Covid, Oms: “La variante indiana è stata trovata in 44 Paesi del mondo”

Salute e Benessere
©Ansa

L'Organizzazione mondiale della sanità ha fatto sapere che la mutazione B.1.617 è stata rilevata in sequenze caricate nel database Gisaid “in tutte e sei le regioni dell'Oms" e che ci sono "notifiche di rilevamento in altri cinque Paesi". Il maggior numero di casi, dopo l’India, è stato registrato in Gran Bretagna

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha trovato la variante alla base dell'esplosione del numero di casi di Covid-19 in India in decine di altri Paesi in tutto il mondo. La mutazione B.1.617, apparsa per la prima volta in India a ottobre, è stata rilevata in sequenze caricate nel database Gisaid "da 44 Paesi in tutte e sei le regioni dell'Oms", afferma l'organizzazione, aggiungendo di aver ricevuto "notifiche di rilevamento in altri cinque Paesi". Intanto l’India ha oltrepassato quota 250.000 morti per Covid-19 (COVID: AGGIORNAMENTI - SPECIALE)

Oms: variante indiana “preoccupante”, molti casi in Gran Bretagna

approfondimento

Variante indiana, si studiano due mutazioni. Cosa dicono gli esperti

Oltre che in India, il maggior numero di casi di variante B.1.617 è stato rilevato in Gran Bretagna. La mutazione è stata classificata questa settimana dall'Oms come "preoccupante”: è entrata a far parte della lista di altre tre varianti, quelle apparse per la prima volta in Regno Unito, Brasile e Sudafrica, che sono considerate più pericolose della “versione originale” del coronavirus perché più contagiose, mortali o resistenti a determinati vaccini. Per quanto riguarda la variante apparsa in India, è stata aggiunta all'elenco perché più contagiosa. 

In India 4mila vittime in 24 ore

leggi anche

Covid, varianti minacciose per i più giovani: in aumento i ricoveri

Secondo le statistiche ufficiali, circa 4.000 persone attualmente muoiono ogni giorno a causa del Covid-19 in India. Secondo il ministero della Salute indiano, nelle ultime 24 ore si contano 4.205 vittime, che portano il numero totale a 254.197 dall'inizio della pandemia. Il numero di nuove infezioni è aumentato di quasi 350.000 a quota 23,3 milioni. Molti esperti ritengono tuttavia che i numeri reali siano molto più alti.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.