Fiumicino, picchia la compagna e tenta di investirla: arrestato

Lazio
©Ansa

In manette un uomo di 50 anni. Ora è accusato di lesioni gravi, maltrattamenti in famiglia e rapina ai danni della compagna di 32 anni

A Fiumicino un uomo di 50 anni è stato arrestato dalla polizia per aver picchiato la compagna e tentato di investirla con l'auto. Ora è accusato di lesioni gravi, maltrattamenti in famiglia e rapina ai danni della compagna ungherese di 32 anni.

La ricostruzione dei fatti

Accaduti nel borgo di Testa di Lepre nel nord di Fiumicino, dove la coppia vive in una casa di campagna, i fatti sono avvenuti nel tardo pomeriggio di ieri quando la vittima ha chiesto aiuto al 112 perché seguita da un uomo. Le pattuglie hanno rintracciato la donna mentre, dal bordo della strada, gesticolava vistosamente per attirare la loro attenzione. Avvicinata dagli agenti, che hanno notato subito le evidenti escoriazioni sulle braccia, sulle gambe e sul volto, ha raccontato di avere avuto una lite con il compagno ed essere stata colpita con calci e pugni, oltre a venirle sottratto il portafogli con dentro i documenti d'identità.

Inseguita dall'uomo

Riuscita a fuggire di casa per chiamare aiuto, la donna è stata inseguita dall'uomo che, con la propria auto, per cercare di fermarla ha tentato più volte di investirla. La vittima è stata soccorsa e condotta in ospedale, dove le sono state riscontrate diverse lesioni e una frattura al volto, con prognosi di 30 giorni. Nel frattempo, il responsabile è stato rintracciato nella propria abitazione e arrestato.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.