Viterbo, 16enne morta dopo dimissioni da ospedale: aperta inchiesta per omicidio colposo

Lazio

La ragazza è stata trovata senza vita dai genitori nel proprio letto a Montefiascone. La giovane sarebbe stata portata al nosocomio ieri dopo un malore. L'autopsia, prevista per martedì 18 febbraio, stabilirà le cause del decesso. Indagano i carabinieri 

La procura di Viterbo ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo contro ignoti (coordinata dal procuratore Paolo Auriemma) sul caso della 16enne Aurora Grazini, trovata morta questa mattina nel proprio letto dai genitori a Montefiascone (in provincia di Viterbo). La salma è stata messa a disposizione dell'autorità giudiziaria per l'autopsia, che verrà svolta martedì 18 febbraio. L’esame dovrà chiarire le cause del decesso e accertare se la giovane fosse affetta da qualche patologia o malformazione congenita mai diagnosticata.

Le indagini

Sulle cause del decesso indagano anche i carabinieri della stazione cittadina, che hanno eseguito un sopralluogo all'interno dell'abitazione e sono al lavoro per ricostruire le ultime ore di vita della giovane. Contestualmente, la procura ha disposto l’acquisizione di tutta la certificazione medico-sanitaria di Aurora, per ricostruire la storia del suo stato di salute e verificare gli eventuali progressi.

Il malore e la morte

Stando ai primi accertamenti, Aurora, negli ultimi dieci giorni, avrebbe avuto problemi di salute e perdita di peso. Secondo quanto si apprende da fonti sanitarie, nella giornata di ieri la ragazza sarebbe andata al pronto soccorso dell'ospedale di Belcolle (nel Viterbese) poiché in preda a uno stato d'ansia e un attaco di panico. La giovane non avrebbe invece lamentato problemi prettamente fisici. Per questo motivo, sarebbe stata presa in carico per essere instradata su un percorso di assistenza di tipo psicologico e non fisico. Le sarebbe anche stato fissato un colloquio con uno specialista. I medici, al termine di alcuni accertamenti, avrebbero infine deciso di dimetterla. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha inviato una task force di ispettori al nosocomio per effettuare degli approfondimenti i sull’accaduto.

L’assessore regionale alla Sanità: “Disposto audit clinico”

L’assessore alla Sanità e all’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, ha dichiarato: “È stato immediatamente disposto dal sistema sanitario regionale l’audit clinico sul decesso della giovane per verificare le procedure cliniche eseguite presso l’ospedale prima delle dimissioni. L’Azienda sanitaria di Viterbo è a completa disposizione dell’autorità giudiziaria per stabilire le cause del decesso”.

Il ricordo della scuola

La scuola frequentata da Aurora ha deciso di ricordarla con un post su Facebook: "Il tuo sorriso, la tua allegria, la tua bellezza, la tua simpatia, il tuo ricordo illumineranno sempre la nostra strada. Ciao Aurora, ovunque tu ora sia devi sapere che continueremo ad amarti".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24