Vaccino, Moderna annuncia: richiamo combinato anti Covid e anti influenza stagionale

Salute e Benessere

Raffaella Cesaroni

L'annuncio è arrivato dalla stessa azienda biotech americana che ha già messo a punto in tempi record uno dei vaccini più sicuri ed efficaci contro il Covid-19, lo Spikevax

Creare un siero sicuro e efficace in grado di proteggere sia dal virus SARS-CoV2 che provoca il Covid-19, sia dall'influenza stagionale. Un richiamo combinato che possa mettere al riparo e salvare la vita a quante più persone possibile in vista dell'autunno e dell'inverno, periodi dell'anno in cui anche l'influenza – non va dimenticato – può causare gravi sintomi e persino la morte dei soggetti più fragili. A questo obiettivo, molto ambizioso e già piuttosto concreto, lavora da tempo l'azienda biotech americana Moderna diventata famosa in tutto il mondo grazie al vaccino anti Covid-19 – lo Spikevax – messo a punto in tempi record e diventato arma indispensabile nelle campagne vaccinali di tutto il pianeta, Italia compresa.

 

L'annuncio del CEO della biotech americana

Ad annunciarlo Stéfane Bancel, amministratore delegato di Moderna, in una nota ampia in cui il numero uno dell'azienda statunitense non nasconde l'orgoglio per gli enormi risultati scientifici che il suo team sta ottenendo grazie alla piattaforma mRNA su cui è stato sviluppato il siero anti Covid-19, ma anche altri innovativi vaccini studiati per combattere altri virus e persino alcune forme di tumore. “Sono orgoglioso dei progressi che il team di Moderna ha compiuto mentre affrontiamo la pandemia globale di Covid-19 – dice Bancel. Riteniamo che la nostra piattaforma mRNA possa risolvere le più grandi sfide del mondo: dalle malattie che colpiscono milioni di persone alle malattie ultra rare, fino ad arrivare ai farmaci personalizzati”.

Le quotazione volano a Wall Sreet

Il numero uno di Moderna – mandando in visibilio le quotazioni della biotech americana a Wall Street – ha annunciato “il primo passo del nuovo programma di vaccini respiratori con lo sviluppo di un siero a dose singola che combina un richiamo contro il Covid-19 e un richiamo contro l'influenza”. La conferma di quanto l'innovativa tecnologia mRNA, che abbiamo imparato a conoscere durante la pandemia grazie ai vaccini di Moderna e Pfizer-Biontech, possa essere alla base di molti successi scientifici. Bancel ha infatti annunciato: “Crediamo che questo sia solo l'inizio di una nuova era di farmaci. Oltre al doppio richiamo anti-Covid e anti influenza – ha detto il Chief Executive Officer di Moderna – grazie alla tecnologia dell’mRna, stiamo lavorando a 37 programmi che sono in fase di sviluppo, per 22 dei quali sono in corso studi clinici”.

L'inizio di una nuova era di farmacia

Fra i vaccini anti Covid-19 a cui il team della americana sta lavorando, ci sono farmaceutica anche quattro candidati diretti a contrastare due delle varianti più minacciose, le cosiddette Voc, la Beta e la Delta . Di questi candidati vaccini, due giunti alla fase 2-3 della sperimentazione clinica. Gli altri programmi di ricerca dell'azienda comprendono un candidato pediatrico contro il virus sinciziale (Rsv) e un altro contro il Metapneumovirus umano (Hmpv). 

Le conquiste della scienza

Buone notizie da Moderna anche nella lotta alle malattie rare : “Stiamo facendo progressi nell'arruolare i pazienti nei nostri programmi – ha comunicato Bancel – e vanno avanti i nostri studi sui vaccini anti tumorali personalizzati”. Sono notizie importanti, queste, che riguardano la ricerca scientifica. E' il futuro che velocemente sta arrivando e diventa presente. Speranze che si concretizzano nel nome della scienza.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24