Coronavirus Lazio, record di guariti: 88 in 24 ore. Allo Spallanzani 105 positivi

Lazio

È quanto comunica la Regione: mai così tante guarigioni in un giorno da inizio emergenza. I nuovi positivi sono stati 78 con un trend al 1,2%. Presso l'istituto romano per le malattie infettive 17 pazienti necessitano supporto respiratorio 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma 

Record di guariti nel Lazio: 88 in 24 ore, il dato più alto dall'inizio dell'emergenza. È quanto comunica la Regione. Sono invece 78 i nuovi casi accertati.
"I pazienti Covid 19 positivi sono in totale 105. Di questi, 17 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici", è quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto Spallanzani di Roma. "I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 375" prosegue il bollettino. (DIRETTA)

18:57 - Villa Borghese aprirà il 4 maggio: droni per controlli

I parchi di Roma riapriranno gradualmente e saranno controllati anche dai droni. La Fase 2 del verde nella capitale sarà inaugurata il 4 maggio con la riapertura di Villa Borghese e Villa Doria Pamphilij ma anche di altre aree compresa la periferia. Questa, a quanto si apprende, è la decisione della sindaca Virginia Raggi che quindi opterebbe per una riapertura a step degli spazi verdi cittadini anche per permettere maggiori e puntuali verifiche contro eventuali assembramenti.  

17:29 - Nel Lazio record di guariti: 88 in 24 ore

Record di guariti nel Lazio: 88 in 24 ore, il dato più alto di sempre dei guariti, superiore al numero dei nuovi casi positivi che sono stati 78 con un trend al 1,2%. I decessi sono stati 17. Trend in continua discesa nelle province: 7 nuovi casi complessivamente nelle ultime 24 ore. I decessi sono 17 e i tamponi totali sono circa 134 mila e nelle ultime 48 ore sono stati processati 212 tamponi provenienti dalla Valle d'Aosta al COVID Center del Campus Bio-Medico. "Proseguono i controlli sulle Rsa e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Sono ad oggi 580 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. Nella Asl Roma 1 è sempre attenzionata la situazione dell'Ateneo Salesiano dove è in corso l'indagine epidemiologica e sono stati effettuati i tamponi a tutti gli ospiti dell'Università Pontificia Salesiana", precisa l'assessore alla sanità Alessio D'Amato. 

16:25 - Tre nuovi positivi nel Reatino e un decesso

"All'esito delle indagini eseguite nelle ultime 24 ore, si registrano 3 nuovi soggetti positivi al test Covid-19. 1 soggetto è residente/domiciliato nel comune di Fara in Sabina. 1 soggetto è residente/domiciliato nel comune di Contigliano. 1 soggetto è residente/domiciliato nel comune di Roma". E' quanto rende noto il bollettino sanitario giornaliero della Asl di Rieti. Sono 55, invece, i soggetti in sorveglianza domiciliare, 36 dei quali asintomatici e 19 sintomatici già sottoposti al tampone. Si registra un nuovo decesso, una donna di 97 anni che si trovava ricoverata presso la struttura Covid Santa Lucia di Rieti. Si evidenziano, inoltre, ulteriori 26 guariti di cui 20 al Santa Lucia, 4 alla Casa Arcobaleno di Greccio, uno alla Casa famiglia Risorgere di Contigliano e uno residente/domiciliato a Rieti. Il totale dei guariti sale pertanto a 120, 5 i nuovi soggetti usciti dalla sorveglianza domiciliare, 285 i positivi dall'inizio dell'emergenza nel Reatino e 37 i decessi. 

