Michetti: "Sono vaccinato ma non impongo ad altri ciò che non conosco"

Lazio
©Ansa

Così il candidato sindaco del Centrodestra a Sky TG24: “Io non posso promuovere qualcosa di cui non ho competenze specifiche, è un discorso di serietà. Io mi sono chiaramente documentato, ma per quanto riguardo la mia consapevolezza, mentre ognuno farà per sé"

“Obbligo vaccinale? Io mi sono vaccinato due volte, e ho il green pass che è uno strumento utilissimo. Mi sono rivolto a un sanitario per chiedere se fosse opportuno che facessi il vaccino o meno, e la scienza mi dice che è opportuno fare il vaccino. Però, io non sono un tecnico, non posso occuparmi di un farmaco di cui non conosco la composizione per cui non posso invitare qualcuno alla somministrazione. Questo rientra in una libertà, in una consapevolezza di ciascuno di noi". Sono le parole a Sky TG24 di Enrico Michetti, candidato sindaco di Roma per il centrodestra, ospite di "Start".

Le dichiarazioni

“Io non posso promuovere - ha ribadito - qualcosa di cui non ho competenze specifiche, è un discorso di serietà. Io mi sono chiaramente documentato, ma per quanto riguardo la mia consapevolezza, mentre ognuno farà per sé. Non posso imporre a qualcuno di fare qualcosa che sia contraria ai suoi desideri”. E ancora: "Mi attengo - ha concluso - all’articolo 32 della Costituzione. Se lo Stato ritiene necessario il vaccino ha la facoltà di porre l’obbligo, viceversa se non ritiene utile porre l’obbligo allora esiste la libertà di scelta. Io ho scelto di farlo ma non ho competenze specifiche nel settore”.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24