Covid Lazio, il bollettino: 1.253 nuovi casi su 53.026 tamponi

Lazio
©Getty

Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,3%. I casi a roma città sono a quota 611

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Nel lazio su 17.628 tamponi molecolari e 35.398 tamponi antigenici per un totale di 53.026 tamponi, si registrano 1.253 nuovi casi positivi (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

19:49 - Omicron, medici Nicd a Spallanzani: "Rischio reinfezione in guariti" 

"Vi sono segnali di un possibile rischio di nuova infezione sostenuta da questa nuova variante in persone guarite da COVID-19". E' quanto riferito dagli esperti del Nicd, l'Istituto nazionale delle malattie infettive del Sudafrica, durante una teleconferenza avuta oggi con i colleghi della Task Force per lo studio delle varianti dell'Istituto Spallanzani di Roma. "I colleghi - rende noto lo Spallanzani - hanno espresso un cauto ottimismo sulla attuale situazione epidemiologica che dovrà, comunque, essere monitorata con attenzione".

19:45 - Omicron, Spallanzani: "Grazie a Nicd per ceppo virale isolato" 

"L'Istituto Spallanzani ha doverosamente ringraziato i ricercatori del NICD Sudafricano per aver messo a disposizione il ceppo virale isolato". Lo sottolinea lo Spallanzani di Roma spiegando: "Ciò consentirà al nostro Istituto di contribuire all'approfondimento delle conoscenze scientifiche al fine di porre in atto le azioni necessarie per il contenimento della pandemia".

19:32 - Omicron, medici Sudafrica a Spallanzani: "No allerta contagiosità" 

"Al momento, i colleghi non hanno evidenziato segnali di allerta riguardo un possibile aumento di trasmissibilità e di gravità clinica e ritengono sia necessario un attento monitoraggio per valutarne l'andamento nelle settimane successive". Lo riferisce lo Spallanzani di Roma in merito a quanto emerso in una teleconferenza tra la task force dell'Istituto e l'NICD Sudafricano durante la quale si è discussa la situazione epidemiologica attuale. "Sono stati mostrati i dati aggiornati sull'epidemia in Sudafrica e i colleghi hanno confermato un andamento crescente del numero di nuovi casi di infezione da SARS-CoV-2 nelle ultime tre settimane sovrapponibile a quello già osservato in precedenza con la diffusione nella popolazione di nuove varianti" aggiunge lo Spallanzani. "I colleghi - prosegue l'istituto - hanno espresso un cauto ottimismo sulla attuale situazione epidemiologica che dovrà, comunque, essere monitorata con attenzione".

19:31 - Roma, positivo Afena-Gyan: è in isolamento 

In attesa di conoscere l'esito dei tamponi di Cristante e Villar, la Roma deve fare i conti con un altro contagio da Covid in rosa. Felix Afena-Gyan è risultato positivo all'ultima tornata dei test prima della partenza per Bologna. Il calciatore dopo aver accusato i primi sintomi è stato immediatamente sottoposto a isolamento domiciliare, e oggi non si è allenato con i compagni.

16:52 - Vaccini, nel Lazio doppia dose a 94% adulti e 88% over 12 

Nel Lazio superate 9 milioni e 400 mila somministrazioni. Superato il 94% di adulti che ha ricevuto la doppia dose e l'88% degli over 12 sempre in doppia dose. Lo rende noto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. Oltre 670 mila le terze dosi effettuate pari a oltre il 13% della popolazione. Incremento del 25% delle somministrazioni di anticorpi monoclonali. Rispetto al 30 novembre 2020 si registrano "-19 decessi, -336 casi positivi, -2.676 ricoverati in area medica, -253 ricoverati in terapia intensiva, -67.523 in isolamento domiciliare" sottolinea l'assessore.

16:40 - Allo Spallanzani 167 ricoverati, meno 84 rispetto a un anno fa 

Sono 167 i pazienti positivi al Covid ricoverati attualmente allo Spallanzani di Roma. Si tratta di 84 pazienti in meno rispetto ai 251 ricoverati il 30 novembre dell'anno scorso. Ossia -33,5%rispetto allo stesso giorno del 2020. È quanto emerge dal bollettino settimanale dello Spallanzani di Roma. Ventinove i pazienti ricoverati in terapia intensiva (-10 rispetto a un anno fa). Tra il 22 e il 28 novembre i nuovi ricoveri sono stati 69, a fronte di 88 nella stessa settimana del 2020 (-21,6%).

16:40 - D'Amato: "Bene screening in scuola cluster, positivi l'1,2% del totale" 

"Un apprezzamento per il lavoro di screening svolto presso l'Istituto comprensivo di via Cassia 1694 dove i positivi rilevati sono stati solo l'1,2% del totale". Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, in merito a una scuola della Capitale dove si sono registrati diversi casi di Covid tra gli studenti e chiusa un paio di giorni per una sanificazione straordinaria. "Un ringraziamento va a tutta la comunità scolastica - aggiunge - gli operatori della Asl Roma 1 e alle USCAR che hanno svolto lo screening". Su 744 test - si legge in un documento pubblicato sul sito della scuola - si sono evidenziate soltanto 9 positività.

