Roma, Raggi: "Rifiuti saranno conferiti in discarica di Civitavecchia"

Lazio

"Un provvedimento - sottolinea la nota della Città Metropolitana - resosi necessario dopo la chiusura straordinaria e temporanea della discarica di Colleferro, a causa di un grave incidente sul lavoro"

La sindaca di Roma Virginia Raggi, "nell'inerzia della Regione Lazio, sta lavorando a un'ordinanza che autorizzi il conferimento di una maggiore quantità di rifiuti urbani nella discarica di Civitavecchia (dove Ama già smaltisce parte dei rifiuti urbani di Roma". Lo annuncia una nota. "Un provvedimento resosi necessario dopo la chiusura straordinaria e temporanea della discarica di Colleferro, a causa di un grave incidente sul lavoro. Tale soluzione è temporanea", sottolinea la nota della Città Metropolitana di Roma, e aggiunge: "Si è infatti ancora in attesa che la Regione indichi i siti definitivi per lo smaltimento dei rifiuti come previsto dalla normativa, in vista dell'annunciata chiusura della stessa discarica di Colleferro".

La replica del sindaco di Civitavecchia

"Ancora una volta il nostro territorio subisce il vergognoso assalto di chi lo ha preso per il tappeto sotto il quale nascondere l'immondizia creata dalla propria incapacità. Civitavecchia non è la pattumiera di Roma, né della Città Metropolitana, né della Regione Lazio e non intende pagare il prezzo delle incompetenze altrui. Con ogni mezzo ci attiveremo per impedire questa inaccettabile e scellerata possibilità". Così il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco, dopo l'annuncio della sindaca di Roma.  

L'ultimatum dell'assessore regionale ai Rifiuti Massimiliano Valeriani

Sempre oggi l'assessore regionale al ciclo dei rifiuti, Massimiliano Valeriani, ha lanciato un ultimatum all'amministrazione capitolina: "Se il Comune non individuerà nelle prossime ore soluzioni che gli competono per i compiti di raccolta e smaltimento, useremo i poteri sostitutivi per superare la loro inerzia". "Vanno bene le riunioni - ha sottolineato l’assessore Valeriani - purché non diventino una scusa per confondere ruoli, compiti e perdere altro tempo. Per evitare una crisi che chiediamo da tempo di scongiurare occorre che ciascuno si assuma le proprie responsabilità".

Le richieste della sindaca Virginia Raggi

A quanto si apprende la sindaca Raggi ha inviato ieri sera una lettera al ministro Costa per convocare oggi stesso un incontro "al fine di trovare senza indugio una soluzione che scongiuri" una "gravissima crisi" sul fronte della raccolta dei rifiuti, in particolare a seguito della chiusura della discarica di Colleferro. Raggi chiede la convocazione del presidente della Regione Nicola Zingaretti, del Prefetto di Roma, del capo del Dipartimento nazionale della Protezione Civile e dell'amministratore unico di Ama.
La richiesta a Costa è stata preceduta da un'altra lettera della sindaca indirizzata a Zingaretti. Nella missiva al governatore, sempre secondo quanto si apprende, Raggi definisce necessario un incontro immediato e ribadisce quanto da lei già sostenuto: la legge non attribuisce la scelta dei siti di conferimento al Comune ma dispone che vengano individuati nell'ambito di un piano di competenza regionale che ad oggi non è stato ancora approvato.

La reazione del ministro Costa

Secondo quanto si apprende da fonti ministeriali, il ministro ha espresso 'molta sorpresa' dopo avere saputo della richiesta della sindaca di Roma. Costa e il suo staff indicano che il lavoro sulla situazione dei rifiuti a Roma è costante e in collaborazione con gli uffici tecnici degli organismi che se ne occupano.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24