Spaccio di cocaina alle porte di Roma, otto misure cautelari

Lazio
Foto di archivio (Getty Images)

Dalle indagini, condotte dai carabinieri della stazione di Nerola, è emerso che il gruppo gestiva da tempo lo spaccio al dettaglio della sostanza stupefacente nel comune di Montorio Romano 

I carabinieri del Comando provinciale di Roma hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Tivoli su richiesta della locale Procura, nei confronti di otto persone, accusate di detenzione e spaccio di cocaina nel comune di Montorio Romano, in provincia di Roma. L’operazione odierna è scattata al termine dell'attività d’indagine durata quasi un anno e condotta dagli uomini dell’Arma della stazione di Nerola.

Alcuni già ai domiciliari

Il gruppo, composto da cittadini stranieri in concorso con un italiano, gestiva da tempo lo spaccio al dettaglio di cocaina sulla "piazza" di Montorio Romano. Dalle indagini è anche emerso che alcuni componenti della banda continuavano a smerciare la droga nonostante fossero agli arresti domiciliari.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24