Ringo Starr e Paul McCartney di nuovo insieme in studio

Spettacolo
GettyImages_Paul_McCartney_Ringo_Starr

La conferma arriva da un post pubblicato su Twitter. E nelle foto diffuse sul social network accanto ai due ex Beatles compare anche Joe Walsh, ex membro degli Eagles

Gli ultimi due Beatles viventi di nuovo al lavoro insieme in uno studio di registrazione. Ringo Starr aveva già preannunciato a Billboard che Paul McCartney avrebbe collaborato con lui al suo nuovo album, ma ora la conferma è arrivata direttamente dai due artisti con un messaggio su Twitter. Sull’account ufficiale di Ringo, infatti, sono state postate delle foto che li ritraggono l'uno accanto all'altro.

 

Un nuovo album - L’ultima volta era stata ormai più di sette anni fa. Tanto è passato da quel 12 gennaio 2010 in cui Ringo Starr e Paul McCartney avevano pubblicato il loro ultimo lavoro congiunto. Si trattava dell’album "Y Not". McCartney aveva contribuito suonando il basso nei due singoli "Peace dream" e "Walk with you". Ed ora che i due sono tornati a collaborare Ringo su Twitter ha  voluto ringraziare l’amico Paul per aver voluto contribuire alla realizzazione di questo nuovo lavoro.

 

<blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="en" dir="ltr">Thanks for coming over man and playing  Great bass. I love you man peace and love. 😎✌️🌟💖😇☮ <a href="https://t.co/Z5kpyLLlkO">pic.twitter.com/Z5kpyLLlkO</a></p>&mdash; #RingoStarr (@ringostarrmusic) <a href="https://twitter.com/ringostarrmusic/status/833502973204459520">20 febbraio 2017</a></blockquote>

<script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

 

Anche Joe Walsh - In questa reunion c'è traccia di un'altra band importante della storia della musica, con la partecipazione del cognato di Ringo Starr, l’ex chitarrista degli Eagles Joe Walsh, immortalato in uno scatto insieme ai due Beatles. Anche lui ha dato il suo contributo, come confermato dallo stesso Starr in un tweet. Queste testimonianze sono la conferma delle indiscrezioni già circolate recentemente, quando Starr e McCartney, una settimana prima di iniziare a lavorare insieme in sala, erano stati avvistati a cena in un locale di Santa Monica, in California: con loro c’erano anche Walsh, Tom Hanks e Dave Grohl, ex batterista dei Nirvana e frontman dei Foo Fighters.

 

<blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="en" dir="ltr">And look out Joe W.  came out to play what a day I&#39;m having peace and love. 😎✌️🌟💖😇🤣☯🎶☮ <a href="https://t.co/8xQt2j5OLn">pic.twitter.com/8xQt2j5OLn</a></p>&mdash; #RingoStarr (@ringostarrmusic) <a href="https://twitter.com/ringostarrmusic/status/833504899073662976">20 febbraio 2017</a></blockquote>

<script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

 

Il ritorno di "Twenty fine fingers" - Per quanto riguarda Paul McCartney, non si tratta dell'unica novità di rilievo che la star ha regalato negli ultimi tempi ai suoi fans: il cantautore ha infatti recentemente condiviso una rara e inedita demo della traccia "Twenty Fine Fingers". Questo singolo venne realizzato in collaborazione con Elvis Costello nel 1989 ed è stato diffuso in occasione della ristampa dell’album "Flowers in the Dirt" dell’ex Beatle, a cui partecipò anche David Gilmour dei Pink Floyd.

Spettacolo: Per te