SpaceX, completato con successo il test di volo della capsula Crew Dragon. VIDEO

Scienze

La navicella, come previsto, grazie alla propulsione del razzo Falcon 9, è stata lanciata dalla piattaforma 39A del Kennedy Space Center, a Cape Canaveral, in Florida, facendo rientro sulla Terra, qualche minuto dopo immergendosi nell’Oceano Pacifico 

Nella giornata di ieri, domenica 19 gennaio, l’azienda statunitense SpaceX di Elon Musk ha completato con successo l’ultimo test di volo della capsula Crew Dragon, il cosiddetto “in-flight abort test”, fondamentale per verificare se la navicella sia effettivamente pronta e sicura per affrontare il viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale con a bordo gli astronauti.
La capsula, grazie alla propulsione del razzo Falcon 9, è stata lanciata con successo dalla piattaforma 39A del Kennedy Space Center, a Cape Canaveral, in Florida, alle ore 16:30 italiane.

Riuscito l’ultimo volo di prova senza astronauti

Come previsto dal test, volto a verificare il funzionamento del sistema necessario a garantire la sicurezza degli astronauti nell’eventualità di anomalie legate al razzo nella prima fase del lancio, poco dopo il lancio, SpaceX ha intenzionalmente interrotto la missione, innescando il sistema di emergenza di Crew Dragon.
Dopo circa due minuti e mezzo dal lancio, la capsula con a bordo due manichini, grazie alla propulsione dei suoi otto motori SuperDracos, si è allontanata dal razzo per poi dispiegare i quattro paracaduti di cui è dotata facendo rientro sulla Terra, immergendosi nell’Oceano Pacifico, al largo della costa della Florida. Il test è durato in totale circa 10 minuti.

Il commento di Elon Musk

“Il test di oggi ha verificato la capacità dell’astronave di portare in salvo gli astronauti nell’improbabilmente evento di un’emergenza in salita”, si legge in un Tweet pubblicato sulla pagina ufficiale di SpaceX nella giornata di domenica. "Sono molto entusiasta. Sarà meraviglioso riportare gli astronauti in orbita dal suolo americano dopo quasi un decennio. È semplicemente eccitante”, ha dichiarato il ​​fondatore e amministratore delegato di SpaceX Elon Musk, come riporta il The Guardian, aggiungendo che molto probabilmente già nel mese di aprile 2020 potrebbe partire la prossima capsula Dragon con a bordo due astronauti. L'’in-flight abort test”, inizialmente fissato per l’11 gennaio, è stato rimandato per ben due volte. 

Scienze: I più letti