Covid Lazio, il bollettino: 12.096 nuovi casi e 1.734 ricoveri

Lazio
©Getty

Il rapporto tra positivi e tamponi è al 11,6%. I casi a Roma città sono a quota 6.200

ascolta articolo

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Nel Lazio su 24.575 tamponi molecolari e 79.124 tamponi antigenici, per un totale di 103.699 tamponi, si registrano 12.096 nuovi casi positivi (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

17:24 - Nel Lazio 12.096 nuovi casi e 1.734 ricoveri

"Oggi nel Lazio su 24.575 tamponi molecolari e 79.124 tamponi antigenici per un totale di 103.699 tamponi, si registrano 12.096 nuovi casi positivi (-3.211), sono 15 i decessi (-10), 1.734 i ricoverati (+59), 204 le terapie intensive ( = ) e +5.120 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 11,6%. I casi a Roma città sono a quota 6.200. Superata quota 2,7 milioni di dosi booster effettuate, raggiunto il 53% della popolazione over 12 anni. Le somministrazioni totali sono 11,8 mln e l'obiettivo entro fine mese e' di arrivare a 3,5 mln di dosi booster superando il 70% della popolazione adulta'. È quanto afferma l'assessore alla Sanità della Regione Lazio D'Amato: "Per il quarto giorno di seguito oltre le 70 mila somministrazioni di vaccino, il 26% in piu' rispetto al target commissariale. Domani 16 gennaio open day dosi booster fascia 12-17 anni nelle strutture messe a disposizione da Aiop (dosi booster con vaccino Pfizer) fino ad esaurimento delle disponibilità.

14:49 - No vax in piazza San Giovanni a Roma, tanti senza mascherina 

Già tante sono le persone in piazza San Giovanni, arrivate da tutta Italia per il sit in no-vax e no Green Pass, contro l'obbligo vaccinale. Tra i volontari della sicurezza, con le pettorine con scritto 'verità è libertà', anche i portuali Genova. In attesa degli interventi previsti dal piccolo palco allestito accanto alla Basilica, gli organizzatori al microfono hanno chiesto di rispettare le regole: "È un sit in. Sedetevi e state distanziati per rispettare tutte le regole di questi signori". Rispettare le regole per "utilizzarle a nostro favore e dimostrare che un popolo unito può vincere". Tra i manifestanti in pochi indossano la mascherina. Folti gruppi si sono seduti sulle aiuole antistanti la basilica e sui marciapiedi in attesa dell'inizio della manifestazione. Tra i cartelli esposti "vaccinazisti giù dalle poltrone"

12:53 - Alessio D'Amato: "Chiesto a governo di semplificare procedure

"Come Regione Lazio abbiamo chiesto al governo di semplificare tutte le procedure che riguardano quarantene, green pass e procedure di rientro al lavoro. Chi è vaccinato con la terza dose ed è asintomatico dopo cinque giorni deve essere libero. In tanti altri Paesi è così". Lo ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, a margine dell'inaugurazione della nuova sala operatoria multifunzionale all'ospedale Sant'Andrea di Roma. 

12:52 - Alessio D'Amato: "Per ora il Lazio non passerà in zona arancione"

"Omicron nel Lazio è all'83% per quanto riguarda l'incidenza della variante. Mentre per quanto riguarda la zona arancione non si può mai escludere nulla, ma per il momento non ci sarà ci sarà il passaggio". Lo ha detto l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato a margine dell'evento di presentazione di una nuova sala chirurgica dell'ospedale S.Andrea a Roma. "Questo dipende anche dal proseguo della campagna di vaccinazione che sta andando molto bene. Ieri per il quarto giorno consecutivo abbiamo effettuato oltre 70mila dosi, ovvero un target molto superiore a quello previsto dal commissario all'emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo", ha aggiunto D'Amato. 

12:06 – Tar del Lazio annulla circolare ministero su “vigilante attesa”

Il contenuto della nota ministeriale con la quale, in merito alla gestione domiciliare dei pazienti con infezione da SARS-CoV-2, si prevede una "vigilante attesa" e la somministrazione di Fans e Paracetamolo, "si pone in contrasto con l'attività professionale così come demandata al medico nei termini indicati dalla scienza e dalla deontologia professionale". Così il Tar del Lazio in una sentenza con la quale ha accolto un ricorso del Comitato Cura Domiciliare Covid-19. Il Tar annulla la Circolare nella parte in cui prevede la "vigilante attesa" nei primi giorni della malattia e pone indicazioni di non utilizzo di farmaci.

9:11 - Nicola Zingaretti: “Ora servono regole più semplici”

Il Covid si sconfigge rispettando le regole di comportamento e con il vaccino. Su questo non possono esistere deroghe, ma "è tempo di semplificare. La condizione per un'adesione di massa e convinta alle regole è anche la semplicità". Lo scrive in una lettera al Corriere della Sera il governatore del Lazio Nicola Zingaretti. L'ex segretario del Pd fa un appello al governo: "è il momento di lottare contro la burocrazia da Covid, per semplificare la vita alle persone e tornare quanto più possibile a una normalità, compatibilmente con l'esigenza di combattere il virus". E aggiunge che la campagna di vaccinazione procede spedita. "Nella mia Regione per il secondo giorno consecutivo sono state oltre 70mila le somministrazioni. Il 97% della popolazione adulta ha ricevuto la doppia dose o una copertura equivalente, il 91% se consideriamo gli over 12". Per facilitare la sburocratizzazione, Zingaretti propone al Cts di valutare tre misure: far cessare l'auto-sorveglianza in caso di contatto stretto con positivi al Covid senza l'effettuazione di un tampone dopo 5 giorni; considerare se sia possibile, come avviene negli Usa, permettere ai positivi asintomatici di essere liberi di uscire di casa dopo 5 giorni di quarantena, anche senza tampone e certificato di guarigione; evitare per i positivi asintomatici che abbiano completato il ciclo vaccinale la sospensione del green pass, mantenendo la raccomandazione della quarantena di cinque giorni. 'Tre azioni - riflette Zingaretti - prive di rischio, per segnare un ritorno ad una vita normale'. Perché 'le persone chiedono norme semplici, facilmente comprensibili e facilmente applicabili'.

7:53 - Nel Lazio 15.307 casi e 1.675 ricoveri

Ierinel Lazio su 28.112 tamponi molecolari e 74.020 tamponi antigenici, per un totale di 102.132 tamponi, si sono registrati 15.307 nuovi casi positivi (+5.035). Sono 25 i decessi (-9), 1.675 i ricoverati (+55), 204 le terapie intensive (=) e +5.204 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14,9%. I casi a Roma città sono a quota 8.547.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24