Coronavirus, Lazio: 3.106 casi e 212 decessi. Spallanzani: "Trend calo ricoveri"

Lazio

Dei casi registrati, 1.677 sono in isolamento domiciliare, 1.236 sono ricoverati in ospedale e 193 in terapia intensiva. Sono invece 439 i guariti. Il bollettino dell'Istituto: "I pazienti positivi sono 198. Di questi, 21 necessitano di supporto respiratorio"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

Sono 3.106 gli attuali casi positivi Covid-19 nella Regione Lazio. Di questi, 1.677 sono in isolamento domiciliare, 1.236 sono ricoverati in ospedale e 193 in terapia intensiva. Questi sono i dati della Regione Lazio. Sono 212 i pazienti deceduti e 439 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 3.757 casi. Intanto, come riporta il bollettino dello Spallanzani, "continua in maniera significativa il trend di aumento del numero delle dimissioni in parallelo ad un minor numero di ricoverati Covid-19 positivi".
Si è spento invece nella scorse ore, a Roma, il Sostituto Commissario della polizia di Stato, Giorgio Guastamacchia, di 52 anni, in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, in seguito alle complicazioni di una polmonite da coronavirus: faceva parte della scorta del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte. Nel frattempo la Direzione Strategica della Asl Roma 5 ha annunciato che il presidio di Palestrina è stato convertito in Covid Hospital e ospiterà esclusivamente pazienti contagiati che necessitano di assistenza a bassa/media complessità. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

19:25 - Intersos: "Comune trovi tetto per 250 persone a Stazione Tiburtina"

"Il team mobile socio-sanitario dell'organizzazione umanitaria Intersos ha individuato, nel corso delle ultime 2 settimane, circa 250 persone costrette a vivere in condizioni igienico-sanitarie inaccettabili nell'area circostante la Stazione Tiburtina. Oggi la nostra presenza garantisce un presidio sanitario altrimenti inesistente". Così ha dichiarato in una nota Intersos, che prosegue: "Il monitoraggio sanitario, gestito in costante collaborazione con le Asl deve essere accompagnato dall'individuazione urgente, da parte in primo luogo del Comune di Roma, di soluzioni abitative che tolgano le persone dalla strada, offrendo loro un riparo in sicurezza. In questo momento è fondamentale che ciascuno si assuma le proprie responsabilità e che ci sia piena collaborazione tra istituzioni, organizzazione umanitarie e associazioni del volontariato nella gestione dell'emergenza. Quella dell'area circostante la Stazione Tiburtina è una situazione di crisi ormai cronicizzata che denunciamo da anni e che espone le persone a un rischio elevato nell'attuale epidemia di Coronavirus. Le visite mediche effettuate dai nostri medici hanno evidenziato come il 20% dei pazienti soffra di patologie croniche, in particolare ipertensione e diabete, e siano, pertanto, doppiamente vulnerabili di fronte al virus. Il team mobile di Intersos sta effettuando visite mediche, triage Covid-19 e orientamento socio-sanitario ai servizi. Vengono inoltre distribuiti kit igienici e materiale informativo multilingue e offerte sessioni di educazione sanitaria sui comportamenti da adottare e sulle norme specifiche per la prevenzione del Covid-19".

19:17 - 848 interventi dei vigili del fuoco

Oltre le operazioni di soccorso, sono 848 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco per l'emergenza Covid-19. Di questi, 261 sono quelli per il trasporto di materiali sanitari urgenti, 101 per l'assistenza agli ospedali, 219 per l'igienizzazione di locali pubblici e aree esterne.
È terminata nel pomeriggio di oggi l'operazione del nucleo avanzato Nbcr (Nucleare, Biologico, Chimico, Radiologico) nell'ospedale di Alatri, nel Frusinate, per la sanificazione di alcune aree tra cui il pronto soccorso e il piazzale, oltre alla tenda della protezione civile posta all'esterno della struttura per l'attesa dei pazienti. L'intervento, svolto in accordo con la direzione sanitaria, ha riguardato i punti con maggior difficoltà d'intervento, come gli impianti d'aria e i macchinari su cui non è possibile l'utilizzo d'ipoclorito di sodio. Il nucleo Nbcr e la squadra del comando di Frosinone hanno lavorato dalle 14 alle 17, con quattro operatori che sono entrati all'interno della struttura e con il restante personale all'esterno per garantire la decontaminazione.

