Arezzo, bimbo con Dengue ricoverato in isolamento dopo rientro da viaggio a Cuba

Salute e Benessere

Il piccolo paziente è ricoverato in isolamento all'ospedale San Donato di Arezzo. Come riferito dall'Asl Toscana Sud Est in una nota, le condizioni del bambino sono buone. Sono stati attivati tutti i protocolli di prevenzione, tra cui anche la disinfestazione delle zanzare dell'area intorno all'ospedale

 

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

Un caso di Dengue è stato riscontrato in un bambino che abita nella zona di Arezzo, rientrato da Cuba la settimana scorsa. Il piccolo paziente è ricoverato in isolamento all'ospedale San Donato di Arezzo. Come riferito dall'Asl Toscana Sud Est in una nota, le condizioni del bambino sono buone. 

Il caso nel dettaglio

approfondimento

Vietnam, allarme epidemia di febbre dengue: casi in aumento

Il giovane paziente ha manifestato i primi sintomi dopo tre giorni dal rientro da Cuba ed è stato portato in ospedale dai famigliari, dove i sanitari gli hanno riscontrato il virus di Dengue, tipico dei Paesi tropicali e subtropicali. "Il paziente è stato messo subito in isolamento e sono stati attivati tutti i protocolli di prevenzione, tra cui anche la disinfestazione delle zanzare dell'area intorno all'ospedale", hanno spiegato dall'azienda sanitaria. "I medici hanno rassicurato sulle condizioni di salute del bambino".

 

Disposta disinfestazione nei pressi dell'ospedale

 

La disinfestazione nel perimetro dell'ospedale San Donato di Arezzo è stata disposta dall'Asl a scopo precauzionale. "Firmata oggi l'ordinanza contingibile e urgente con la quale si dispone l'esecuzione di interventi di disinfestazione nella zona dell'ospedale San Donato a seguito dell'emergenza sanitaria dovuta al virus Dengue", riporta la nota stampa. Secondo l'ordinanza, nelle aree pubbliche, caditoie stradali e pozzetti, aree private, aree verdi di pertinenza delle abitazioni presenti nell'arco di 200 metri dall'ospedale San Donato, gli operatori
procederanno alla disinfestazione con insetticidi, tramite interventi sia adulticidi che larvicidi, e con la ricerca e l'eliminazione dei focolai larvali peri-domestici con ispezioni "porta a porta" delle eventuali abitazioni comprese nell'area segnalata. Viene, inoltre,  richiesto a tutti i residenti, amministratori
condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive e in generale a tutti coloro che abbiano l'effettiva disponibilità di aree aperte o abitazioni nelle aree interessate, di permettere l'accesso degli addetti alla disinfestazione per l'effettuazione dei trattamenti e di attenersi a quanto indicato dagli stessi.

Il virus Dengue

Il virus non si trasmette direttamente da persona a persona, ma attraverso le zanzare che entrano in contatto con l'agente virale pungendo soggetti infetti e lo trasmettono con la puntura ad altri. I virus della Dengue non sono endemici in Italia, sono particolarmente presenti durante e dopo la stagione delle piogge nelle zone tropicali e subtropicali di Africa, Sudest asiatico e Cina, India, Medioriente, America latina e centrale, Australia e diverse zone del Pacifico. Sono trasmessi all'uomo da due specie diverse di zanzare: l'Aedes aegypti e l'Aedes albopictus, anche conosciuta come zanzara tigre. I sintomi comprendono febbre alta e dolori muscolari.

Salute e benessere: Più letti