Nasa, il nuovo rover Perseverance porterà 11 milioni di nomi su Marte

Scienze

Destinato a raggiungere la superficie di Marte, in cerca di tracce di vita passate o presenti sul Pianeta rosso, il veicolo spaziale porterà con sé 10.932.295 nomi di appassionati di astronomia, selezionati nell’ambito della campagna “Send Your Name to Mars” 

Tra le ultime iniziative lanciate dalla Nasa per accompagnare i propri lanci nello spazio c’è la campagna “Send Your Name to Mars” che vedrà come protagonista il nuovo rover Perseverance, il cui nome ufficiale è stato scelto da Alexander Mather, uno studente dodicenne della Virginia che ha vinto il concorso nazionale “Name the Rover”, al quale hanno preso parte 28mila giovani, lanciato negli Stati Uniti per scegliere il nome del veicolo spaziale.
Il nuovo rover destinato a raggiungere la superficie di Marte, in cerca di tracce di vita passate o presenti sul Pianeta rosso, porterà con sé quasi 11 milioni di nomi di appassionati di astronomia, inseriti in uno dei tre microchip di silicio che insieme a Perseverance arriveranno su Marte, se tutto andrà come previsto, il 18 febbraio 2021.

Nomi conservati in una piastra anodizzata

Tra i 10.932.295 nomi che voleranno verso il Pianeta rosso, ci saranno anche quelli dei 155 semifinalisti del concorso volto alla scelta del nome ufficiale del nuovo rover della Nasa. I microchip che ospiteranno i nomi dei vincitori saranno posizionati su una piastra anodizzata, decorata con un disegno inciso al laser che raffigura la Terra e Marte uniti dai raggi della stella madre del Sistema solare.

Il ruolo di Perseverance

Perseverance, come anticipato precedentemente, è stato sviluppato per analizzare la superficie del Pianeta rosso, in cerca di tracce di vita. Il rover studierà anche il clima di Marte e raccoglierà e analizzerà campioni di rocce e polvere marziane, che verrano poi portati a Terra per compiere ulteriori studi finalizzati a fare luce sulla geologia del Pianeta. Lo studente che ne ha scelto il nome avrà l’opportunità di assistere al suo lancio, previsto dalla base di Cape Canaveral, in Florida, il prossimo luglio. Non è la prima volta in cui gli studenti americani sono chiamati a scegliere il nome di un rover della Nasa: era già accaduto con Spirit e Opportunity, giunti su Marte nel 2004, e Curiosity, al lavoro sul Pianeta rosso dal 2012. 

Scienze: I più letti