17:56 - Nel Lazio 3.106 positivi e 212 i decessi

Sono 3.106 gli attuali casi positivi Covid-19 nella Regione Lazio. Di questi, 1.677 sono in isolamento domiciliare, 1.236 sono ricoverati in ospedale e 193 in terapia intensiva. Questi sono i dati della Regione Lazio. Sono 212 i pazienti deceduti e 439 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 3.757 casi.

16:33 - Asl Latina: "Bimba nata da mamma positiva in buone condizioni"

"E' in buone condizioni la prima bambina nata a Latina da una donna covid 19 positiva all'ospedale Goretti". E' quanto rende noto la Asl di Latina sulla pagina Facebook "Salute Lazio" dell'assessorato regionale alla Sanità. La Asl rende noto "17 nuovi casi positivi, zero decessi. 2 pazienti sono guariti. 3265 persone sono uscite dall'isolamento domiciliare".

16:16 - Bambino Gesù: "In condizioni discrete 8 bimbi positivi ricoverati"

"Tutti gli 8 bambini positivi ricoverati sono in condizioni discrete". Così l'ospedale pediatrico Bambino Gesù sulla pagina Facebook 'Salute Lazio' dell'assessorato regionale alla Sanità.

15:53 - Raggi: "Stamattina 7mila verifiche a Roma"

"A Roma da inizio emergenza la Polizia Locale ha effettuato oltre 420 mila controlli e rilevato 735 sanzioni. Stamattina già effettuate 7mila verifiche che si aggiungono alle 18mila di ieri. Grazie ad agenti per l'importante lavoro. #NonAbbassiamoLaGuardia". Così su Twitter la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

15:14 - Nel Reatino 19 nuovi casi e un decesso

"All'esito delle indagini eseguite nelle ultime ore si evidenziano 19 nuovi soggetti positivi al test Covid-19. I soggetti sono residenti o domiciliati nei Comuni di Rieti, Rivodutri, Forano, Cittaducale, Cantalice, Contigliano. In provincia di Rieti salgono pertanto a 280 i soggetti positivi al test". Lo rende noto il nuovo bollettino sanitario della direzione generale della Asl di Rieti. Nelle ultime 24 ore si è registrato anche un nuovo decesso, che porta il totale a 16. Si tratta di una paziente di 84 anni che era ospite del Covid Hospital Santa Lucia di Rieti. La donna, fa sapere l'Azienda sanitaria reatina, era affetta da "gravi patologie pregresse". Risultano, inoltre, in sorveglianza domiciliare 399 soggetti, 376 di questi sono asintomatici, mentre 23 sono sintomatici e già sottoposti al tampone. Sono, infine, 32 i soggetti usciti dalla sorveglianza domiciliare.

15:05 - Ad Anzio salgono a 13 i positivi

I pazienti positivi al Covid-19, residenti ad Anzio sono complessivamente tredici (un caso in più rispetto ai giorni scorsi). Lo rende noto il sindaco Candido De Angelis, sulla base delle comunicazioni aggiornate dalla direzione generale dell'Asl Roma 6, che augura a tutti una pronta guarigione e raccomanda ai concittadini di rimanere a casa.

15:02 - Trasferiti fuori Fiumicino 7 membri d'equipaggio di una nave da crociera positivi

Sono stati trasferiti in una struttura al di fuori del territorio del Comune di Fiumicino i sette membri d'equipaggio di una nave da crociera positivi al Covid 19 e che erano isolati in un hotel, l'ex Golden Tulip di Isola Sacra. Invariato inoltre, rispetto ad ieri, il numero dei contagiati residenti nel Comune, che rimangono 25. Lo rende noto il sindaco Esterino Montino, in base agli aggiornamenti della Asl Rm3 sulla situazione dei contagi.

