Festival della Scienza di Verona, inaugurazione con Umberto Guidoni

Scienze

Dal 15 al 24 novembre astronauti, astrofisici ed esperti del settore si riuniranno per un evento che cerca di coinvolgere esperti e non, giovani e meno giovani in un evento dedicato al 50esimo anniversario del primo allunaggio 

Verona sarà protagonista di un’intensa dieci giorni tra astronomia, robotica, biotecnologie e molto altro in occasione del primo ‘Festival della Scienza’, in programma presso Palazzo Orti Manara, dal 15 al 24 novembre. Il tema dell’edizione, dedicata allo spazio inteso come universo cosmico in cui viviamo, in occasione del cinquantesimo anniversario dell’allunaggio, vedrà l’inaugurazione proprio il 15, alla presenza anche dell’astronauta Umberto Guidoni, in quanto testimonial d’eccezione.

Tra spazio e biotecnologie

Tra i principali argomenti trattati durante le giornate del Festival, ci sarà spazio per affrontare convegni e workshop dedicati alla Luna, in occasione del 50esimo anniversario dal primo allunaggio avvenuto il 20 luglio 1969, alle missioni spaziali di ieri, di oggi e di quelle in programma nel futuro prossimo. Si parlerà inoltre delle discipline Steam, acronimo di Science, Technology, Engineering, Art, Math e poi ancora di biotecnologie e robotica, esplorazione scientifica del cosmo e del futuro che attende il nostro pianeta.

Un progetto di rete sostenibile

L’evento, nato da un incontro fortuito e da un’idea supportata dalla sinergia di competenze e conoscenze diverse, la condivisione d’intenti e una buona dose di empatia da parte di quattro donne (Caterina Lorenzetti, Francesca Tezza, Petra Grigoletti e Giulia Zanetti) si rivolge sia ai neofiti che agli esperti del settore. Sono previsti numerosi momenti dedicati alle scuole, alle famiglie e ai curiosi di ogni età, per quelle che le organizzatici definiscono “un vero e proprio progetto di rete sostenibile volto ad identificare ogni anno un tema da cui poter generare nuove idee, sinergie fra enti ed Istituzioni e la comunità per una nuova visione culturale ed educativa al passo con i tempi”.

Inaugurazione con Guidoni

Come detto, ad inaugurare il Festival, ci sarà Umberto Guidoni, astronauta e divulgatore scientifico, autore nel 1994 del suo primo volo nello spazio, in qualità di specialista di carico utile della missione STS-75 a bordo della navetta Columbia. In quell’occasione Guidoni lavorò sul controllo degli esperimenti elettrodinamici del satellite Tethered che hanno dimostrato, per la prima volta, la possibilità di generare potenza elettrica dallo spazio. La sua seconda esperienza nello spazio è a bordo della navetta Endeavour, impegnato in uno dei voli di assemblaggio della Stazione Spaziale Internazionale. Insignito del titolo di Commendatore della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, Guidoni ha ricevuto anche il titolo di Grand'Ufficiale della Repubblica Italiana dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi. Nel 1996, riceve la Space Flight Medal della Nasa per il primo volo orbitale (STS-75) e dopo il suo secondo volo del 2001, gli viene conferita una seconda Space Flight Medal (STS-100). Nel 2002, riceve la Exceptional Service Medal come riconoscimento delle attività svolte a bordo dello Space Shuttle e della International Space Station.  

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24