Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Cina, il raro panda albino immortalato per la prima volta

I titoli di Sky Tg24 delle 18 del 27/05

2' di lettura

L’animale è stato avvistato nella Riserva naturale di Wolong: si tratta della prima fotografia mai scattata di un panda affetto da albinismo, privo di macchie nere 

Il panda albino si è mostrato al pubblico per la prima volta, grazie all’esclusiva fotografia scattata nella Riserva naturale di Wolong, in Cina, dove le telecamere a infrarossi hanno immortalato il rarissimo animale durante una passeggiata all’interno dell’area protetta situata nella provincia di Sichuan. L’immagine, che sarebbe l’unica finora esistente di un simile esemplare, mostra un panda dal colore completamente bianco, senza le caratteristiche macchie nere che contraddistinguono solitamente questi mammiferi. La fotografia sarebbe stata scattata intorno a metà aprile, in un’area che ospita circa l’80% dei panda selvatici in tutto il mondo

La foto del primo panda albino avvistato in Cina (Ansa)

Altre telecamere per controllare il panda albino

Stando alle informazioni raccolte dal quotidiano online China Daily, diversi esperti hanno analizzato la fotografia scattata all’interno della Riserva naturale di Wolong prima di identificare con certezza il panda albino gigante. Secondo la BBC, nessuno era mai riuscito in precedenza a immortalare un panda completamente bianco: la direzione che gestisce l’area protetta è ora pronta a “installare altre telecamere a infrarossi per osservarne la crescita” e stabilire se l’esemplare fotografato “abbia qualche tipo di relazione con la popolazione di panda giganti che vive nei dintorni”. Gli esperti del Centro di ricerca e conservazione cinese per i panda giganti, spiega China Daily, sostengono che l’animale abbia tra uno e due anni, mentre resta sconosciuto il genere.

Albinismo presente nella regione

L’albinismo è piuttosto raro in natura e dipende da mutazioni genetiche che impediscono di sintetizzare la melanina in modo normale: nel caso del panda albino, l’anomalia si traduce nell’assenza delle tipiche macchie nere presenti sul corpo di questi mammiferi. Secondo la direzione della Riserva naturale di Wolong, gli occhi rossi sarebbero l’unica parte dell’animale di un colore diverso dal bianco. Il panda gigante fotografato sarebbe in buone condizioni di salute e secondo gli esperti la scoperta confermerebbe la presenza della mutazione genetica che causa l’albinismo nella popolazione della regione, aprendo così alla possibilità di nuovi avvistamenti.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"