13:55 - A spasso coi figli lontani da casa: 2 sanzionati a Roma

Sorpresi dalla polizia locale a passeggio con i figli in aree distanti dalla propria abitazione due genitori sono stati sanzionati ieri a Roma. E' il caso di un padre in compagnia del figlio di 17 anni, fermati in via Aurelia ma che abitano nella zona di San Giovanni e di una donna sorpresa fare una passeggiata con la figlia sedicenne nei pressi di Largo di Boccea, ma residente a Don Bosco. Gli agenti del XIII Gruppo Aurelio, durante i controlli per verificare il rispetto delle misure di contenimento per i coronavirus, hanno effettuato sanzioni anche per diverse auto con a bordo più persone che circolavano senza motivo.

13:54 - Morto a Roma agente della scorta del premier Conte

Si è spento nella scorse ore, a Roma, il Sostituto Commissario della polizia di Stato, Giorgio Guastamacchia, di 52 anni, in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, in seguito alle complicazioni di una polmonite da coronavirus. Lascia 2 figli e la moglie. L'uomo faceva parte della scorta del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte. Il Capo della Polizia ha espresso sentimenti di cordoglio e di vicinanza ai familiari, attorno ai quali si stringono anche gli agenti.

13:52 - Raggi: "Sanificati 4 chilometri di strade questa settimana"

"Questa settimana i lavoratori del nostro Servizio Giardini e di Ama hanno fatto un lavoro straordinario: hanno sanificato quasi 4 mila chilometri di strade della città, utilizzando più di 2 milioni di litri di liquido igienizzante. Un risultato che spiega bene l'impegno di Roma Capitale nella battaglia alla diffusione del coronavirus". Così su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi: "Prima di tutto voglio dire 'grazie' a questi nostri dipendenti, che ogni giorno sono in campo per tutti gli altri cittadini. Con Ama e l'assessorato alle Politiche del Verde abbiamo creato una vera e propria task-force, a cui recentemente si sono uniti anche i mezzi idranti della Polizia di Stato, che ha garantito e sta garantendo la pulizia straordinaria delle aree vicine a farmacie, ospedali, stazioni metro, stazioni ferroviarie, supermercati e fermate degli autobus. Un'operazione complessa, che si aggiunge alle sanificazioni che abbiamo disposto, già dai primi giorni dell'emergenza, per scuole, centri anziani e per i circa 60 mila cassonetti che si trovano in tutti i Municipi di Roma".

13:32 – Spallanzani: “Continua trend calo ricoverati”

"I pazienti covid 19 positivi sono in totale 198. Di questi, 21 necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 196", riporta il bollettino di oggi dello Spallanzani di Roma. "Continua in maniera significativa il trend di aumento del numero delle dimissioni in parallelo ad un minor numero di ricoverati Covid-19 positivi" prosegue il bollettino in cui si aggiunge: "Nell'ambito del Progetto Regionale Ospedale-Territorio, coordinato dall'Istituto Spallanzani, in collaborazione con l'Ordine dei Medici di Roma e da Confcooperative, d'intesa con la Direzione della Asl Roma 5 e con il Sindaco di Nerola, continua oggi l'approfondimento epidemiologico e diagnostico della popolazione" .

12:58 – D'Amato: “Ai senzatetto forniamo già assistenza e tamponi”

“Ai senzatetto già facciamo assistenza alla Stazione Termini con la Asl Roma 1, e alla Stazione Tiburtina con la Asl Roma 2. Già diversi tamponi sono stati eseguiti sui sintomatici. Inoltre abbiamo dato la possibilità di ospitarli in strutture alberghiere", ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel corso di una conferenza stampa allo Spallanzani. Stamattina la sindaca di Roma Virginia Raggi aveva chiesto, con una lettera al prefetto, al Viminale, alla Protezione Civile e allo stesso governatore Nicola Zingaretti, di procedere a tamponi sui senza fissa dimora della Stazione Tiburtina. D'Amato ha dato comunque la sua disponibilità a confrontarsi con il Campidoglio per le necessità della Capitale. "Roma per noi è un punto d'attenzione importante - ha aggiunto - lo dimostra anche la frenata sui dati di Roma città".

