Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Le emozioni 'suonano': oltre 2000 esclamazioni per 24 stati d’animo

I titoli di Sky TG24 delle 13 del 6/2/2019

2' di lettura

I ricercatori di Berkeley hanno creato la prima mappa audio delle espressioni non verbali usate sia nei fumetti che nella vita quotidiana per comunicare rabbia, stupore e molto altro 

Dalle urla dovute a uno spavento a quelle che esprimono sorpresa: sono tantissime le esclamazioni utilizzate nella vita quotidiana che ricordano il linguaggio tipico dei fumetti, dove le storie procedono a colpi ‘ooh’, ‘aah!’ o ‘eh?’. Per la prima volta, un gruppo di ricercatori si è impegnato a raccogliere in un unico catalogo audio tutte espressioni non verbali e spontanee utili a far capire agli interlocutori il proprio stato d’animo. La ricerca dell’Università della California a Berkeley, pubblicata su American Psychologist, ha individuato oltre 2000 onomatopee che sono riconducibili a 24 tipi di emozioni diverse.

L'importanza dei suoni per esprimere emozioni

Chi ha sfogliato almeno una volta un fumetto non avrà potuto fare a meno di notare la frequenza con cui gli autori si affidano a brevi esclamazioni per fare comunicare i propri personaggi. Si tratta solitamente di espressioni prive di significato letterale, ma che rimandano a rumori emessi costantemente anche dalle persone nella vita di tutti i giorni. Seppur in parte involontari, questi suoni risultano efficaci, a volte anche più delle parole, per comunicare le proprie emozioni. Secondo Dacher Keltner, uno degli autori principali, la ricerca rappresenta “la dimostrazione più estesa del nostro ricco repertorio vocale delle emozioni, che comprende brevi segnali associati a 24 emozioni come stupore, adorazione, interesse, comprensione e imbarazzo”.

La mappa audio delle emozioni umane



L’analisi dei ricercatori è partita dalle registrazioni di onomatopee pronunciate da 56 attori di India, Stati Uniti, Kenya e Singapore, chiedendo poi a oltre 1000 persone adulte quale significato associassero alle espressioni ascoltate. Dopo aver preso in considerazione le risposte, il team ha stilato una lista di 24 emozioni legate alle espressioni non verbali. Secondo Alan Cowen dell’Università della California di Berkelely i risultati “mostrano che la voce è uno strumento per esprimere emozioni molto più potente di quanto immaginato in precedenza”, ma soprattutto la prima mappa audio delle esclamazioni umane potrebbe risultare utile sia per insegnare a robot e assistenti digitali a riconoscere le emozioni delle persone basandosi sui suoni che per aiutare quei medici e ricercatori che lavorano con soggetti affetti da demenza, autismo o altri disturbi del processo emotivo.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"