT

di MICHAEL BEETS

con Lily Sullivan / Australia / 9’ / stand up

BUDDY VR

di CHUCK CHAE

con Yena Jang / Corea del Sud / 16’ / stand up

UMAMI

di LANDIA EGAL, THOMAS PONS

con Amaury La Burthe, Eimi Kawahara / Francia / 15’ / installation

THE HORRIFICALLY REAL VIRTUALITY

di MARIE JOURDREN

con Josh Jefferies, Robin Berry / Francia / 40’ / installation

SPHERES, la serie

di ELIZA MCNITT

USA, Francia / installation

Capitolo 1 - CHORUS OF THE COSMOS, 15’

Capitolo 2 - SONGS OF SPACETIME, con Jessica Chastain / 13’ 

Capitolo 3 - PALE BLUE DOT, con Patti Smith / 15’ 

A DISCOVERY OF WITCHES – HIDING IN PLAIN SIGHT

di KIM-LEIGH PONTIN

con Teresa Palmer, Matthew Goode, Adetomiwa Edun / UK / 15’ / stand up

THE ROAMING - WETLANDS

di MATHIEU PRADAT

con Stephen Harrison, Nicolas Pradat, Beatrice Mujdei, Barbara Weber Boustani, Avant Strangel / Francia, UK, Belgio / 10’ / installation

KOBOLD

di MAX SACKER, IOULIA ISSERLIS

con David Bredin, Nick Holaschke, Garry Lane / Germania / 20’ / stand up

AWAVENA

di LYNETTE WALLWORTH

con Hushahu Yawanawa, Tata Yawanawa / USA, Brasile, Australia / 30’ / installation

In Concorso – Lineare

(per i premi Miglior VR Storia Immersiva e Migliore Storia VR per contenuto lineare)

EVEN IN THE RAIN

di LINDSAY BRANHAM

USA, Repubblica Centrafricana / 16’ / VR theatre


ANGELŲ TAKAIS (TRAIL OF ANGELS)

di KRISTINA BUOZYTE

Lituania, Bielorussia / 20’ / stand up

 

X-RAY FASHION

di FRANCESCO CARROZZINI

USA, Danimarca, India / 20’ / installation

 

HALF LIFE VR – SHORT VERSION

di ROBERT CONNOR

con Amanda Åkesson, Sarah-Jane Brodbeck, Frida Hambreus / Svezia / 12’ / VR theatre

 

CROW: THE LEGEND

di ERIC DARNELL

con John Legend, Constance Wu, Liza Koshy, Tye Sheridan, Sarah Eagle Heart, Randy Edmonds, Diego Luna, Oprah Winfrey / USA / 22’ / stand up

 

 

 

AGE OF SAIL

di JOHN KAHRS

con Ian McShane, Cathy Ang / USA / 12’ / stand up

 

MINDPALACE

di CARL KRAUSE, DOMINIK STOCKHAUSEN

con Anthony Paul, Maximilian Allgeier / Germania / 10’ / stand up

 

BALLAVITA

di GERDA LEOPOLD

con Bianca Kraml, Thomas Kraml, Haymon Buttinger / Austria, Germania / 34’ / VR theatre

 

BORDERLINE

di ASSAF MACHNES

con Indal Kabada, Alan Godying, Tom Kroszynski / Israele, UK / 9’ / VR theatre

 

SHENNONG: TASTE OF ILLUSION

di MI LI, WANG ZHENG 

Cina / 9’ / stand up

 

THE GREAT C

di STEVE MILLER

con Niamh Wilson, Jonathan Koensgen, Camilla Scott / Canada / 30’ / installation

 

L’ÎLE DES MORTS

di BENJAMIN NUEL

con Richard Doust / Francia / 8’ / stand up

 

HOME AFTER WAR

di GAYATRI PARAMESWARAN, FELIX GAEDTKE

Iraq, Germania, USA / 20’ / installation

 

MADE THIS WAY: REDEFINING MASCULINITY

di ELLI RAYNAI, IREM HARNAK

con Elijah Miley, Devyn Farries / Canada / 18’ / stand up

 

LUCID

di PETE SHORT

con Jaleh Alp, Nicky Goldie, Peter Landi / UK, Australia / 16’ / stand up

 

WU ZHU ZHI CHENG VR (THE LAST ONE STANDING VR)

di WANG JIWEN, LIU YANG

Cina / 10’ / stand up

FRESH OUT

di WEY SAM, TAO FANGCHAO 

Cina, USA / 7’ / stand up

 

1943: BERLIN BLITZ

di DAVID WHELAN

Irlanda, UK / 14’ / stand up

 

ROOMS

di CHRISTIAN ZIPFEL

Germania / 23’ / VR theatre

 

Fuori Concorso – Best of VR

(una selezione internazionale delle migliori opere VR)

 

Interattivo

VR_I

di GILLES JOBIN, CAECILIA CHARBONNIER, SYLVAIN CHAGUÉ

con Victoria Chiu, Susana Panadés Diaz, Diya Naidu, Tidiani N Diaye, Gilles Jobin / Svizzera / 20’ / installation

 

Lineare

 

BATTLESCAR

di NICO CASAVECCHIA, MARTIN ALLAIS

con Rosario Dawson / Francia, USA / 7’ / stand up

 

ARDEN’S WAKE: TIDE’S FALL

di EUGENE YK CHUNG

con Alicia Vikander, Richard Armitage / USA / 28’ / stand up

 

GHOST IN THE SHELL: VIRTUAL REALITY DIVER

di HIGASHI HIROAKI 

con Elizabeth Maxwell, Christopher Sabat, Jad Saxton / Giappone / 16’ / VR theatre

 

ISLE OF DOGS: BEHIND THE SCENES (IN VIRTUAL REALITY)

di PAUL RAPHAËL, FÉLIX LAJEUNESSE 

con Bryan Cranston, Bill Murray, Edward Norton, Liev Schreiber, Jeff Goldblum, Scarlett Johansson, Tilda Swinton, Bob Balaban / Canada, UK, USA / 6’ / VR theatre

 

 

 

KEKKON YUBIWA MONOGATARI VR (TALES OF WEDDING RINGS VR)

di SOU KAEI

con Akari Kito, Takumi Satou, Kouichi Souma / Giappone / 30’ / stand up

 

 

Fuori Concorso - Biennale College Cinema – VR 

 Lineare 

 

IN THE CAVE

di IVAN GERGOLET, produttore: ANTONIO GIACOMIN, DAVID CEJ

con Maruša Majer, Bruno Serban, Claudia Sfetez / Italia / 15’

 

ELEGY

di MARC GUIDONI, produttore : JOANNA SZYBIST

con Robert William Bradford, Madalina Constantin, Dan Rosson, Walter Dickerson, Julie Judd, Kester Lovelace, Charles Morillon, Natalia Pujszo, Gaya Verneuil / Francia / 30’ 

 

METRO VEINTE: CITA CIEGA

di MARIA BELEN PONCIO, produttore: EZEQUIEL LENARDON

con Delfina Diaz Gavier, Cristobal Lopez Baena / Argentina / 17’

 

SELYATAĞI (FLOODPLAIN)

di DENIZ TORTUM, produttore: ANNA MARIA ASLANOGLU

(ispirato al lungometraggio di Biennale College – Cinema YUVA, di Emre Yeksan) con Okan Bozkuş, Berk Akman, Turgut Ekinci, Çağdaş Akar, Nihat Can Tinas / Turchia / 12’/ VR theatre 

 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.