15:13- Regione Lazio stanzia 11 milioni di euro per nidi privati

È pubblicato sul sito della Regione Lazio l'avviso in favore dei nidi privati accreditati le cui attività sono state sospese a causa dell'emergenza Covid-19. Le domande vanno presentate entro l'11 maggio. Il bando stanzia 3 milioni di euro, prevedendo un contributo di 100 al mese per ogni posto nido a decorrere dal mese di marzo fino a luglio 2020. Ad annunciarlo è l'assessore alle Politiche sociali, Welfare ed Enti locali, Alessandra Troncarelli. È, inoltre, in fase di elaborazione un ulteriore avviso che stanzia 8 milioni di euro per i nidi privati autorizzati ma non accreditati. Le eventuali economie risultanti da entrambi gli avvisi, verranno riassegnate, a titolo di premialità, alle imprese ammesse a contributo che, alla riapertura del servizio socio educativo, prendano in carico il personale attualmente con un rapporto di lavoro sospeso e che, quindi, usufruisca di ammortizzatori sociali. Il totale del contributo in favore dei nidi privati, accreditati e non, con questa ulteriore misura sale quindi a 11 milioni di euro. 

13:53 - Roma: al via installazione "marker" su bus e metro

Inizia oggi l'installazione della segnaletica per il distanziamento sociale su metro e bus di Roma. I "marker" verranno posizionati sulle sedute dei treni e degli autobus della capitale che saranno off limits per garantire il distanziamento tra passeggeri. Previsti anche cartelli e avvisi alle stazioni, sulle banchine e sui mezzi di superficie. Le operazioni di installazione termineranno entro domenica in tempo per la Fase 2.

13:11 – Inaugurato Covid hospital al Celio

Inaugurato presso il Policlinico militare Celio di Roma il Covid Hospital da 150 posti, di cui 50 di terapia intensiva o sub-intensiva. All'inaugurazione della struttura, approntata in tre settimane, era presente il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, accompagnato dal capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, dal capo di Stato Maggiore dell'Esercito, generale Salvatore Farina e dal capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica. generale Alberto Rosso. "La Fase 2 per la Difesa - ha detto Guerini - inizia con questa inaugurazione odierna. Con la realizzazione del Covid Hospital al Celio, inserito in una rete nazionale, stiamo mettendo a disposizione del Paese un'importante struttura sanitaria. Ringrazio i medici militari e gli infermieri di tutte le Forze Armate impegnati in prima linea per la lotta al Covid-19 qui al Celio, nei vari ospedali civili nel nord Italia e negli ospedali da campo, fortunatamente in via di dismissione. Il Paese vi è grato per il vostro lavoro". Il Covid-Hospital del Celio, nato a seguito di un accordo tra il ministero della Difesa, il ministero della Salute e la Regione Lazio, è stato realizzato anche grazie ad un contributo economico fornito da Difesa Servizi s.p.a. e sarà disponibile per la fase 2. I lavori, sotto la direzione Comando logistico dell'Esercito alla guida del generale Francesco Paolo Figliuolo, sono stati effettuati da 80 militari specializzati del genio dell'Esercito e dell'Aeronautica Militare impiegati continuativamente per 22 giorni. L'iniziativa, coordinata insieme al Commissario straordinario per l'emergenza Coronavirus Domenico Arcuri, rientra nell' 'Accordo quadro per la cooperazione in tema di Sanità Pubblica tra Ministero della Difesa e Regione Lazio' e le più recenti Convenzioni con l'Azienda Ospedaliera "S. Giovanni - Addolorata" e con l'Istituto Nazionale Malattie Infettive "L. Spallanzani"

13:10 – A Roma arriva "Alimenti di cittadinanza"

A Roma arriva il primo Mercato Sociale: le persone in difficoltà potranno comprare "alimenti di cittadinanza" con una card che si ricarica svolgendo lavori socialmente utili. Il primo Mercato sociale è stato inaugurato oggi dalla sindaca Virginia Raggi e la presidente del Municipio X Giuliana Di Pillo. I servizi sociali di Roma Capitale individueranno, attraverso determinati requisiti, le famiglie che sono in difficoltà. A loro verrà consegnata una card, una tessera a punti, con cui fare la spesa. Si potranno acquistare generi alimentari di prima necessità: dal latte in polvere alla pasta, dall'olio ai pannolini. Le famiglie potranno ricaricare le loro tessere tramite ore lavoro: o direttamente nel Mercato sociale o in attività sul territorio sempre legate al tema sociale. Si pensa a lavori socialmente utili o anche al volontariato per la cura del verde.

