Halloween, lanciata una zucca nello spazio per misurare i raggi cosmici

Scienze
La zucca lanciata in occasione di Halloween (Earth to Sky Calculus)

La Jack-o’-lantern è stata agganciata a un pallone sonda, che l’ha portata fino a 33.500 metri di altezza, un’altitudine superiore di 792 metri a quelli raggiunta dalla zucca che venne lanciata nel 2017

I giovani studenti dell’organizzazione Earth to Sky Calculus hanno deciso di celebrare Halloween in modo diverso dal solito, lanciando una zucca, uno dei simboli caratteristici della festa più spaventosa dell’anno, per misurare il livello dei raggi cosmici, le particelle ad altissima energia provenienti dallo spazio profondo. La Jack-o’-lantern è stata agganciata a un pallone sonda, che l’ha portata fino a 33.500 metri di altezza, un’altitudine superiore di 792 metri a quelli raggiunta dalla zucca che venne lanciata nel 2017.

Il volo della zucca

Durante il volo da record, i sensori presenti all’interno della zucca hanno misurato il livello dei raggi cosmici: nel corso dell’ascesa il loro valore è aumentato di 100 volte. Una volta arrivata ai confini dello spazio, la Jack-o’-lantern ha concluso la propria missione e si è paracadutata sulla Terra, atterrando sull’orlo del Parco Nazionale della Death Valley, situato tra la California e il Nevada. Sulla propria pagina Facebook, gli studenti di Earth to Sky Calculus spiegano che ogni anno inviano una zucca nella stratosfera in occasione della festa di Halloween, per migliorare la loro abilità con i palloni aerostatici. Oltre a essere molto divertente, il lancio della Jack-o’-lantern rappresenta quindi una preziosa occasione di apprendimento per i giovani, che durante il resto dell’anno inviano palloni aerostatici a circa 30.000 metri di altezza, nella stratosfera. “L’utilizzo di una grande zucca arancione come carico utile al posto della capsula termica che usiamo di solito ci sfida a inventare nuovi modi per tenere al caldo i componenti elettronici, per mettere in funzione il computer di volo, i sensori di radiazioni e il Gps”, proseguono gli studenti. Durante il volo, infatti, la zucca ha sperimentato delle temperature pari a circa 60 gradi sotto lo zero, simili a quelle presenti su Marte.

La foto della Nasa

Anche la Nasa ha voluto festeggiare Halloween a modo suo, pubblicando sul proprio sito le foto della nebulosa Jack-o’-lantern, chiamata così per la sua somiglianza con la tipica zucca scavata e intagliata con espressioni mostruose in occasione della notte più spaventosa dell’anno. È situata in una regione ai confini della Via Lattea ed è stata creata da una stella 15-20 volte più pesante del Sole. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24