12:39 - Zingaretti visita lo Spallanzani: "Continuiamo a resistere"

"Stamattina ho visitato lo Spallanzani - ha affermato il presidente della Regione Lazio e segretario del Pd, Nicola Zingaretti, al termine dell'incontro - per testimoniare vicinanza e sostegno agli operatori sanitari e agli scienziati e tramite loro a tutti gli operatori che in Lazio e in Italia sono in trincea e combattono nell'opera di contenimento per debellare il virus. Siamo nel cuore della battaglia.‎ Le iniziative di contenimento stanno funzionando - ha aggiunto - ma questo deve portarci a un assoluto rigore, a rispettare le indicazioni e rimanere a casa, siamo nel cuore dello scontro. Assieme alla soddisfazione per i risultati non abbassiamo la guardia in alcun modo. Ai cittadini lancio l'appello: continuate a resistere, bisogna seguire questa strategia".

12:23 - Rieti, 250 tamponi a operatori sanitari

La direzione generale della Asl di Rieti e l'Unità di Crisi Covid-19 informano "che sono stati eseguiti 250 tamponi agli operatori sanitari ospedalieri ad alto rischio". È attivo, inoltre, il Piano di screening che prevede l'esecuzione di ulteriori tamponi a tutti gli operatori effettivamente in servizio. Proseguono, intanto, le indagini epidemiologiche nella 'zona rossa' di Contigliano, il comune del Reatino dove si è registrato un alto numero di contagi tra degenti e operatori di una casa di riposo. I 200 tamponi eseguiti dall'equipe medica dello Spallanzani e dell'Ordine dei medici di Roma, fa sapere ancora l'Azienda sanitaria reatina, "si aggiungeranno ai tamponi in fase di esecuzione nelle Case di riposo della 'zona rossa', da parte dall'Unità valutativa e di controllo della Asl di Rieti, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, di Roma e Rieti". Parallelamente, proseguono le indagini epidemiologiche e le verifiche nelle 77 tra case di riposo e Rsa presenti in provincia di Rieti, "con indagini incrociate per l'individuazione di eventuali casi sospetti, l'esecuzione dei test, ripetuti nel tempo e di monitorare i 311 soggetti in sorveglianza domiciliare".

12:12 - Presidio Palestrina diventa Covid Hospital

La Direzione Strategica della Asl Roma 5 comunica che il presidio di Palestrina è stato convertito in Covid Hospital ed ospita esclusivamente pazienti affetti da Coronavirus, che necessitano di assistenza a bassa/media complessità. I pazienti Covid 19 accedono alla struttura, esclusivamente con i mezzi Ares 118. I cittadini quindi non dovrabbo accedere direttamente alla Struttura e l'emergenza è assicurata dalla postazione dell'Ares 118 attraverso il Numero Unico dell'Emergenza 112.

11:22 - Infermiere ruba materiale da ospedale, arrestato

Un uomo di 50 anni, ritenuto responsabile del reato di peculato, è stato arrestato dalla polizia. L'uomo, infermiere in servizio in un pronto soccorso, al termine del turno notturno, è stato sorpreso dagli investigatori, già sulle sue tracce, con un notevole quantitativo di materiale sanitario tra cui soluzione fisiologica, garze, dispositivi di protezione, nonché materiale per la disinfezione, tutto nascosto all'interno della propria auto. Il materiale in questione, compresi 4 cellulari in uso all'uomo, è stato sottoposto a sequestro.

10:49 - Biblioteche di Roma, accesso libero a ebook e giornali

"Accesso libero a ebook e giornali grazie alle Biblioteche di Roma - scrive su Instagram la sindaca della Capitale, Virginia Raggi -. L'iniziativa fa parte del programma #laculturaincasa promosso dalle istituzioni culturali capitoline. Tutte le info su www.bibliotechediroma.it e sulla pagina Facebook Cultura Roma".