13:06 – Spallanzani: “105 positivi, finora 375 dimessi”

"I pazienti Covid 19 positivi sono in totale 105. Di questi, 17 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici", è quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto Spallanzani di Roma. "I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 375" prosegue il bollettino.

12:37 – Prenotazione e distanza: le ipotesi per le spiagge di Fiumicino e Fregene

Fiumicino e Fregene si preparano: accessi contingentati negli stabilimenti e nelle spiagge libere attrezzate ed in base ad un sistema di prenotazione; distanziamento tra le postazioni in spiaggia; regolamentazioni sul consumo di pasti, l'asporto e sulle postazioni dei tavolini nei punti di bar ristoro; verifica di soluzioni per l'apertura anche delle spiagge libere, eventualmente sotto la sorveglianza di associazioni di volontari, presenti sul territorio, impegnate già nell'ambito della sicurezza. Sono alcune delle misure e soluzioni, tutte ancora ipotesi in fase di studio, che sono state al centro di un primo incontro tra il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, con le rappresentanze dei balneari, presenti anche il vice sindaco Ezio di Genesio Pagliuca ed altri assessori. Ci si confronta e si lavora, a quanto si è appreso, ad uno scenario, che garantisca le condizioni di sicurezza e distanziamento per l'emergenza coronavirus, per l'apertura della stagione balneare, a partire dal 1 giugno, se ed in base alle disposizioni governative, sui 24 chilometri di costa del comune costiero, che comprende decine tra stabilimenti e chioschi attrezzati, che da giorni, secondo l'ordinanza regionale, hanno avviato manutenzioni e sistemazioni, oltre che larghi tratti di arenili liberi, nelle località di Isola Sacra, Focene, Fregene, Maccarese e Passoscuro, mete privilegiate dei romani. L'auspicio diffuso è che si possa partire anche con qualche giorno di anticipo rispetto alla data del 1 giugno ma sempre se le condizioni sanitarie lo consentiranno. Tra le altre ipotesi al vaglio, quella che alcuni brevi tratti di spiagge libere - è una proposta che però deve essere ancora valutata ed accolta - possano essere gestite con la collaborazione degli stabilimenti balneari confinanti. Prossimamente, ed in base anche ad aggiornamenti a livello nazionale, ci sarà un ulteriore confronto. Intanto il sindaco Montino ha fatto sapere di avere chiesto, tramite l'Anci, una riduzione del 50% del canone di concessione che i gestori devono al Demanio. In queste ore, inoltre, il sindaco sta incontrando le rappresentanze delle categorie della ristorazione: oltre 400 le attività, fiore all'occhiello del territorio, e dei bar.

12:01 – Raggi: “Un sito no-profit per sostenere commercio”

"Mettere in contatto i negozi di Roma che in questo periodo fanno consegne a domicilio e i cittadini che chiedono di ricevere a casa cibo e altri beni. È l'obiettivo di un sito no profit creato da un team di giovani professionisti nel campo della comunicazione e della programmazione informatica, messo gratuitamente a disposizione degli esercizi commerciali", così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "È un progetto temporaneo - aggiunge - messo in piedi durante l'emergenza coronavirus, per supportare l'imprenditoria romana pubblicizzando e facendo conoscere i servizi di delivery presenti in città. Non a caso la piattaforma si chiama deliveryroma.it: al momento conta più di 566 negozi aderenti e oltre 17.200 persone iscritte al gruppo Facebook, diventato una vera e propria community. Ringrazio i protagonisti di questa iniziativa - conclude Raggi - e tutti coloro che in queste settimane si stanno dando da fare con progetti utili alla comunità".

