Cern, Fabiola Gianotti riconfermata nel ruolo di direttrice generale

Scienze
Fabiola Gianotti (Foto: Ansa)

La scienziata italiana, prima donna a guidare il rinomato laboratorio di fisica, è stata anche fra i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs 

Fabiola Gianotti è stata riconfermata nel ruolo di direttrice generale del Cern di Ginevra, uno dei più importanti laboratori di fisica al mondo. Lo ha annunciato lo stesso Cern attraverso Twitter. La rielezione della scienziata italiana, tra l’altro, è una novità assoluta, dato che è la prima volta che la stessa persona viene nominata per due mandati consecutivi e che la riconferma non era prevista finora nello statuto del Cern. Senza dimenticare che è stata, nel 2016, la prima donna a ricoprire questo prestigioso ruolo.

Dal 1994 al Cern

Nata a Roma 59 anni fa, la Gianotti ha studiato a Milano ed è stata fra i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs, la particella che dà massa a tutto ciò che ci circonda, esseri umani compresi. Una scoperta premiata con il Nobel per la fisica nel 2013 ai fisici Peter Higgs e Francois Englert. Come si può leggere sul sito del Cern, Fabiola Gianotti ha conseguito il dottorato di ricerca in fisica sperimentale delle particelle presso l'Università di Milano nel 1989. Dal 1994 è stata ricercatrice presso il laboratorio svizzero e dall'agosto 2013 è diventata professore onorario all'Università di Edimburgo. È membro dell'Accademia delle Scienze italiana, dell'Accademia delle scienze nazionale degli Stati Uniti, dell'Accademia delle scienze francese, della Royal Society London, della Royal Academy of Sciences and the Arts of Barcelona e della Royal Irish Academy.

Oltre 500 pubblicazioni su riviste scientifiche

Nella sua importante carriera, ha lavorato su numerosi esperimenti del Cern e dal 2009 al 2013 ha ricoperto la carica di capo progetto dell'esperimento ‘Atlas’, uno dei sei rilevatori di particelle del laboratorio che ha coinvolto 3000 scienziati ed ingegneri, appartenenti a 182 istituti di 38 nazioni diverse. Autrice di oltre 500 pubblicazioni su riviste scientifiche, è stata anche membro di diversi comitati scientifici internazionali, tra cui il Consiglio scientifico del CNRS (Francia), il Comitato consultivo di fisica del Laboratorio Fermilab (USA), il Consiglio scientifico del Laboratorio DESY (Germania) e il Comitato scientifico consultivo di NIKHEF (Paesi Bassi). Inoltre ha svolto il ruolo di membro del comitato consultivo scientifico presso le Nazioni Unite.

Cavaliere di Gran Croce nel 2014

La scienziata italiana, vanta anche l’onorificenza di "Cavaliere di Gran Croce dell'ordine al merito della Repubblica", consegnatale nel 2014 dal presidente Giorgio Napolitano. Ha ricevuto diversi premi per la sua attività ed è stata inclusa tra le ‘100 donne più influenti’ dal quotidiano The Guardian nel 2011, si è classificata al quinto posto come ‘personalità dell'anno’ secondo la rivista Time nel 2012 ed è stata inclusa tra le donne più influenti anche dalla rivista Forbes nel 2013 e nel 2017.

Una bella notizia per l'Italia

"Felicissima per la riconferma di Fabiola Gianotti alla guida del Cern: per l'Italia e l'Europa una bella notizia, che spero incoraggerà tante giovani studentesse ad avvicinarsi alla scienza. Abbiamo bisogno delle donne e del loro talento scientifico. A lei il nostro miglior augurio di buon lavoro, certa che tutte insieme potremo vincere questa sfida!". Queste le parole, scritte in un post su Facebook, che la ministra per le Pari Opportunità e per la Famiglia Elena Bonetti ha voluto dedicare alla Gianotti. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24