Aggredisce l'ex compagna sul lungomare di Fiumicino, arrestato

Lazio
©Ansa

Agli agenti la vittima ha riferito di aver avuto una relazione con il 43enne e di averla interrotta da qualche tempo

Un 43enne è stato arrestato dalla polizia a Fiumicino dopo aver aggredito, verbalmente e fisicamente, l'ex compagna. L'aggressione è avvenuta poco dopo la mezzanotte: la donna era uscita da casa insieme d un'amica per portare a spasso il cane. L'altra donna ha chiamato il 112 per chiedere aiuto e una pattuglia della polizia è arrivata sul Lungomare della Salute, luogo dell'aggressione.

Il racconto della vittima

Agli agenti la vittima ha riferito di aver avuto una relazione con il 43enne e di averla interrotta da qualche tempo. L'uomo, conoscendo le sue abitudini, quella sera si era appostato vicino alla sua abitazione e, quando era uscita, l'ha aggredita a parole per poi passare a spintonarla, fino a farla cadere in terra, strappandole la tasca dei pantaloni per sottrarle il cellulare. Quando l'uomo si è accorto che l'amica stava telefonando per chiedere aiuto, è fuggito a bordo della sua auto portandosi via il telefono rubato. Durante il racconto, il 43enne è tornato, con fare minaccioso e aggressivo nei confronti di tutti i presenti, sul lungomare: poliziotti hanno cercato di calmarlo ma gli si è scagliato contro spintonandoli. Bloccato, è stato arrestato per rapina, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. All'interno della sua auto gli agenti hanno trovato il cellulare della donna.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24