9:49 - Virginia Raggi: "Tamponi a senza fissa dimora, rischio focolai"

"La Regione Lazio faccia subito i tamponi ai tanti senza fissa dimora che trovano rifugio nell'area della stazione Tiburtina per evitare il rischio di focolai di infezione da Coronavirus. Bisogna tutelare i cittadini". È la richiesta della sindaca di Roma, Virginia Raggi, al governatore Nicola Zingaretti contenuta in una lettera inviata anche al ministro Lamorgese, al prefetto Pantalone e al capo della Protezione Civile Borrelli.

9:22 - Ubriaco va a comprare alcolici con la figlia piccola: denunciato

A tarda serata, e con parecchi bicchieri di troppo in corpo, ha deciso di uscire dalla sua abitazione di via Giolitti per andare a comprare altre bottiglie di alcolici, portando con sé la figlia di soli 4 anni. La madre della piccola ha tentato di fermare l'uomo, ucraino di 32 anni con precedenti, che però è riuscito ad allontanarsi. A quel punto la donna, vedendo sopraggiungere una pattuglia di carabinieri del Nucleo Scalo Termini, li ha fermati chiedendo il loro aiuto. I militari si sono subito messi sulle tracce del 32enne e della figlioletta, trovandoli in un negozio di generi alimentari di via Marsala, gestito da un connazionale. L'uomo stava facendo incetta di alcolici e quando è stato fermato dai carabinieri è andato su tutte le furie, tentando più volte di divincolarsi per evitare di essere controllato. Alla fine, nonostante la resistenza, è stato immobilizzato ed è stato trovato con un coltello da cucina, con lama da 18 centimetri in tasca. Portato in caserma, l'ucraino dovrà rispondere di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità e porto abusivo di arma. La bimba, spaventata ma in buone condizioni di salute, è stata affidata alla mamma. Nei guai è finito anche il commerciante ucraino che è stato sanzionato per aver violato le misure del Governo in tema di contenimento della diffusione del Covid-19, con cui si impone la limitazione o la sospensione delle attività commerciali di vendita al dettaglio, a eccezione di quelle necessarie per assicurare la reperibilità dei generi agricoli, alimentari e di prima necessità. Il negozio, di fatto, era rimasto aperto al pubblico al di fuori dagli orari consentiti dal Decreto Legge 19 del 25 marzo 2020. I Carabinieri hanno imposto la chiusura del negozio per i prossimi 5 giorni.

8:08 - Virginia Raggi proroga al 13 aprile le ordinanze anti-contagio

Virginia Raggi, sindaca di Roma, ha prorogato fino al 13 aprile prossimo tutte le ordinanze emanate nell'ambito delle misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus. Da quanto si apprende, restano dunque aperte h24 le Zone a traffico limitato (Ztl) Trastevere, Tridente e Centro Storico, e gratuiti i parcheggi nelle strisce blu in tutta la città. Inoltre, permangono la chiusura dei centri anziani e il divieto di accesso sulle spiagge del litorale di Roma Capitale e resteranno chiusi al pubblico anche parchi, ville e aree gioco, a seguito delle decisioni adottate con Dpcm del 1 aprile 2020.
La sosta tariffata sarà gratuita su tutto il territorio capitolino. La sospensione del pagamento delle "strisce blu" - spiega il Campidoglio - è prevista per tutti i posti auto del territorio cittadino, sia dei parcheggi di scambio (che manterranno il relativo presidio), sia delle zone oggetto della tariffazione della sosta su strada. Oltre alla chiusura dei centri anziani, viene anche disposta la sospensione delle attività di gruppo nei centri residenziali, semiresidenziali, socio-assistenziali e ludico-ricreativi gestiti da Roma Capitale, in convenzione e privati, tra cui Centri Alzheimer, centri diurni, laboratori destinati a persone anziane, persone disabili e minorenni, ludoteche e centri di aggregazione giovanile.

Roma: I più letti