We Run Rome, 10mila atleti per la maratona tra i luoghi storici della Capitale

Lazio
La maratona (ANSA)

La corsa, arrivata alla sua nona edizione, attraversa i luoghi più ricchi di fascino della Capitale. A vincere è stato l'etiope Milkesa Mengesha, davanti all'azzurro Daniele Meucci, vincitore nel 2018. Nella gara femminile ha trionfato Yasemin Can

Con un tempo di 28 minuti e 50 secondi è l'etiope Milkesa Mengesha a tagliare per primo il traguardo della We Run Rome, la tradizionale maratona di San Silvestro, che ha visto, secondo gli organizzatori, la partecipazione di 10.000 atleti. Nella gara femminile ha trionfato l'atleta turca Yasemin Can con un tempo di 32 minuti e 17 secondi. La corsa di 10 chilometri, arrivata alla sua nona edizione, attraversa i luoghi più ricchi di fascino della Capitale: dallo stadio delle Terme di Caracalla al Circo Massimo, piazza Venezia, via del Corso, piazza di Spagna, piazza del Popolo, il Pincio, villa Borghese, via Veneto, via dei Fori Imperiali, il Colosseo, per poi tornare alle Terme di Caracalla per il traguardo.

I risultati della gara

Mengesha ha preceduto l'azzurro Daniele Meucci, vincitore nel 2018, che ha fermato il cronometro sui 29:44. Terzo il marocchino Yassine El Fathaoui con 29:49. In campo femminile, Yasemin Can è arrivata davanti a Sofia Yaremchuk che ha replicato il secondo posto del 2018 (32:35). Terza Federica Sugamiele con 34:08.

Meucci: "Spero di tornare anche l'anno prossimo"

"Sono affezionato a questa gara - ha spiegato Meucci - spero di tornare anche il prossimo anno. Mi spiace non aver vinto, ma alla fine il mio avversario è stato più veloce e devo accontentarmi del secondo posto". Soddisfatta l'atleta turca Yasemin Can: "Ci tenevo molto a gareggiare a Roma, su un percorso impegnativo. Non amo correre tratti in salita, ma credo sia utile uscire dalla propria zona di confort e cercare nuove sfide. L'infortunio che mi ha impedito di andare ai Mondiali é ormai un brutto ricordo, vincere gli Europei é stato un buon rientro e oggi ho provato ottime sensazioni".

Le parole del presidente di Atleticom

Soddisfatto anche Camillo Franchi Scarselli, presidente di Atleticom, "per la perfetta riuscita dell'evento. Il prossimo, quello del decennio , sarà assolutamente indimenticabile, ma già ora possiamo fregiarci dell'onore di organizzare una delle "10K" più importanti al mondo. Destinazione di molte migliaia di runners provenienti da ogni parte d'Italia e dall'estero, come testimoniato dal portale francese businessinsider.fr che nello stilare una classifica delle 15 mete europee più ambite per l'ultimo dell'anno, ha inserito al 5° posto la città di Roma grazie all'Atleticom We Run Rome".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24