Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

No smartphone e tablet sotto i 2 anni: le nuove linee guida dell’Oms

I titoli di Sky Tg24 delle 8 del 26/4

2' di lettura

Dall’Organizzazione Mondiale della Sanità arrivano le nuove direttive pensate per i bambini di età inferiore ai 5 anni: per crescere in salute è importante limitare il tempo nei passeggini e dedicare le giuste ore al riposo 

Dall’Organizzazione Mondiale della Sanità arrivano le nuove direttive pensate per i bambini di età inferiore ai 5 anni.
Il tema focale delle linee guida è il tempo passato davanti allo schermo (screen time) che per i piccoli dopo i 24 mesi di vita non deve superare i 60 minuti al giorno. Prima dei due anni, invece, gli esperti raccomandano di evitare l’esposizione a qualsiasi tipo di display.
Per crescere in salute e prevenire lo sviluppo di alcune patologie, quali l’obesità, l’Oms consiglia, inoltre, di limitare il tempo che i bambini trascorrono nei passeggini e di dedicare al riposo una quantità ottimale di ore, che varia a seconda dell’età.

Le ore di sonno raccomandate

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda ai genitori di non sottovalutare l’importanza di un buon riposo. I bambini di età compresa tra 1 e 3 anni, secondo le nuove linee guida, dovrebbero dedicare tra le 11 e le 14 ore al giorno al sonno per crescere in salute. Nella fascia di età tra i 3 e i 4 anni, invece, è opportuno riposare dalle 10 alle 13 ore giornaliere.
Per quanto riguarda i neonati, invece, gli esperti dell’Oms consigliano di dedicare al sonno dalle 14 alle 17 ore al giorno fino ai 3 mesi di età, e dalle 12 alle 16 ore per i bimbi dai 4 agli 11 mesi.
"La prima infanzia è un periodo di rapido sviluppo e un momento in cui i modelli di vita familiare possono essere adattati per aumentare i guadagni di salute”, spiega Tedros Adhanom Ghebreyesus, il direttore generale dell’Oms.

Meno tempo nei passeggini e più ore di gioco

È fondamentale, inoltre, che i bambini trascorrano meno tempo nel passeggino e che inizino fin da piccoli a dedicare del tempo all’attività fisica.
"Quello che dobbiamo veramente fare è riportare il gioco ai bambini", spiega la dottoressa Juana Willumsen, esperta in obesità infantile.
I bimbi di età compresa tra i 3 e i 4 anni, secondo gli esperti dell’Oms, dovrebbero trascorrere almeno 3 ore al giorno impegnati in giochi da compiere in movimento. In questa fascia di età è inoltre consigliato dedicare un’ora al giorno a un’attività motoria più intensa.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"