I tira e molla con il partner e i possibili effetti sulla salute mentale

Salute e Benessere
Foto di archivio (Getty Images)
coppia_fidanzati_getty_images

Secondo un nuovo studio, una relazione con continui ‘on-off’ aumenterebbe la probabilità di sviluppare i sintomi di depressione e ansia nei singoli individui 

Ross e Rachel di Friends, Jd ed Elliott di Scrubs, Leonard e Penny di The Big Bang Theory. Gli esempi di coppie che nelle serie tv si lasciano in continuazione per poi riprendersi sono innumerevoli. Fuori dalla finzione cinematografica si stima capiti al 60% delle persone adulte. Da uno studio condotto dai ricercatori dell'Università del Missouri, questo tipo di rapporto di coppia potrebbe risultare tossico per la salute mentale di entrambi. Porterebbe a un più alto tasso di soprusi, oltre che a una scarsità di comunicazione. I dati sono stati elaborati basandosi sull’analisi delle relazioni di 545 individui.

Spesso le motivazioni sono economiche

Le dinamiche di coppia hanno un forte effetto sul benessere individuale e la fine della relazione può causare un forte stress psicologico che, però, generalmente è intenso, ma di breve durata. Dai risultati della ricerca emerge che una relazione caratterizzata da continui cambi faciliti l’aumento del disagio psicologico e dei sintomi di ansia e depressione, individuando proprio nei continui cambiamenti la causa del malessere del singolo individuo. Tra le motivazioni più comuni del tira e molla, rilevate dagli scienziati, ci sarebbero la sensazione di bisogno e la praticità: secondo i dati si rimane in una relazione spesso per motivi finanziari ed economici oppure perché si avverte la sensazione di non riuscire a staccarsi dall’altra persona.

Fondamentale riflettere sulle cause

Secondo Kale Monk, principale autore dello studio pubblicato sulla rivista Family Relations, gli ex partner non devono sentirsi obbligati per nessun motivo a continuare una relazione che ritengano tossica: si tratta di una decisione sbagliata per entrambi.
Un altro suggerimento riguarda la riflessione sulle cause dei problemi: se si valuta di ricostruire un rapporto, si deve prima riflettere sulle cause dell’interruzione per capire se ci siano delle questioni che permangono e che hanno un impatto negativo. Utile anche il confronto con il partner in modo esplicito per cercare di risolvere i problemi senza fare finta che non esistano. 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.