Covid, nel Lazio 854 contagi su oltre 14mila test eseguiti

Lazio
©Ansa

Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i decessi e sono stabili i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi processati è al 10%, se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 6%

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Nel Lazio su oltre 8mila tamponi e oltre 6mila antigenici, per un totale di oltre 14mila test, si registrano 854 casi positivi, 24 decessi e 1.099 guariti. Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i decessi e sono stabili i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi processati è al 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 6%.

Intanto ha preso il via oggi la somministrazione della prima dose di AstraZeneca per il personale docente e non docente di età compresa tra i 45 e i 55 anni. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:03 – Unità di crisi del Lazio: “Iniziate le vaccinazioni per i più vulnerabili”

"Le vaccinazioni rivolte alle persone estremamente vulnerabili come individuate dalla circolare del Ministero della Salute sono già state avviate a partire dai dializzati e trapiantati. Il Piano del Lazio è pienamente coerente con le indicazioni nazionali ed è stato sottoposto al vaglio del CTS nazionale. Sono stati individuati i soggetti estremamente vulnerabili secondo i criteri di selezione nazionali attraverso sia i codici esenzione, sia i codici SIO, che i registri di patologia. E' stata data indicazione a tutte le Asl, le Aziende ospedaliere, policlinici universitari ospedalieri e IRCCS già il 20 febbraio con nota della Direzione Salute regionale di avviare tutte le attività vaccinali in modo coerente con le altre vaccinazioni già in corso. Non vi è dunque alcuna sovrapposizione con le fasce di età poiché le categorie che rientrano nelle 'estremamente vulnerabili' sono sottoposte a vaccinazione per SARS-Cov 2 con farmaci ad mRNA (Pfizer o Moderna). Per altro già nel Piano regionale pubblicato sul BUR il 16 febbraio 2021 n° 15 supplemento 2 è chiaramente indicato che 'saranno altresì utilizzati da subito tutti i contesti di assistenza per intercettare e sottoporre a vaccinazione i soggetti aventi diritto indicati nell'allegato 3 della circolare del Ministero della Salute del 9 febbraio 2021'". Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio.

18:04 - Vaccini, Lazio: a breve anche per 85mila vulnerabili

È iniziata nel Lazio l'individuazione delle persone estremamente vulnerabili per essere sottoposte a vaccinazione. Si tratta di circa 85 mila persone e sono state date indicazioni operative alla Asl e alle aziende ospedaliere per programmare lo svolgimento dell'attivita' vaccinale ai soggetti gia' presi in carico dalle strutture sanitarie.

17:58 - Vaccini Lazio, 12mila somministrazioni in un giorno

Nel Lazio oggi si registra il record delle vaccinazioni in un giorno: si va a quota 12 mila, per la prima volta ben oltre le 10 mila somministrazioni. Il 1 marzo al via le vaccinazioni dai medici di medicina generale con una fornitura di circa 80 mila dosi. La novita', in attesa dell'atto ufficiale del ministero, e' che si partira' dai nati nell'anno 1956 (65 anni) con il vaccino Astrazeneca. Sono partite inoltre questa mattina le prime somministrazioni per i prof: sono 4 mila i docenti prenotati nella giornata odierna. Mercoledi' aprira' il centro presso la nuvola dell'Eur. Oggi verranno superate le 350 mila dosi somministrate e le 120 mila persone che hanno ricevuto i richiami. Per gli over 80 superata quota delle 82 mila vaccinazioni, oltre il 20% della popolazione target.

17:46 – Nel Lazio 854 nuovi contagi su oltre 14mila test

Nel Lazio su oltre 8mila tamponi e oltre 6mila antigenici, per un totale di oltre 14mila test, si registrano 854 casi positivi, 24 decessi e 1.099 guariti. Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i decessi e sono stabili i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi processati è al 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 6%. I casi a Roma sono sotto quota 400. Preoccupa la situazione in Ciociaria.

15:23 - Vaccini, 80mila dosi Astrazeneca per medici di famiglia Lazio

Nel Lazio medici di famiglia pronti a scendere in campo per la campagna di vaccinazione anti-Covid. L'avvio è previsto per lunedì 1 marzo con le prime somministrazioni di Astrazeneca agli assistiti dei 65enni. La prima fornitura sarà di 80mila dosi che verranno distribuite ai 4mila medici di medicina generale che hanno aderito. "Al momento per ogni medico sono previste venti dosi a settimana - spiega Pier Luigi Bartoletti, segretario di FIMMG Roma - Funzionerà come per la campagna antinfluenzale. Chiameremo noi i nostri assistiti partendo dai nati nel 1956". Il segretario di Fimmg Roma, inoltre, spiega che sempre da lunedì partiranno le "vaccinazioni domiciliari con Pfizer". "A effettuarle i 1400 medici di famiglia che hanno aderito al bando della Regione", aggiunge.

12:37 - Zingaretti: “Con più dosi faremmo molti più vaccini”

Nel Lazio "la campagna vaccinale sta andando avanti, se ci fossero più vaccini ne faremmo anche molti, molti di più". Così il governatore del Lazio Nicola Zingaretti parlando, a margine di una iniziativa sui cantieri del Lazio, dell'avvio oggi delle vaccinazioni ai professori e al personale non docente del Lazio.

12:17 - Zingaretti: “Case farmaceutiche permettano produzione vaccini”

Per Nicola Zingaretti "tutti devono essere in grado di produrre" il vaccino anti-Covid. Intervenendo ad un convegno sui cantieri del Lazio, il governatore del Lazio e segretario del Pd ha affermato: "Se vogliamo raggiungere presto l'obiettivo della liberazione della pandemia, dovremmo spingere affiché le case farmaceutiche - anche quelle con il brevetto, anche con indennità - permettano la produzione del vaccino anti-Covid in tutti i siti industriali che possono produrre vaccini. Anche qui nel Lazio ne abbiamo". L'obiettivo è "decuplicare la produzione di vaccino/mese" per "liberare il pianeta terra dal Covid".

9:18 - Vaccini, prime dosi AstraZeneca per personale scuola del Lazio

Nell'ambito della campagna di vaccinazione anti Covid rivolta agli operatori delle scuole e delle Università e dei servizi per l'infanzia della Regione Lazio, presso l'hub vaccinale di Fiumicino-Lunga Sosta, realizzato in collaborazione con la Croce Rossa Italiana e Adr, ha preso il via oggi la somministrazione della prima dose di AstraZeneca per il personale docente e non docente di età compresa tra i 45 e i 55 anni (le prenotazioni, tenendo conto della novità dell'autorizzazione di Aifa fino a 65 anni - senza patologie - e avviate online lo scorso 18 febbraio per gli under 55, sono state scaglionate per fasce d'età: 56-65 anni da domani; 35-44 anni dal 25 febbraio; under 34 dal 27 febbraio, ndr). Già ieri, stando ai dati forniti dall'Unità di Crisi della Regione Lazio, la quota delle prenotazioni era arrivata a 32mila. Trenta i punti vaccinali attivi sull'intero territorio regionale.

7:11 - Nel Lazio 1.048  nuovi casi su oltre 24mila test

Nel Lazio su oltre novemila tamponi (meno 2.399) e quasi 15 mila antigenici, per un totale di oltre 24 mila test, ieri si sono registrati 1.048 casi positivi (più 127), 15 decessi (meno 17) e 1.040 guariti. Diminuiscono i decessi e i ricoveri, mentre aumentano i casi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. I casi a Roma scendono sotto quota 400. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.