La capsula Dragon di SpaceX è pronta al rientro dalla Iss

Scienze
Immagine di archivio (Getty Images)

Ritornerà sulla Terra con a bordo i risultati degli esperimenti scientifici condotti in orbita. La manovra di distacco dall’avamposto inizierà alle 16:42 (ora italiana) e sarà guidata dal centro di controllo di Houston 

A distanza di un mese dall’arrivo sulla Stazione Spaziale Internazionale (Iss), la capsula Dragon di SpaceX, l’azienda aerospaziale statunitense fondata da Elon Musk, è pronta a tornare sulla Terra con un carico di esperimenti scientifici condotti in orbita. La manovra di distacco dall’avamposto inizierà alle 16:42 (ora italiana) e sarà guidata dal centro di controllo di Houston. La capsula Dragon si tufferà nell’Oceano Pacifico a largo delle coste della California, dove sarà recuperata dal personale della SpaceX.

Gli esperimenti condotti sulla Stazione Spaziale Internazionale

Dopo essere stata lanciata il 25 luglio dalla base di Cape Canaveral tramite il razzo Falcon 9 di SpaceX, la capsula Dragon ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale il 27 luglio, portando a termine con successo la sua missione di rifornimento merci. L’attracco alla Iss è stato immortalato da Luca Parmitano nei giorni successivi all’inizio della missione Beyond. Ora la capsula si prepara a tornare sulla Terra con a bordo numerosi esperimenti scientifici, alcuni dei quali dovranno essere completati dai ricercatori. Tra i vari test condotti sulla Stazione Spaziale Internazionale è possibile menzionare lo studio dell’aggregazione della proteina amiloide, associata al morbo di Alzheimer, in condizioni di microgravità; la produzione di un film in realtà virtuale sulla vita nello spazio; la realizzazione di carburanti flessibili e l’analisi in orbita dei batteri e del comportamento di alcune proteine legate al cancro.

La Iss si apre ai voli privati

Nel corso di una recente passeggiata spaziale, gli astronauti americani Nick Hague e Andrew Morgan hanno installato sulla Stazione Spaziale Internazionale le strutture necessarie per l’aggancio delle navette costruite dalle aziende private SpaceX e Boeing. Tutto il necessario per l’installazione di Ida 3 (International Docking Adapter-3) era stato portato sulla Iss lo scorso 28 luglio dalla capsula Dragon. “Il nuovo attracco aprirà sempre di più la Stazione Spaziale ai voli commerciali, favorendo lo sviluppo di una robusta economia dello spazio nell’orbita bassa terrestre”, ha dichiarato la Nasa.

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24