Roma, uccide la madre a coltellate: fissato interrogatorio di garanzia

Lazio

Il 20enne è accusato di omicidio volontario e lesioni, dato che dopo essersi scagliato sulla madre ha aggredito anche la sorella minore, che però è riuscita a salvarsi  

Si terrà domani mattina l'interrogatorio di garanzia per il ragazzo di vent’anni che, a Roma, ha ucciso la madre a coltellate al culmine di una lite. L’omicidio è avvenuto la notte tra sabato 21 e domenica 22 marzo, nella zona del Laurentino. Il giovane è accusato di omicidio volontario e lesioni, dato che dopo essersi scagliato sulla madre ha aggredito anche la sorella minore, che però è riuscita a salvarsi rifugiandosi dai vicini di casa. E’ stata la ragazzina a chiamare il 112: i carabinieri hanno poi trovato il 20enne a casa, con la porta chiusa dall'interno e ancora indosso i vestiti sporchi di sangue. Ritrovato e sequestrato anche il coltello con cui ha ucciso la madre. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24