9:55 – Raggi: “In 2 giorni ricevute 11mila richieste buoni affitto”

"Tanti cittadini stanno presentando la domanda per il Bonus Affitto, destinato alle famiglie più in difficoltà a causa dell'emergenza coronavirus. In questo periodo molti cittadini hanno perso il lavoro o hanno visto diminuire drasticamente i loro guadagni. Questo contributo straordinario li aiuterà a sostenere il pagamento dell'affitto di casa". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Nei primi due giorni - aggiunge - sono arrivate circa 11 mila domande, la stragrande maggioranza online e solo alcune centinaia in forma cartacea. La netta prevalenza di richieste tramite internet mi fa particolarmente piacere, perché dimostra che i romani hanno raccolto il nostro invito a privilegiare questa modalità innovativa, che facilita la procedura e velocizza la successiva erogazione del sostegno economico. Tuttavia chi non ha a disposizione un computer o non ha dimestichezza con gli strumenti tecnologici può recarsi in una delle oltre 120 edicole convenzionate, ritirare il modulo cartaceo e consegnarlo compilato in Municipio. Ricordo alle famiglie - conclude Raggi - che si possono presentare le domande fino al 18 maggio, per ottenere il contributo che coprirà una parte delle mensilità di affitto da pagare nel 2020".

9:49 – Riapre Stazione dei carabinieri nel Viterbese

Riapre oggi a Onano, comune in provincia di Viterbo, la stazione dei carabinieri che era stata chiusa temporaneamente dopo che due militari erano risultati positivi al Covid 19. Lo rendono noto i carabinieri di Viterbo. "I servizi erano stati comunque garantiti senza soluzione di continuità dalla stazione di Acquapendente anche a mezzo di una stazione mobile" si legge in una nota. Durante i giorni in cui il Reparto è rimasto chiuso si è proceduto alla sanificazione di tutti i locali e i veicoli. "Ulteriori accertamenti - prosegue la nota - sono stati condotti lunedì a cura del Servizio Sanitario dell' Arma dei Carabinieri che segue attentamente la situazione in piena sinergia con la ASL di Viterbo; anche per i militari risultati negativi ai tamponi inoltre sono state adottate ulteriori e più stringenti misure sanitarie per evitare ogni possibile rischio per la popolazione e per gli stessi operatori".

7:41 – Raggi: “Già 45mila buoni spesa destinati ai cittadini”

"Roma continua a essere al fianco delle famiglie in difficoltà: abbiamo raggiunto la quota di circa 45mila buoni spesa destinati ai cittadini che stanno soffrendo di più a causa dell'emergenza coronavirus. È un bel risultato a cui siamo giunti grazie a un grande lavoro di squadra, per il quale ringrazio l'assessore Veronica Mammì, il dipartimento Politiche sociali, i Municipi e la Polizia Locale". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Dopo pochi giorni dallo stanziamento da parte del Governo - aggiunge - abbiamo messo a punto strumenti innovativi per fare in modo che le famiglie potessero avere questo contributo il prima possibile, per acquistare beni di prima necessità, per portare un pasto in tavola. Altri Comuni italiani, decisamente più piccoli, hanno iniziato la distribuzione diverso tempo dopo e senza i numeri di Roma. Dare una risposta rapida era ed è il nostro obiettivo. Per questo motivo abbiamo elaborato una procedura di domanda online e l'abbiamo resa il più semplice possibile. L'erogazione è partita immediatamente in forma digitale, tramite un'applicazione per cellulari e, subito dopo, con la consegna a domicilio grazie agli agenti della Polizia Locale. Abbiamo poi voluto fare un ulteriore passo avanti per rendere la consegna dei ticket ancora più veloce e capillare - prosegue Raggi - grazie a un accordo con Poste Italiane, è ora possibile ritirare i buoni cartacei anche presso gli uffici postali presenti sul territorio. Certamente non ci fermeremo e continueremo a distribuire i Buoni Spesa fino a esaurimento delle risorse disponibili. Continuiamo a lavorare su più livelli con l'obiettivo comune di dare un supporto tempestivo a coloro che stanno vivendo questa emergenza con più difficoltà. Sono sicura che supereremo questa crisi così come la stiamo affrontando: insieme, con grande impegno e determinazione".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24