Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

La scelta dell’università e i risultati accademici dipendono dai geni

Immagine di archivio (Ansa)
2' di lettura

Lo ha dimostrato una ricerca condotta dal King’s College di Londra. Il Dna determina per il 57% la scelta di proseguire gli studi dopo le scuole superiori 

Una volta terminate le scuole superiori, molti giovani italiani decidono di continuare gli studi e iscriversi all’università, mentre altri scelgono di provare a cercare un lavoro. Da che cosa dipende questa scelta? In parte è influenzata dalle disponibilità economiche della famiglia di provenienza e dal background culturale, ma non solo. Un recente studio condotto da Ziada Ayorech del King’s College di Londra suggerisce che i geni presenti nel Dna di ogni essere umano possono giocare un ruolo chiave in questa importante decisione. Per dimostrarlo, il team guidato dalla ricercatrice ha svolto un’analisi genetica su 3000 individui e successivamente su 3000 gemelli.
I risultati dello studio sono consultabili sulla rivista specializzata Scientific Reports.

Il caso dei gemelli monozigoti

In passato, lo stesso gruppo di ricerca era riuscito a dimostrare che i fattori ereditari influenzano in parte il successo scolastico degli studenti della scuola primaria e secondaria. Nel nuovo studio, gli scienziati hanno studiato gli effetti dei geni anche sull’istruzione universitaria.
La ricerca ha dimostrato che i gemelli monozigoti portati per lo studio tendono a frequentare entrambi l’università e a ottenere dei buoni risultati. Nel caso degli eterozigoti, invece, ciò non avviene. Sembra dunque probabile che il corredo genetico giochi un peso non indifferente nella scelta dell’Università e nell’attitudine allo studio.

I risultati dello studio

Confrontando i risultati ottenuti tramite le analisi dei gemelli, gli autori della ricerca hanno stabilito che i geni influenzano del 57% la scelta di iscriversi o meno all’università. Gli altri fattori che hanno un impatto sulla decisione sono il contesto familiare e sociale in cui sono inseriti i giovani studenti. Il rendimento accademico dipende per il 46% dai fattori ereditari. Anche la scelta della facoltà da frequentare è in parte influenzata dal Dna (per il 57%). Ripetendo lo studio su altri 3000 individui, gli scienziati hanno potuto abbozzare una prima ‘mappa genetica’ dell’istruzione universitaria, individuando così i geni che determinano il futuro accademico di ogni individuo. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"