15:53 - Vaccini, D'Amato: "Da domani raddoppiano terze dosi giornaliere"

Nel Lazio "da domani raddoppiano le somministrazioni giornaliere delle terze dosi. Sono infatti oltre 40 mila i posti ogni giorno disponibili". Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. "Un ringraziamento agli operatori della Asl di Rieti perché hanno garantito l'attività vaccinale ad Amatrice anche con la neve" sottolinea D'Amato che aggiunge: "Da ieri sera superate le 60 mila prenotazioni per dosi di richiamo a over 18". "Ieri oltre 32 mila vaccini somministrati con un incremento del 43% rispetto alla settimana precedente - dice l'assessore -. ogni giorno 4 mila cittadini che non si erano mai avvicinati alla vaccinazione stanno facendo il vaccino e questa è una spinta importante alla campagna".

15:50 - Nel Lazio 1.253 nuovi casi su 53.026 tamponi 

"Oggi nel lazio su 17.628 tamponi molecolari e 35.398 tamponi antigenici per un totale di 53.026 tamponi, si registrano 1.253 nuovi casi positivi (+132), sono 10 i decessi (+5), 708 i ricoverati (-27), 97 le terapie intensive e +751 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,3%. I casi a roma città sono a quota 611". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. "Abbiamo ripreso il livello massimo dei sequenziamenti per andare a intercettare la presenza delle varianti - aggiunge -. Si stima valore Rt in riduzione poco sopra a 1".

13:44 - Da domani mascherine all'aperto a Frascati

Da domani fino al 9 gennaio 2022 obbligo di mascherine all'aperto a Frascati (Roma). Il mancato rispetto dell'ordinanza del Comune comporterà una sanzione amministrativa che può variare da 400 a 1.000 euro. La misura non si applica ai bambini di età inferiore ai sei anni, ai soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina e ai soggetti che stanno svolgendo attività sportiva. "I casi a Frascati hanno superato le 100 unità e il periodo natalizio è sicuramente denso di iniziative e occasioni di uscita e di ritrovo - dichiara la sindaca Francesca Sbardella -. Per questo abbiamo ritenuto doveroso adottare questa misura restrittiva per tutelare la salute dei nostri cittadini e per contribuire a far passare a tutti un Natale in famiglia e tra gli affetti più cari".

10:45 - Zingaretti: "Possiamo ancora evitare Lazio in zona gialla"

"I no vax sono un insieme di molte cose diverse: ci sono persone che vanno convinte, altre che hanno solo paura, poi ci sono persone da Tso. Quello che li unisce è l'egoismo, perché sono dei privilegiati": così il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti, ospite a "The Breakfast Club" su Radio Capital. "Possono non vaccinarsi perché lo abbiamo fatto noi e in modo irresponsabile attentano alla vita e all'economia. Noi abbiamo per un altro anno la sanità italiana condizionata dal Covid e questo ha ricadute drammatiche sulla presa in carica di altre malattie. Tutti dobbiamo fare un appello perché le persone si vadano a vaccinare". Sulla variante Omicron, il presidente Zingaretti spiega: "Abbiamo imparato dopo due anni che il virus va anticipato, non dobbiamo aspettare i morti per capire quanto possa essere grave la situazione. Prima di conoscere le caratteristiche della mutazione, è sano alzare il livello di attenzione e dare degli allert. Ricordiamoci che si tratta di salvare le persone dalla morte". Sulla possibilità di uno spostamento in zona gialla del Lazio, Zingaretti aggiunge: "Dobbiamo ancora combattere e non abbassare la guardia. Dobbiamo correre con la terza dose, dove per ora abbiamo numeri eccellenti, e nei luoghi affollati e sicuramente al chiuso indossare la mascherina. I dati non sono figli del destino ma legati ai comportamenti individuali di tutti. Bisogna stare più attenti ora e nelle vacanze di Natale. Ancora possiamo evitare la zona gialla. Nella precedente ondata siamo stati la regione con meno giorni in zona gialla. Ancora c'è margine per lavorare ed evitare restrizioni. Noi siamo ancora nella fase in cui è importante tenere sotto controllo il numero dei contagi, è nei sindaci la possibilità di imporre la mascherina nei luoghi dello shopping. Se ciò avvenisse in molti comuni, soprattutto quelli più popolosi, sono convinto ci sarebbe un effetto benefico sulla curva dei contagi e sullo spostamento di zona". Sulla questione rifiuti a Roma il presidente approva il lavoro del sindaco Gualtieri: "Ha preso il toro per le corna - dice Zingaretti - Si è preso le sue responsabilità. I problemi di Roma sui rifiuti non si possono risolvere fino a quando non si capirà che non si possono portare i rifiuti di Roma in giro per tutta Italia".

6:51 - Lazio 1.121 casi su 29.877 tamponi

Ieri nel Lazio su 11.719 tamponi molecolari e 18.158 tamponi antigenici, per un totale di 29.877 tamponi, si sono registrati 1.121 nuovi casi positivi (-134). Sono cinque i decessi (+1), 735 i ricoverati (+19), 97 le terapie intensive (+3) e +689 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,7%. I casi a Roma città sono a quota 572.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24