Covid Usa, Biden ha ricevuto la quarta dose di vaccino

Salute e Benessere
©Ansa

Il secondo booster è stato somministrato in diretta tv dopo che il presidente ha tenuto un discorso in cui ha fatto il punto sulla situazione della pandemia negli Stati Uniti e chiesto altri fondi per test e anticorpi monoclonali

ascolta articolo

Il presidente americano Joe Biden ha ricevuto la quarta dose di vaccino anti-Covid in diretta tv, dopo aver illustrato le nuove iniziative dell'amministrazione nella lotta alla pandemia e sollecitato nuovi fondi per estendere i test anti covid oltre giugno. Il presidente ha anche denunciato che senza ulteriori finanziamenti finiranno gli anticorpi monoclonali entro il 19 maggio. Mentre riceveva l'iniezione, Biden non ha risposto a nessuna domanda sulla Russia e sul conflitto in Ucraina. Il presidente Usa aveva ricevuto la terza dose di vaccino anti-Covid a settembre. (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Covid Usa, un sito unico su vaccini, test, cure e mascherine

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo, le notizie del 30 marzo

Nel discorso di oggi ai cittadini americani, Biden, inoltre, ha presentetato il "New One-Stop Shop Website", una nuova pagina dedicata sul sito COVID.gov per avere accesso, in un solo click, a tutte le informazioni utili su vaccini, test, trattamenti, mascherine e gli ultimi aggiornamenti sul coronavirus.
Il nuovo sito, disponibile in inglese, spagnolo e cinese semplificato, aiuterà gli americani a individuare gli oltre 2000 posti che offrono test anti-Covid e pillole antivirali. "L'amministrazione ha lavorato negli ultimi 14 mesi per organizzare oltre 90mila siti per le vaccinazioni, offrire gratuitamente oltre 400 mila mascherine di alta qualità, mandare test gratis a casa e creare nuovi siti "test-to-treat" dove le persone possono essere testate e ricevere antivirali salvavita nello stesso posto", ha spiegato la presidenza. "Ora, con un click, le persone potranno trovare dove avere accesso a tutti questi strumenti, e come ricevere gli ultimi dati dei Cdc (l'agenzia sanitaria Usa) sui livelli di Covid nelle loro comunità".

 

Usa: Fda ha autorizzato la quarta dose di vaccino per over 50 e immunodepressi

Proprio ieri, 29 marzo, la Food and Drug Administration, l’agenzia del farmaco americano, ha autorizzato il secondo booster per i prodotti a mRna di Pfizer-BioNTech e Moderna, per gli over 50 e per alcune categorie di immunocompromessi.
La decisione dell’agenzia Usa nasce dalla preoccupazione di una nuova ondata guidata dalla variante BA.2. “Le evidenze che emergono suggeriscono che una seconda dose booster migliora la protezione contro Covid grave e non è associata a nuovi problemi di sicurezza”, ha spiegato l’ente regolatorio in una nota. La quarta dose di vaccino anti-Covid sarà somministrata ad almeno quattro mesi di distanza dal primo booster.

Salute e benessere: Più letti