Frosinone, confiscati beni per 1,3 milioni di euro ai clan De Silvio-Spada

Lazio
Foto di Archivio

Le indagini della guardia di finanza hanno permesso di ricostruire l'evoluzione del patrimonio acquisito nel corso dell'ultimo ventennio dai componenti dei due clan.

Sono stati confiscati beni per 1,3 milioni di euro e applicato sette misure di sicurezza della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nei confronti di altrettanti esponenti di spicco delle famiglie De Silvio-Spada di Frosinone. Le indagini della guardia di finanza hanno permesso di ricostruire l'evoluzione del patrimonio acquisito nel corso dell'ultimo ventennio dai componenti dei due clan. Le confische riguardano tre ville di pregio, due immobili e due terreni a Frosinone, Ferentino e Terracina, nonché 12 auto, alcune di lusso, conti correnti e altre ricchezze.

Operazione Life Rocking

Il provvedimento rappresenta il coronamento dell'operazione "Life Rocking" condotta dagli stessi investigatori nel 2012, quando erano stati arrestati componenti delle famiglie De Silvio-Spada, compresi i loro fiancheggiatori, per essere gli artefici di un rilevante traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, nello specifico crack, nella città di Frosinone e che vedeva coinvolti, quali acquirenti, moltissimi giovani della provincia ciociara.

Le condanne

A seguito di tale operazione il Tribunale di Frosinone, nel maggio del 2016, aveva condannato sette componenti delle famiglie per i reati di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, riconoscendo per quattro di loro l'associazione a delinquere.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24