Ladispoli, aggressioni nei bar e in strada: arrestato 35enne

Lazio

L'uomo dovrà rispondere di atti persecutori, lesioni, minacce e violenza privata

ascolta articolo

Un uomo di 35 anni è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Ladispoli per atti persecutori, lesioni, minacce e violenza privata. Secondo quanto ricostruito, il 35enne ha aggredito alcuni suoi connazionali romeni in diverse occasioni. L'ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere è stata emessa dal gip di Civitavecchia.

Le aggressioni

Secondo quanto ricostruito, le vicende che hanno portato all'emissione della misura sono iniziate l'estate scorsa e si sono svolte in alcuni bar e per le vie di Ladispoli. L'indagato, stando alle querele, alle testimonianze e ai riscontri investigativi, in più occasioni avrebbe vessato alcuni suoi connazionali aggredendoli con varie minacce, alcune delle quali perpetrate mostrando delle armi, e colpendoli più volte violentemente. Alcune vittime hanno riportato ferite con prognosi fino a 30 giorni. Le indagini, condotte dagli uomini di via Vilnius con il coordinamento della Procura di Civitavecchia, hanno permesso di identificare il presunto autore e di raccogliere una serie di riscontri che hanno portato la stessa procura a chiedere ed ottenere dal gip un'ordinanza cautelare.

Roma: I più letti