Facchinetti: “Sono stato aggredito da McGregor senza una ragione”

Lazio

Così lo showman sui social: “Mi ha tirato un pugno senza motivo. Poteva tirarlo a mia moglie che era lì con me, alle mie amiche o ad altri miei amici. Ho scelto di denunciare perché se è andata bene è un miracolo”

"Sono stato aggredito senza una ragione da Conor McGregor". Sono queste le parole, riportate sui social, di Francesco Facchinetti, finito k.o. dopo un pugno ricevuto dal lottatore irlandese conosciuto ieri sera a Roma.

Francesco Facchinetti racconta su Instagram l'aggressione subita dal lottatore irlandese Conor McGregor
Francesco Facchinetti racconta su Instagram l'aggressione subita dal lottatore irlandese Conor McGregor

La vicenda

Facchinetti ha postato delle storie su Instagram in cui spiega di essere stato colpito con un pugno: "Me lo ha dato senza motivo. Poteva tirarlo a mia moglie che era lì con me, alle mie amiche o ad altri miei amici che erano lì. Ho scelto di denunciare perché se è andata bene è un miracolo. Le sue mani sono armi”. Facchinetti era fan del lottatore: "Lo abbiamo accolto come un eroe, invece è solo un bullo. Spero che paghi visto che non è nemmeno la prima volta".

La testimonianza della moglie

Poco prima la moglie dello showman, Wilma Faissol, sempre su Instagram aveva raccontato l'episodio: "Doveva essere una bella serata, eravamo stati invitati in un hotel per conoscere Conor McGregor. Lui era in Italia per battezzare suo figlio, ci siamo divertiti, abbiamo parlato per ore. Dal nulla ha tirato un pugno in faccia a Francesco. Dal nulla. Per fortuna erano molto vicini, quindi non ha avuto modo di caricarlo: poteva ucciderlo. Francesco è volato indietro, è caduto su un tavolo. Si è rotolato, è caduto su una sedia e poi per terra”. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24