Studio, chi porta occhiali è percepito come più intelligente e onesto

Getty Images
2' di lettura

Una ricerca dell'Università di Edimburgo, pubblicata su Nature Communication, ha messo in evidenza che persone con spiccate capacità cognitive hanno il 30% di possibilità in più di possedere i geni collegati a difetti della vista

Uno studio dell'Università di Edimburgo, pubblicato su Nature Communication, ha messo in evidenza che persone con spiccate capacità cognitive hanno il 30% di possibilità in più di possedere i geni collegati a difetti della vista.

Lo studio

La ricerca, la più vasta del suo genere mai condotta, ha messo in relazione dati cognitivi e genetici di oltre 300mila persone di età compresa tra i 16 e i 102 anni, raccolti dalla Biobank e dal consorzio Charge and Cogent. Come riporta il Guardian, la loro analisi ha evidenziato "una significativa sovrapposizione fra le funzioni cognitive, tempi di reazione, e molte altre variabili collegate allo stato di salute inclusi vista, ipertensione e longevità". Le persone con un'intensa attività cognitiva avevano il 30% di possibilità in più di avere geni che potessero indicare la necessità di usare lenti correttive per i difetti della vista.

L'impressione sugli altri

Misurare l'intelligenza in modo oggettivo è praticamente impossibile ma il Guardian cita numerosi studi sociologici che dimostrano come le persone con gli occhiali siano percepite come più intelligenti, più affidabili, attive e oneste. Come ha spiegato Harvey Slovis al New York Magazine, "gli occhiali ingentiliscono l'aspetto delle persone tanto da non farli sembrare capaci di commettere un crimine". Negli ultimi anni gli occhiali sono diventati anche un accessorio legato alla moda, che ancora una volta viene usato per avere un'aria più sofisticata.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"