Il 3 maggio ricorre la Giornata mondiale dell’asma

Salute e Benessere
©Ansa

Il tema scelto per quest'anno è “Closing Gaps in Asthma Care”, per cercare di evidenziare e risolvere le situazioni in cui la gestione dell'asma è deficitaria e per garantire un equo accesso alla diagnosi e alle cure in tutto in mondo

 

ascolta articolo

Dal 1998, su iniziativa della Global Initiative for Asthma (Gina), il primo martedì del mese di maggio si celebra la Giornata mondiale dell’asma, allo scopo di aumentare la conoscenza dell’asma e migliorarne il trattamento. Quest’anno la ricorrenza cade proprio oggi, 3 maggio, e il tema scelto è “Closing Gaps in Asthma Care”, per cercare di evidenziare e risolvere le situazioni in cui la gestione dell'asma è deficitaria e per garantire un equo accesso alla diagnosi e alle cure in tutto in mondo.

Asma bronchiale: interessa un bambino su 10

approfondimento

Asma grave, via libera in Ue a monoclonale per bambini 6-11 anni

Come sottolineato dalla Società italiana per le malattie respiratorie infantili (Simri) in una nota, l’asma bronchiale è una delle patologie croniche più diffuse in età pediatrica. Interessa circa un bambino su 10 nei Paesi occidentali, Italia inclusa, e "ha notevoli ricadute, in termini di spesa sanitaria, oltre che di assenze scolastiche e lavorative". Inoltre, nonostante la disponibilità di diverse linee guida per la diagnosi e il trattamento di questa patologia, si registra ancora una marcata disomogeneità di comportamenti sia sul territorio che in ospedale.
La sfida posta dal tema di quest'anno, è che "le comunità respiratorie internazionali lavorino insieme a colleghi, pazienti e operatori sanitari per identificare e colmare le lacune nella cura dell'asma e per aiutare a implementare e condividere soluzioni innovative a livello locale e globale", ha riferito la Global Initiative for Asthma.

Le iniziative Simri in Italia

In occasione del World Asthma Day 2022, la Simri, in collaborazione con la Società italiana di pediatria (Sip), con Federasma, federazione che raccoglie le associazioni dei pazienti asmatici, e con l’associazione AsmAllergiaBimbi ha coinvolto diversi centri sparsi in tutta Italia per l’organizzazione, nel mese di maggio, di sessioni di spirometria gratuita per i bambini, in occasione delle quali sarà illustrato come e quando si possa sospettare la comparsa di asma.
Inoltre, è stata realizzata una brochure, scaricabile sul portale della dalla Società italiana per le malattie respiratorie infantili, che verrà distribuita nei vari centri Simri.

Salute e benessere: Più letti