Sognare molto potrebbe allungare la vita: lo dice la scienza

Salute e Benessere

All’incremento della fase Rem, quella legata ai sogni, corrisponderebbe una maggior durata della vita. Viceversa, l’insonnia può essere dannosa sotto molti aspetti

Gli scienziati accostano ormai da moltissimo tempo la carenza di sonno al maggior rischio di morte per tutte le cause. Uno studio pubblicato sulla rivista Jama Neurology mostra invece una correlazione tra la durata della vita e una specifica fase del sonno, la fase Rem (Rapid Eye Movement), quella legata ai sogni. In pratica, sognare molto potrebbe allungare l’esistenza.

L’osservazione

approfondimento

Dormire in coppia, i benefici per sonno e memoria

La ricerca della University of California è la prima a indagare il rapporto tra qualità del sonno Rem, il movimento oculare rapido, responsabile dei sogni, e il rischio di morte. Si tratta di uno studio di osservazione che quindi da solo non può consentire di stabilire un rapporto di causa ed effetto tra i due elementi. Gli esperti hanno considerato due distinti campioni di individui: un gruppo di 2675 maschi e un uno composto da 1375 uomini e donne. La qualità del loro sonno è stata misurata con uno strumento da polso che registra diversi parametri durante le diverse fasi. È emerso che il rischio di morte per malattie cardiovascolari e il rischio complessivo aumentano del 13% nell'arco di 12 anni per ogni riduzione del 5% della durata della fase Rem.

L’importanza della fase Rem

   

Come sappiamo la fase Rem del sonno riveste un ruolo di primo piano per quanto riguarda il consolidamento dei ricordi e per il fisiologico riequilibrio della biochimica cerebrale. Una riduzione della durata di questo intervallo potrebbe causare deficit di memoria e performance cognitive inferiori, inoltre le apnee notturne che si verificano durante la fase Rem sono state collegate a pressione alta e mortalità per cause cardiovascolari.  Di recente, i medici del Center for Integrative Psychiatry (Zip), in Germania, avevano pubblicato uno studio certificando i benefici del dormire in coppia sulla fase Rem. Dai test si evinceva un aumento significativo della sua durata nei partner e questo avrebbe comportato una serie di benefici in più aree cerebrali.

Salute e benessere: Più letti