Coronavirus, mascherine tutte esaurite nel quartiere cinese di Roma

Lazio

"Finite da alcuni giorni - riferisce una farmacista all'ANSA -. Se prima venivano solo cinesi, da questa mattina si è creato il panico anche tra gli italiani, tanti sono venuti a chiedercele"

All'indomani dell'accertamento dei primi due casi di Coronavirus in Italia (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI), e precisamente a Roma, nel quartiere Esquilino - la Chinatown della Capitale - si iniziano a incontrare persone che camminano indossando mascherine. Nel quartiere che si dipana attorno a piazza Vittorio in molte farmacie, inoltre, si registra il tutto esaurito di mascherine.

Le dichiarazioni

"Finite da alcuni giorni - riferisce una farmacista all'ANSA -. Se prima venivano solo cinesi, da questa mattina si è creato il 'panico' anche tra gli italiani, tanti sono venuti a chiedercele. Adesso è finita anche l'Amuchina". Così il gestore di un'altra farmacia: "Da questa mattina le abbiamo finite anche noi, ma arrivano continuamente. Le vendiamo a pacchi anche da 50 o 100 mascherine tutte insieme. Le acquistano soprattutto cinesi e supponiamo che possano mandarli anche in Cina. Ormai qui tanta gente ha iniziato a girare con la mascherina sul viso. Da quando i media hanno iniziato parlare tanto di questo virus si è creata una sorta di psicosi".

Roma: I più letti