Dormire in coppia migliora il sonno e la memoria: gli studi

Salute e Benessere

Lo hanno dimostrato due diverse ricerche condotte rispettivamente da un team di ricercatori dell'University of British Columbia in Canada e della Christian-Albrechts-Universität a Kiel, in Germania

Dormire in coppia fa bene alla salute e migliora il sonno e la memoria. Lo hanno dimostrato due diversi studi condotti rispettivamente da un team di ricercatori dell'University of British Columbia in Canada e della Christian-Albrechts-Universität a Kiel, in Germania. 

Dalla prima ricerca, descritta sulle pagine della rivista specializzata Psychological Science, è emerso che le persone tendono a riposare meglio durante il sonno quando sentono l’odore del partner, riuscendo a dormire in media 9 minuti in più a notte. Il secondo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Frontiers in Psychiatry, ha dimostrato, invece, che chi trascorre la notte in compagnia del proprio partner tende ad avere una miglior qualità del sonno, con conseguenze positive soprattutto sulla memoria e per quanto riguarda la capacità di problem solving.

 

Lo studio dell'University of British Columbia

 

"Sappiamo che il contatto intimo con la persona che amiamo ha effetti positivi sulla nostra salute (favorisce la riduzione dello stress, migliora il sonno etc)”, ha spiegato Marlise Hofer, University of British Columbia. “Eravamo interessati a capire in che modo il partner sortisce questi effetti benefici sulla salute e se in particolare il suo odore da solo potesse sortire simili benefici". Lo studio ha coinvolto 115 coppie di lungo corso, a cui è stato chiesto di indossare per 24 ore una maglietta bianca di cotone, evitando di allenarsi intensamente e di spruzzarsi profumi o deodoranti. Gli esperti hanno successivamente monitorato la qualità del sonno dei partecipanti al test, a cui è stato chiesto di dormire per 4 giorni consecutivi con una maglietta bianca sotto il cuscino, indossata dal partner o da uno sconosciuto. 

Grazie ai dati rilevati dall’“actimetro”, uno strumento da polso che registra ogni istante del sonno misurandone parametri essenziali come la profondità, l'alternanza delle diverse fasi, i ricercatori hanno dimostrato che l'esposizione al profumo del partner è associata ad una maggiore efficienza del sonno. "L'effetto che abbiamo osservato nel nostro studio è simile per ampiezza a quello sortito dagli integratori di ormone del sonno, la melatonina, un ausilio molto usato per dormire. I risultati suggeriscono che l'odore della persona che amiamo può influenzare la nostra salute in modo notevole". 

 

La ricerca della Christian-Albrechts-Universität 

 

Gli scienziati del centro tedesco hanno dimostrato, invece, che quando i partner dormono insieme aumenta in modo significativo la fase Rem (Rapid Eye Movement), il movimento oculare rapido, responsabile dei sogni. Questa fase del sonno, come spiegato dai ricercatori sulle pagine della rivista specializzata, è anche associata al consolidamento della memoria, alle interazioni sociali e alla risoluzione dei problemi creativi. Dormire in coppia avrebbe dunque un influsso positivo su queste aree cerebrali. Per giungere a questa conclusione hanno analizzato 12 coppie giovani sane ed eterosessuali che hanno trascorso quattro notti nel laboratorio del sonno misurando i parametri sia in presenza che in assenza del partner. 

“Il nostro lavoro mostra che le coppie riescono a sincronizzare gli schemi del sonno quando dormono insieme, non perché il movimento fisico di un partner influenzi il sonno dell'altro, è semplicemente una misura della profondità della Relazione”, ha spiegato Henning Johannes Drews, del Center for Integrative Psychiatry. 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.