Roma, minaccia con coltello passeggeri in metro per l'elemosina: preso

Lazio

L'uomo, un senza fissa dimora con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Scalo Termini. L'accusa è di tentata estorsione aggravata

Panico ieri pomeriggio in un vagone della metro B, a Roma, quando un 37enne mentre chiedeva l'elemosina ha estratto un coltello a serramanico, brandendolo verso i passeggeri per 'convincerli' a dare qualche moneta. Per questo l'uomo, un senza fissa dimora con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Scalo Termini. L'accusa è di tentata estorsione aggravata.

L'allarme

Arrivati alla fermata Termini, all'apertura delle porte del vagone, i passeggeri sono corsi fuori dalla carrozza richiamando l'attenzione delle guardie particolari giurate, presenti sulla banchina, che a loro volta hanno richiesto l'intervento dei Carabinieri. I militari hanno raggiunto la banchina e disarmato l'uomo, che poi è stato accompagnato in caserma in attesa del rito direttissimo.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24