Droga, spaccio nel Napoletano: arrestata famiglia a Latina

Lazio
Immagine di archivio (ANSA)

In manette un 39enne, una 49enne e un 43enne, tutti indagati per concorso in detenzione e traffico di sostanze stupefacenti. Il trio, che si era trasferito di recente nel capoluogo laziale, operava nel rione Provolera a Torre Annunziata 

I carabinieri della sezione operativa della compagnia di Torre Annunziata (in provincia di Napoli) hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare nei confronti di una famiglia che si era trasferita recentemente a Latina (dove è scattato l’arresto) e che gestiva una rete di spaccio nel Comune del Napoletano, in particolare nel rione Provolera. In manette sono finiti un uomo di 39 anni, la moglie di 49 anni e il fratello di 43 anni, tutti indagati per concorso in detenzione e traffico di stupefacenti. Le misure sono state emesse dal gip del tribunale della città campana, su richiesta della procura.

Il traffico di droga

Tutto ha avuto inizio dopo l’arresto in flagranza del 39enne e della consorte 49enne, sorpresi in possesso di tre grammi di cocaina e nove di crack, di uno spinello di marijuana e di materiale per confezionare la droga. Durante le successive indagini, svolte tra settembre e ottobre di quest’anno, i militari hanno monitorato il giro degli acquirenti e ricostruito le modalità di spaccio all’interno del rione Provolera di Torre Annunziata. Chi comprava le dosi di stupefacente si recava direttamente presso l’abitazione degli indagati, certi di trovare sempre disponibilità. Ai pusher bastavano pochi istanti per ritirare il prodotto. I carabinieri, attraverso ripetuti appostamenti, sono riusciti a documentare oltre 50 cessioni.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24