Fare sport in gravidanza può migliorare la salute dei figli

Salute e Benessere

Lo ha sottolineato uno studio realizzato dai ricercatori del Wexner Medical Center e del College of Medicine dell'Ohio State University, che sono riusciti ad isolare una sostanza presente nel latte materno, il 3SL, che può contribuire a prevenire nei bambini diabete, obesità e malattie cardiache

L’esercizio fisico, anche moderato, durante la gravidanza può contribuire ad aumentare la produzione di una sostanza, presente nel latte materno, che aiuta a ridurre i rischi del nascituro di avere problemi di salute legati a diabete, obesità e malattie cardiache. A sostenerlo è uno studio realizzato dai ricercatori del Wexner Medical Center e del College of Medicine dell'Ohio State University, i cui risultati sono stati poi pubblicati sulla rivista scientifica “Nature Metabolism”.

 Gli step dello studio

approfondimento

Influenza, vaccinarsi in gravidanza aiuta a proteggere il nascituro

I ricercatori, nel corso del loro studio, sono partiti monitorando alcuni topi nati da madri sedentarie ma alimentati con il latte di madri invece attive durante la gravidanza. Ciò che ne è emerso è che i benefici per la salute delle mamme sono stati trasferiti ai cuccioli, dimostrando che, di fatto, sono passati attraverso il latte materno e non semplicemente ereditandone i tratti genetici. In seguito, come ulteriore step della ricerca, gli specialisti hanno monitorato 150 donne sia durante la gravidanza sia dopo il parto. Tutte hanno utilizzato dispositivi, come fitness tracker, che ne ha tracciato l’esercizio fisico e hanno scoperto che le donne che l’hanno praticata, avevano sviluppato una significativa quantità di un composto noto come 3SL nel latte materno, la sostanza che gli specialisti ritengono sia responsabile dei benefici per la salute del bambino.

L’importanza dello studio

L’importanza dello studio, sottolineano ancora i ricercatori, riguarda adesso gli sviluppi futuri che questa scoperta può implicare, dal momento che molte donne non riescono ad allattare o manifestano complicazioni che richiedono il riposo completo a letto, durante la gravidanza. La possibilità che i ricercatori stanno esaminando è quella di capire se sia possibile isolare questo composto benefico presente nel latte materno delle mamme attive e aggiungerlo nelle formule di latte per bambini. "Questo oligosaccaride del latte umano ha avuto un impatto significativo sulla prole sana. Essere in grado di aggiungerlo potrebbe fornire benefici ai bambini quando le donne non sono in grado di allattare al seno", ha spiegato Kristin Stanford, ricercatrice presso l'Ohio State University e tra i principali autori dello studio. "Abbiamo fatto studi in passato che hanno dimostrato che l'esercizio materno migliora la salute della prole, ma in questo studio volevamo iniziare a rispondere alla domanda legata al perché ciò fosse possibile", ha aggiunto Stanford.  

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.