Roma, picchiano baristi che non vogliono dargli da bere: 2 arresti

Lazio

Secondo quanto ricostruito, un 22enne e un 24enne sono entrati in un locale, che stava per chiudere, in zona Eur e, dopo averli minacciati, hanno colpito con calci e pugni i due baristi che si sono rifiutati di servirli 

Hanno aggredito con pugni e calci due baristi perché non hanno dato loro da bere, ma sono stati arrestati dalla polizia. Protagonisti due ragazzi di 22 e 24 anni che sono entrati in un bar in zona Eur, a Roma, quando il locale stava ormai chiudendo, nella notte fra sabato e domenica.

L'aggressione e gli arresti

Prima le minacce "Se non ci dai da bere avrai problemi quando esci dal locale" poi l'aggressione vera e propria: un pugno al volto a uno dei due, che ha riportato la frattura dello zigomo sinistro, poi ancora calci e pugni all'altro barsita mentre era a terra. Provvidenziale l'intervento degli altri dipendenti, che hanno fatto scappare gli aggressori, e degli agenti del Reparto volanti che durante i servizi di controllo del territorio hanno notato i due mentre scappavano, inseguiti da altre due persone. Acquisite le informazioni sull'accaduto, i poliziotti hanno bloccato i sospettati tra piazza Guglielmo Marconi e via Chopin. I testimoni li hanno riconosciuti e i due, entrambi con precedenti di polizia e con un avviso orale del questore in atto, che sono stati arrestati e portati nel carcere di Regina Coeli con l'accusa di lesioni personali aggravate e tentata estorsione.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24