Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Nel 2018 spesi 29,1 miliardi in farmaci in Italia: il report Aifa

I titoli di Sky tg24 delle 13 del 19/07

2' di lettura

Secondo i dati sul consumo dei farmaci gli italiani hanno consumato in media 1,5 dosi al giorno spendendo 482 euro a testa. Poco utilizzati i generici, spesso si fatica a seguire le terapie prescritte 

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha pubblicato il rapporto Osmed sul consumo dei medicinali in Italia durante il 2018. Il quadro che emerge dai dati rivela che i cittadini del Belpaese spendono di più rispetto al passato per i farmaci, consumandone una grande quantità con il rischio però di vanificare il tutto non seguendo correttamente le indicazioni ricevute dai medici. Mediamente, ogni italiano consuma 1,5 dosi al giorno, con i farmaci cardiovascolari che rappresentano la categoria più ‘popolare’, seguiti da quelli per apparato gastrointestinale e metabolismo e da quelli del sangue e organi omeopatici.

Spesa per farmaci riducibile con i generici

29,1 miliardi di euro. È questa la cifra totale sborsata dagli italiani nel 2018 per l’acquisto di farmaci, con il 77% rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale. Ogni cittadino ha speso in media 482 euro, spesso per comprare medicinali a brevetto scaduto o equivalenti, che hanno rappresentato rispettivamente il 65,9% e il 19% dell’esborso. Secondo Luca Li Bassi, direttore generale dell’Aifa, una strada per diminuire la spesa degli italiani porta a un ricorso maggiore ai generici, ancora troppo poco utilizzati. “In altri stati - spiega Li Bassi - la maggioranza della popolazione viene curata con i generici e questo dovrà essere un obiettivo che ci dobbiamo porre per sfruttare al meglio le risorse che abbiamo".

Molti non seguono i trattamenti

Un altro problema evidenziato dall’Aifa riguarda la difficoltà degli italiani a seguire le prescrizioni, soprattutto nel caso dei farmaci antidepressivi. Tuttavia, la mancata aderenza ai trattamenti “oltre a determinare una riduzione degli effetti desiderati attesi, comporta un uso non efficiente delle risorse del Servizio Sanitario”, si legge nel report. La categoria che ricorre maggiormente ai medicinali è quella degli anziani, con il 98% degli over 65 che ha ricevuto nel 2018 almeno una prescrizione, con una spesa di 656 euro a cittadino. I trattamenti a base di medicinali, infine, sono comuni anche nelle donne in gravidanza: l’80,4% delle future madri selezionate ha infatti “ricevuto almeno una prescrizione farmaceutica durante la gestazione”. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"