Gotta, ne soffrono 41 milioni di persone nel mondo: casi in aumento

Salute e Benessere

I risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Arthritis & Rheumatology indicano una crescita di almeno il 5,5% delle diagnosi rispetto al 1990

Sono oltre 41 milioni nel mondo le persone che soffrono di gotta, una malattia infiammatoria causata da livelli elevati di acido urico nel sangue, che può trasformarsi in cristalli che si depositano a livello di articolazioni tessuti e organi interni. 

Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Arthritis & Rheumatology, che ha confrontato i numeri della patologia dal 1990 ad oggi nel mondo, i casi di gotta sono in forte aumento. 

I risultati dell’analisi indicano una crescita di almeno il 5,5% delle diagnosi rispetto al 1990. Attualmente i pazienti nel mondo sono almeno 41 milioni e 200 mila, con 92 nuovi diagnosi all’anno ogni 100 mila soggetti. 

 

I casi di gotta in aumento 

 

"Il peso sanitario di questa condizione è destinato ulteriormente ad aumentare via via che la popolazione mondiale invecchia”, ha commentato Emma Smith, della University of Sydney, in Australia, coordinatrice dello studio. "Tentativi di ridurre l'esordio della malattia e il carico futuro collegato alla gotta richiedono una maggiore consapevolezza dei fattori di rischio, la diagnosi precoce, terapie adeguate".

 

Gotta: sintomi e cause

 

La gotta, come spiegato sul portale dell’Istituto Superiore di Sanità, ha una maggiore incidenza tra gli uomini e si manifesta generalmente con la comparsa di dolore intenso alle articolazioni, che diventano gonfie, molto sensibili, calde e arrossate. Generalmente il dolore è particolarmente forte nelle prime 12-24 ore, ma i disturbi alle articolazioni possono durare da alcuni giorni a qualche settimana. Quanto alle cause, la gotta è una patologia legata molto agli stili di vita, al sovrappeso, all'alimentazione.  L’accumulo di acido urico è infatti favorito da cibi come birra e carne rossa. 

Tra i fattoti di rischio che possono influenzare il livello di acido urico nel sangue, aumentando il rischio di sviluppare la gotta, oltre alla dieta e all’obesità,  ad alcuni farmaci (diuretici e anti-rigetto) e ad interventi chirurgici recenti o traumi, ci sono anche alcune condizioni di salute, quali l’ipertensione non curata, alti livelli di colesterolo, diabete di tipo 2, malattie croniche a reni e cuore e sindrome metabolica.  

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24