Se Google diventa medico: le 10 domande più comuni negli Usa nel 2018

Salute e Benessere
Immagine di archivio (Getty Images)

Dalla dieta chetogenica alla Sla, fino a influenza e stanchezza cronica: per i dubbi sulla propria salute gli statunitensi chiedono a Google, che è rapido e gratuito 

Google parla praticamente tutte le lingue del mondo, non stupisce dunque che non siano soltanto gli italiani a rivolgersi al motore di ricerca più popolare per dubbi riguardanti la propria salute. Mountain View ha reso nota la lista delle 10 domande più ‘googlate’ dagli utenti degli Stati Uniti nel 2018: si va dagli immancabili quesiti sulle diete alla ricerca di informazioni riguardanti l’influenza o altri tipi di malattie. Secondo un sondaggio della CNN, quasi il 60% degli statunitensi ammette di rivolgersi a Google per questioni attinenti alla propria salute, spinto dalla rapidità e dall’assenza di spese. Rimangono però palesi i limiti di questo metodo, nella maggior parte dei casi privo di qualsiasi validità scientifica.

Che cos’è la dieta chetogenica?



La domanda più gettonata negli Stati Uniti riguarda la dieta chetogenica, un regime alimentare che si basa sulla riduzione dei carboidrati a favore dei grassi. Lo scopo è quello di indurre la chetosi, un processo che porterebbe a utilizzare i grassi come fonte di energia. A dispetto della popolarità, si tratta di un genere di dieta molto discussa e non consigliata dagli esperti.

Cos’è la Sla?

Probabilmente a causa della morte di Stephen Hawking, malato da oltre 50 anni, gli utenti statunitensi si sono informati su Google sulla sclerosi laterale amiotrofica, che attacca e uccide le cellule nervose responsabili del controllo dei muscoli.



Cos’è l’endometriosi?

La terza domanda più googlata riguarda l’endometriosi, una malattia dolorosa e che può portare all’infertilità, che si manifesta attraverso l’accumulo anomalo di cellule fuori dall’utero. Negli Stati Uniti la condizione colpisce oltre l’11% delle donne.

Quanto resta la cannabis nell’urina?

Secondo il resoconto di Google, gli statunitensi sarebbero particolarmente interessati a sapere quanto a lungo l’assunzione di cannabis sarebbe riscontrabile nelle analisi delle urine. Una ricerca che si è impennata in popolarità probabilmente a causa della liberalizzazione avvenuta in diversi stati americani. Il periodo di permanenza della cannabis sarebbe tra uno e 30 giorni, a seconda di diversi fattori.

Quanto dura l’influenza?

Per gli Stati Uniti, l’ultima stagione influenzale è stata la peggiore negli ultimi decenni: ecco perché gli utenti hanno chiesto a Google quale sia la durata media della malattia infettiva, solitamente compresa tra i 3 e i 7 giorni.

Quanto è contagiosa l’influenza?

Sempre riguardo all’influenza, gli statunitensi si sono affidati al motore di ricerca per capire la contagiosità della malattia, probabilmente per decidere quali attività compiere e a quali rinunciare per il rischio di infettare altre persone.

Quando si verificano le perdite da impianto?

Un’altra domanda popolare negli Stati Uniti, ancora riguardante la sfera femminile, si riferisce alle cosiddette perdite da impianto, che si verificano nel 6-7% delle gravidanze in fase iniziale e sono dovute al contatto tra l’embrione e la parete dell’utero.

Perché sono sempre stanco?



Gli statunitensi si rivelano preoccupati anche della stanchezza cronica che colpisce milioni di persone, in molti casi senza che ci sia una vera e propria ragione apparente. Ore eccessive di lavoro e poco tempo dedicato al sonno possono essere certamente una causa, ma questo fenomeno può avere radici più profonde e anche l’ente nazionale consiglia caldamente di rivolgersi al proprio dottore.

Quali sono i sintomi del riflusso gastroesofageo?



Oltre 60 milioni di americani sono colpiti dal reflusso gastroesofageo, il tipico bruciore che si presenta in seguito ai pasti e può durare fino a diverse ore. Una condizione spiacevole e fastidiosa, a cui gli statunitensi cercano di porre rimedio chiedendo lumi a Google.



Che cosa causa la pressione alta?

Sono più di 100 milioni gli statunitensi che soffrono di pressione alta, nota anche come il ‘killer silenzioso’. Per questa ragione, gli utenti chiedono a Google quali siano le cause di questa condizione: tra i maggiori responsabili c’è una dieta sbagliata, ricca di sale e tabacco, l’abuso di alcol e tabacco, oltre a poco esercizio fisico.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.