Covid, Fiaso: calo deciso dei ricoveri, -22% intensive in 7 giorni

Salute e Benessere
©Getty

Questo uno dei dati provenienti dagli ospedali sentinella aderenti alla rete della Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere, che evidenziano un calo del 20% dei ricoveri in area medica nell'ultima settimana

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

In Italia, nell'ultima settimana, sono diminuiti "in modo deciso" i ricoveri Covid, con un calo del 20% in area medica. Dato simile anche per le terapie intensive, che hanno registrato un calo del 22% rispetto alla settimana precedente e un indice di occupazione stabile al 4,4%. Lo hanno segnalato gli ultimi dati provenienti dagli ospedali sentinella aderenti alla rete Fiaso, la Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere. "Il rallentamento delle infezioni da Sars-CoV-2 si sta ora riflettendo anche sui ricoveri che si riducono dopo la stabilità registrata la settimana scorsa e la crescita delle settimane antecedenti. Il calo riguarda anche le terapie intensive", ha sottolineato Fiaso. (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Fiaso: netto calo dei ricoveri "con Covid"

vedi anche

Tutti i video sulla pandemia di Covid-19

Dal report settimanale Fiaso emerge anche un netto calo dei pazienti "con Covid", il cui ricovero è stato determinato da altre patologie ma che sono risultati positivi al tampone: rappresentano il 60% dei ricoverati nelle aree Covid degli ospedali oggetto della rilevazione. Rimane, invece, alta la percentuale dei ricoverati senza quarta dose di vaccino anti-Covid: 80%. Quanto all'età dei pazienti ricoverati, oltre l'80% dei vaccinati presenti in area medica ha una età media di 76 anni e non si è sottoposto alla quarta dose. Nelle intensive, invece, l'età media scende a 73 anni e il 100% dei soggetti risulta essere affetto da altre patologie. "Anche tra questa fascia di popolazione fragile permane la sottovalutazione del rischio e la mancata somministrazione della dose booster", ha specificato la Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere.

Pazienti pediatrici: ricoveri Covid in calo del 27%

Infine, analizzando quanto succede nelle classi di età pediatriche, nell'ultima settimana è stato osservato un calo del 27% dei ricoveri Covid negli ospedali pediatrici e nei reparti di pediatria degli ospedali aderenti al network sentinella della Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere. Secondo i dati Fiaso, negli ultimi 7 giorni nessun bambino è stato ricoverato in terapia intensiva. A finire in ospedale sono soprattutto i bambini da 0 e 4 anni  (76,5% dei ricoverati), mentre i bambini sotto i sei mesi rappresentano il 32,3% del totale.

Salute e benessere: Più letti