Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

I food trend per il 2020

L'equlibrio nei consumi alimentari sarà uno dei trend più importanti per il 2020 (foto: Deliveroo)
5' di lettura

Dagli uccelli in tavola alla biodiversità, passando per il ritorno del fuoco: tutte le tendenze alimentari del prossimo anno

Il 2019 volge al termine e, con l'arrivo delle festività natalizie, ci si prepara a festeggiare anche a tavola l'arrivo del nuovo anno. L'inizio del nuovo decennio si preannuncia ricco di novità, di ingredienti insoliti, ma anche di maggiore attenzione a quello che mangiamo. Scopriamo quali sono i principali food trend del 2020.

Uccelli

Nel 2019, grazie alle sperimentazioni del Noma, pluristellato ristorante di Copenaghen, sono arrivati in tavola gli uccelli. È stata servita un'ala di germano fritta in tempura, con le piume ancora attaccate. In una portata successiva i commensali hanno degustato il cervello di anatra, estratto dal suo teschio grazie a un utensile ricavato dal becco dell'anatra. Secondo Eater questo è stato uno dei trend più significativi dello scorso anno. Sulle tavole italiane il piccione, da essere un piatto povero, è tornato protagonista nei menù dei ristoranti più gettonati del momento come Zia Restaurant a Roma. Un trend destinato a consolidarsi anche nei prossimi 12 mesi.

Pesci e biodiversità

Secondo Franco Aliberti, chef di Tre Cristi Milano, la parola chiave del 2020 sarà la biodiversità degli ingredienti che si stanno perdendo e dimenticando. "Dobbiamo riappropiarci di varietà di vegetali e di frutta che i nostri nonni hanno sempre coltivato e che la grande distribuzione non prende in considerazione". Inoltre, "ci deve essere maggiore sensibilità nell'utilizzo dei pesci in cucina, sovrasfruttati. Questo significa fare attenzione alle specie ittiche in via d'estinzione, sulle certificazioni collegate ai pesci di allevamento".

Nuove Insalate

Le insalate sono un fenomeno in forte crescita non solo sulle tavole dei ristoranti, ma anche per il comparto del food delivery. Saranno uno dei piatti cardine della radicalizzazione della dieta vegana in Occidente. Jess Tatham, chef britannico con una sensibilità particolare per le insalate, osserva che i primi cinque ingredienti che domineranno le insalate del 2020 sono i fermenti, i grani e i burri insoliti, prodotti poco utilizzati e verdure disidratate. Fra i fermenti ci sono i sughi fermentati al latte e miso. La loro funzione è aggiungere profondità di sapore. Poi ci sono i grani insoliti, come il teff e il freekeh, che andranno a sostituire l'onnipresente quinoa. Oltre al normale burro, spunteranno tra i condimenti quello di noci o arachidi. I burri insoliti saranno i protagonisti di un sotto-trend per il 2020. Infatti, se ne produrranno a partire da semi di anguria, zucca, ceci, e mandorle. La rutabaga o il dulse (un'alga) arricchiranno la lista degli ingredienti da insalata insoliti. Infine, l'aggiunta di verdure disidratate daranno maggiore consistenza all'insieme di foglie verdi.

Il fuoco

È uno dei metodi di cottura più antichi a memoria d'uomo e molti chef stanno riportando il vero fuoco, quello di brace e carboni in cucina. L'operazione mira a mettere nel piatto il sapore affumicato, di grande tendenza negli ultimi mesi del 2019. Con la sua fumosità e la profondità legnosa, l'affumicato può accentuare il gusto naturale degli ingredienti che ricopre. Negli ultimi mesi, c'è stata una crescente popolarità per i piatti cucinati sul fuoco, spinti anche dall'ondata di ristoranti alla moda di Londra che usano fuochi aperti nella loro cucina. E a cavalcare questo trend, non sono solo steakhouse o locali dedicati al mondo della carne, ma anche ristoranti europei, mediorientali e nordafricani stanno sviluppando i loro menu sulle fiamme. Deliveroo scommette su questa tecnica di cottura per il 2020 anche nel settore food delivery.

Mixology: drink analcolici

La mixology sta vivendo un momento di gloria. I bartender sono sotto i riflettori e i banconi dei locali sono più affollati che mai. Il Gin Tonic è stato uno dei drink più ordinati e valorizzati da esperti e produttori di superalcolici. Ma il consumo di alcol, si sa, non è uno dei piaceri più salutari che esista. Il 2020 sarà l'anno in cui le miscele a basso contenuto calorico (Low ABV cocktail) o addirittura analcolici domineranno le drink list. Dalla birra senza alcol alle acque frizzanti insaporite i mixologist promettono di non annoiare i clienti.

Equilibrio e sostenibilità

Secondo Deliveroo il 2020 sarà l'anno dell'equilibrio. I consumatori stanno cambiando le proprie abitudini, sperimentando nuovi stili di vita e provando nuove opzioni alimentari. L'obiettivo: vivere in modo più felice, più responsabile e più sostenibile. Sostenibilità significa molte cose per i consumatori. Nel 2019 è diventato un mantra per chef e addetti ai lavori. Per i consumatori nel 2020, essere sostenibili richiede equilibrio in molti ambiti della propria vita. C'è l'equilibrio di dieta: per raggiungerlo, sarà necessario sostituire alcuni piatti di carne con alimenti a base vegetale. C'è l'equilibrio di salute: i consumatori non devono evitare hamburger e pizze, ma mangeranno anche più insalate o alternative a base vegetale, come gli Impossible Burger. Infine, c'è l'equilibrio finanziario, che porterà i consumatori a spendere meglio i propri soldi per le scelte alimentari e di ristorazione.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"