Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Il vulcano più potente del Sistema Solare si prepara a eruttare

I titoli di Sky TG24 delle 8.00 del 19/09/2019

2' di lettura

Il lago di lava Loki Patera, situato sulla luna di Giove Io, erutta da anni a intervalli di 475 giorni: dopo l’esplosione di maggio 2018, sarebbe ora vicino al termine del suo ciclo 

Si trova sulla luna di Giove Io il più potente vulcano attivo del Sistema Solare, chiamato Loki Patera, che secondo le stime della fisica Julie Rathbun sarebbe sul punto di eruttare. Si tratta di un enorme lago di lava che si estende per circa 200 chilometri con eruzioni che, secondo quanto mostrato negli ultimi decenni, avvengono al termine di cicli di 475 giorni. La scienziata del Planetary Science Institute ha presentato il proprio studio al congresso di scienze planetarie Epsc-Dps 2019, spiegando che “se il comportamento del vulcano rimane invariato, Loki dovrebbe eruttare nel settembre 2019 durante il congresso Epsc-Dps di Ginevra" (dal 15 al 20 settembre).

I cicli regolari del vulcano Loki

L’ultima eruzione di Loki Patera era avvenuta nel 2018 e in quella circostanza gli scienziati erano riusciti a prevedere correttamente le tempistiche dell’evento. Tutto ciò è stato possibile grazie alla grande regolarità mostrata dal vulcano nei 20 anni di osservazioni: fino al 2000 ha eruttato a intervalli di 540 giorni, ridottisi a circa 475 giorni dal 2013 in seguito a una pausa durata un decennio. Monitorare Loki non è stato complicato per gli scienziati, visto che “è così brillante nell’infrarosso da poter essere osservato con i telescopi dalla Terra”, spiega Rathbun.

Perché Loki Patera può essere prevedibile

In generale, riuscire a prevedere l’attività vulcanica è un’impresa piuttosto complessa poiché le eruzioni dipendono da diversi fattori quali "il tasso di ricarica del magma e la sua composizione, soprattutto la presenza di bolle, il tipo di roccia sulla quale si trova il vulcano, lo stato di frattura delle rocce e molto altro”, afferma Rathbun. Loki Patera rappresenterebbe però l’eccezione a questa regola, visto che le grandi dimensioni del vulcano permettono alle leggi della fisica di “dominare le eruzioni” e renderle quindi prevedibili a dispetto di quelle piccoli complicazioni che giocano un ruolo più importante nei vulcani più piccoli. Loki non è l’unico vulcano presente sulla luna Io, caratterizzata da un’intensa attività vulcanica legata alla prossimità sia di Giove che degli altri satelliti Europa e Ganimede.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"