Osservata la più lontana galassia simile alla Via Lattea

Scienze
Eso/Naoj/Nrao

Chiamata Spt 0418-47, è il disco galattico più ordinato mai osservato nell’universo primordiale. La sua scoperta si deve a un team di astronomi coordinati da Francesca Rizzo, del Max Planck Institute per l’Astrofisica in Germania 

Un team di astronomi coordinati da Francesca Rizzo, dottoranda del Max Planck Institute per l’Astrofisica in Germania, utilizzando l'Atacama Large Millimeter submillimeter Array (Alma), di cui l’Eso (European Southern Observatory) è partner, ha rilevato la più lontana galassia simile alla Via Lattea mai osservata finora.

Chiamata Spt 0418-47, oltre ad essere molto distante e giovane, è il disco galattico più ordinato mai scrutato nell’universo primordiale. La sua scoperta, descritta nel dettaglio sulle pagine della rivista specializzata Nature, sfida la nostra comprensione di come si formano le galassie, e fornisce nuovi preziosi indizi sul passato del nostro universo. 

 

Molto giovane e sorprendentemente ordinata  

 

Una delle caratteristiche più sorprendenti di Spt 0418-47 è che invece di essere caotica e instabile come le galassie dell’universo primordiale osservate finora, è sorprendentemente ordinata. 

“Questo risultato rappresenta una vera svolta nel campo della formazione delle galassie, dimostrando che le strutture che osserviamo nelle galassie a spirale vicine e nella Via Lattea erano già presenti 12 miliardi di anni fa”, commenta Francesca Rizzo, coordinatrice dello studio. Nonostante sia sprovvista di bracci a spirale, Spt 0418-47, proprio come la Via Lattea ha un disco in rotazione e un rigonfiamento centrale. 

“La vera sorpresa è stata scoprire che questa galassia è in realtà abbastanza simile alle galassie vicine, contrariamente a tutte le aspettative dei modelli e delle precedenti osservazioni meno dettagliate”, aggiunge il coautore dello studio Filippo Fraternali, del Kapteyn Astronomical Institute, dell’Università di Groningen nei Paesi Bassi. 

eso2013a
eso2013a - Eso/Naoj/Nrao

“È il disco galattico più ordinato mai osservato nell’universo primordiale”

 

Spt 0418-47 è talmente lontana che la sua luce ha impiegato più di 12 miliardi di anni per raggiungere la Terra. Gli astronomi sono riusciti a osservarla utilizzando una galassia vicina come una potente lente d’ingrandimento, riuscendo a osservare com’era la sua struttura quando l’universo aveva solo 1,4 miliardi di anni.

“Quello che abbiamo scoperto è stato piuttosto sconcertante; nonostante la formazione di stelle a un tasso sostenuto e la conseguente produzione di processi altamente energetici, Spt 0418-47 è il disco galattico più ordinato mai osservato nell’universo primordiale”, precisa Simona Vegetti, tra gli autori dello studio. “È un risultato inaspettato che ha importanti implicazioni sul modo in cui pensiamo che le galassie si evolvano”.

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24