Anagni, 52enne ucciso in casa da uno sciame di vespe

Lazio
©Ansa

L’uomo, padre di due ragazzi, è scomparso ieri dopo essere stato punto da alcuni imenotteri. I funerali si sono tenuti quest’oggi nella chiesa di San Giuseppe Lavoratore

Ascolta:

Anagni piange la scomparsa di Alberto Fontana, classe 1969, padre di due ragazzi, venuto a mancare domenica dopo essere stato punto da alcuni imenotteri. I funerali di Alberto si sono tenuti quest’oggi nella chiesa di San Giuseppe Lavoratore in località Osteria della Fontana di Anagni alle ore 16. La notizia è stata riportata dal quotidiano online Anagnia.

La vicenda

Secondo una prima ricostruzione pare che l’uomo, che viveva nel quartiere di Osteria della Fontana di Anagni, fosse salito sul tetto della propria abitazione per portare a termine alcuni lavori di routine quando è stato attaccato da un numero imprecisato di insetti, probabilmente vespe o calabroni. Immediata è stata la chiamata al numero unico di emergenza da parte dei famigliari. Ma per il 52enne non c’è stato nulla da fare. Sul posto, pochi minuti dopo il tragico fatto, sono giunti anche i vigili del fuoco di Fiuggi.

Il decesso

A determinare tale tragica conseguenza potrebbe essere stata un’allergia al veleno di questi vespidi che potrebbe avere provocato una reazione autoimmune, con il coinvolgimento respiratorio o cardiocircolatorio che avrebbe portato alla morte dell’anagnino.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24